E’molto strano sentir parlare di una dieta ingrassante eppure ci sono persone che vivono con preoccupazione la prova costume o che comunque non sono contente del proprio aspetto fisico, perché vorrebbero eliminare i chili di troppo. Ci sono anche persone che, al contrario, hanno un fisico troppo esile e desidererebbero aumentare di peso. Le prime intraprendono una dieta dimagrante che si basa sul consumo di un numero limitato di calorie, ad esempio una dieta ipocalorica, le seconde invece seguiranno un dieta ingrassante, associato ad una moderata attività fisica, che mira all’aumento della massa muscolare.

E’ bene sapere che la magrezza può essere dovuta a motivi costituzionali ma anche causata da varie patologie, come disturbi dell’alimentazione, parassitosi, ipertiroidismo ecc. Nel caso in cui si avvertano dei fastidi salutari di qualsiasi genere, è importante parlarne con il proprio medico che valuterà le condizioni di salute generale del paziente. Solo le persone che hanno una magrezza di tipo costituzionale possono seguire una dieta ingrassante che aiuti ad aumentare di peso. Una dieta ingrassante ha lo scopo principale di aumentare, in chi la segue, principalmente la massa muscolare e solo in minima parte la massa grassa.

Consigli utili per aumentare la massa muscolare

Come è stato già detto una dieta ingrassante del genere mira all’aumento della massa muscolare e solo in parte all’aumento di quella grassa, nel totale rispetto della salute. Quindi durante questo regime alimentare lo sport gioca un ruolo fondamentale, è importante praticare un’attività fisica di tipo pesante, ad esempio sollevamento pesi, ovviamente senza esagerare e rispettando le capacità fisiche di ogni individuo. Di seguito sono elencati alcuni consigli utili per chi desidera contrastare la magrezza costituzionale e fare una dieta ingrassante.

  • Tenere sotto controllo l’assunzione di grassi di tipo idrogenato, conosciuti anche sotto il nome di trans, che non devono oltrepassare i 5 grammi giornalieri. E’consigliabile quindi eliminare dalle proprie abitudini alimentari l’utilizzo di burro e margarina. Prestando attenzione a non mangiare anche i cibi che ne contengono grandi quantità, ad esempio croissant, grissini, brioche ecc.
  • Consumare una quantità di carboidrati compresa tra il 50 e il 55% dell’energia totale giornaliera. E’altresì importante limitare i carboidrati semplici come lo zucchero, il miele e tutti i prodotti che ne contengono grandi quantità.
  • Mangiare il pesce e i legumi, come fagioli, ceci, lenticchie ecc. almeno tre volte la settimana.
  • Utilizzare integratori di proteine al bisogno.
  • Mangiare molta frutta e verdura, ricca di vitamine e sali minerali.
  • Svolgere con costanza un’attività fisica.

Sveliamo i segreti di questo regime alimentare

Un regime dietetico di questo tipo si basa sul consumo di un particolare regime alimentare e sulla pratica di una moderata e specifica attività fisica, in modo da favorire l’aumento della massa muscolare. E’ bene sapere che questo genere di regime alimentare può essere seguito solo da coloro che hanno una magrezza di tipo costituzionale, ad esempio prolungata nel tempo o di tipo ereditario. Durante la dieta ingrassante è molto importante bere tanta acqua, almeno un litro e mezzo al giorno, che può essere integrata anche dal consumo di tè o tisane e mangiare cibi di tipo integrale, ad esempio pasta e pane, che sono ricchi di fibre.

Un esempio di dieta ingrassante

Dieta ingrassante

Aumentare la propria massa muscolare e tenere allo stesso tempo sotto controllo l’aumento della massa grassa è possibile, grazie al regime alimentare della dieta ingrassante, della quale vi proponiamo un esempio di seguito.

Lunedi

Colazione: un caffè con un cucchiaino di zucchero, 150 gr di pane di grano duro o integrale e 50 gr di marmellata.

Spuntino metà mattinata: una mela e 20 gr di arachidi tostate.

Pranzo: una porzione di pasta integrale da 150 gr condita con 30 gr di parmigiano e 10 gr di olio extravergine di oliva, 150 gr di salmone cotto al vapore o bollito, 200 gr di pomodori, 200 gr di lattuga.

Spuntino metà pomeriggio: 300 gr di latte parzialmente scremato e una barretta da 100 gr di cioccolato fondente.

Cena: 200 gr di tacchino con contorno di 300 gr di fagiolini conditi con 5 gr di olio d’oliva,180 gr di pane integrale o di grano duro e un kiwi.

Martedì

Colazione: 100 gr di fette biscottate con 30 gr di nutella e una spremuta d’arancia.

Spuntino metà mattinata: 50 gr di crackers salati in superficie e un vasetto di yogurt magro.

Pranzo: 180 gr di riso condito con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e 40 gr di parmigiano e una bistecca.

Spuntino metà pomeriggio: 100 gr di pane integrale o di grano duro con 40 gr di marmellata e 20 gr di crackers.

Cena: 50 gr di bresaola con contorno di 300 gr di finocchi conditi con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e una mela.

Mercoledì

Dieta ingrassante

Colazione: 300 gr di latte parzialmente scremato con 70 gr di muesli, 20 gr di nocciole e 10 gr di zucchero.

Spuntino: 120 gr di fiocchi di latte.

Pranzo: 180 gr di pasta integrale condita con 50 gr di pomodoro in bottiglia e 20 gr di parmigiano, 150 gr di carne bianca a scelta con contorno di 200 gr di carote e 200 gr di vino rosato.

Spuntino: 100 gr di tonno alla griglia con 150 gr di pane alle olive e una mela.

Cena: 300 gr di gnocchi, 200 gr di sogliola con contorno di 300 gr di asparagi conditi con 10 gr di olio e un kiwi.

Giovedì

Colazione: 300 gr di latte intero con 70 gr di fette biscottate e 30 gr di marmellata.

Spuntino: un vasetto di yogurt magro, 200 gr di fragole e 20 gr di pinoli.

Pranzo: 120 gr di pasta condita con 10 gr di olio d’oliva e 20 gr di parmigiano, 120 gr di fagioli, 150 gr di pollo e 250 gr di zucchine alla griglia.

Spuntino: 120 gr di crackers integrali, 50 gr di bresaola e una mela.

Cena: 150 gr di pasta integrale con 80 gr di ragù di carne, 200 gr di pomodori conditi con 10 gr di olio e una banana.

Venerdì

Colazione: 300 gr di latte parzialmente scremato con 70 gr di muesli, 20 gr di nocciole e 10 gr di zucchero.

Spuntino: una vasetto di yogurt magro e un frutto.

Pranzo: 150 gr di pasta integrale condita con 10 gr di olio d’oliva e 20 gr di parmigiano, 150 gr di pesce spada alla griglia con 300 gr d’insalata e un kiwi.

Spuntino: 120 gr di crackers integrali e una mela.

Cena: 200 gr di ceci conditi con 10 gr di olio con contorno di 300 gr di melanzane grigliate condite con 5 gr di olio, 100 gr di pane integrale e una mela.

Sabato

Colazione: 300 gr di latte parzialmente scremato con 70 gr di muesli, 20 gr di nocciole e 10 gr di zucchero.

Spuntino: 120 gr di fiocchi di latte e 20 gr di crackers.

Pranzo: 180 gr di riso condito con 10 gr di olio e 30 gr di parmigiano e una bistecca.

Spuntino: un vasetto di yogurt magro, 200 gr di fragole e 20 gr di mandorle tostate.

Cena: 200 gr di pollo alla griglia con contorno di 300 gr di bieta condita con 5 gr di olio d’oliva,180 gr di pane integrale o di grano duro e un kiwi.

Domenica

dieta ingrassante

Colazione: 100 gr di fette biscottate con 30 gr di nutella e una spremuta d’arancia.

Spuntino: un vasetto di yogurt magro e una mela.

Pranzo: libero

Spuntino: 20 gr di grissini con 50 gr di bresaola.

Cena: una bistecca con 300 gr di spinaci, 100 gr di pane integrale e un frutto.


Potrebbe interessarti

Dieta del pomodoro: i segreti per dimagrire

pomodoro.jpg

La dieta del pomodoro è un ottimo rimedio per perdere peso e ottenere di nuovo il proprio peso ideale, il pomodoro ha infatti un basso contenuto calorico (19 kcal ogni 100 g), è ricco di acqua, vitamina C e sali minerali, in particolare potassio (circa 297 mg ogni 100 g), indispensabile per mantenere l’equilibrio idrico all’interno dell’organismo, contrastando la ritenzione.

Dimagrimento localizzato: perdere i cm su fianchi, pancia e glutei

Dimagrimento localizzato: perdere i cm su fianchi, pancia e glutei

Il dimagrimento localizzato ricorda che l'estate è vicina ed è proprio in questo momento che le persone percepiscono il bisogno di perdere il peso in eccesso accumulato durante l’inverno per superare la prova costume.

Antiossidanti: cosa sono e cosa fanno

donna sorriso

Gli antiossidanti sono sostanze chimiche naturalmente presenti in alcuni alimenti. Esistono diversi tipi di antiossidanti, inclusi oligoelementi, micronutrienti e alcune vitamine, come le vitamine A, C ed E. Gli alimenti in cui sono presenti sono principalmente frutta e verdura. Ad esempio, la vitamina A è presente nelle uova, nei latticini; la vitamina C in agrumi, fragole, peperoni... e la vitamina E in spinaci, asparagi, mandorle, noci e altro ancora. Inoltre, frutta, verdura e cereali integrali ricchi di antiossidanti sono anche tipicamente ricchi di fibre, a basso contenuto di grassi saturi e colesterolo e buone fonti di vitamine e minerali. 

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Centro dimagrimento a Milano: ecco come dimagrire e rassodare

Centro dimagrimento a Milano

Sono diverse le persone che desiderano perdere i chili di troppo e riacquistare così il proprio peso ideale, ma non sempre le diete riescono a far raggiungere questo obiettivo. Molte donne devono combattere anche contro il grasso localizzato e la cellulite e spesso le creme apposite non riescono ad eliminare del tutto questi problemi estetici.

Diabete mellito tipo 2: cosa mangiare per una vita sana

diabete

Il diabete mellito tipo 2 è una tipologia di diabete, ovvero una patologia della quale soffrono molte persone e che si può manifestare in età giovanile o in età adulta. Le persone affette da diabete devono necessariamente seguire una dieta diabete particolare ma non faticosa e spesso hanno bisogno di assumere farmaci specifici.

Mangiare veloce fa ingrassare: aumenta il rischio

Oggi, a causa dei tempi dei pasti sempre più ridotti e dell'imperante filosofia slow, siamo portati a mangiare in fretta, non masticandolo bene, e aumentando così il rischio di digerire male e di finire in sovrappeso. 

Leggi anche...

Dieta localizzata: dimagrimento mirato

Dimagrire in zone come la pancia e i fianchi è uno degli obiettivo principali per molte donne; una dieta localizzata su tali punti critici potrebbe aiutare a snellire maggiormente queste zone.

Leggi anche...

Agopuntura cervicale: ottimo rimedio contro le infiammazioni

L'agopuntura è un metodo di cura cinese che consiste nell'inserire dei sottili aghi non forati nei tessuti del corpo; si utilizzano solitamente 9 modelli diversi di aghi a seconda del tipo di problema da trattare. 

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.