La dieta zen, consente di disintossicare l'organismo permettendo di perdere fino a 2 chili in una settimana. La dieta è ovviamente a base di piatti orientali e apporta solo 1.200 calorie al giorno.

Caratteristiche della dieta zen

Durante questo genere di dieta è importante consumare vegetali depurativi, dal cavolo cinese ai cetrioli alle alghe, e frutta come mirtilli, more, ananas e papaia. Nella dieta zen è inclusa anche l'assunzione di piccoli semi, come quelli di sesamo e papavero; di radici dalle proprietà curative come curcuma, zenzero e ginseng; di noci, nocciole, pistacchi e mandorle; di centrifugati a base di sedano e carote; di tisane e té verde (da sorseggiare 3 o 4 volte al giorno).

La dieta Zen prevede inoltre di non mangiare mai se si è sazi e di abbinare ad essa mezz'ora di esercizio fisico al giorno, prediligendo yoga, Qi gong e Tai chi.

La carne va mangiata due volte a settimana, privilegiando il pesce, soprattutto tonno, salmone e sgombro; vanno usati condimenti come l'olio extra vergine di oliva, l'olio di riso, lino o sesamo e le salse vegetali.

Mangiare lentamente

I pasti vanno consumati lentamente e in un ambiente sereno, rallentando i ritmi di vita e tagliando il cibo in piccolo bocconi, servendo le portate tutte insieme.

Bisogna preferire cibi biologici a basso contenuto calorico, ricchi di fibre, vitamine e minerali, magari insaporendo i piatti con spezie ed erbe aromatiche ricche di antiossidanti. È importante infine bere molta acqua durante tutto l'arco della giornata e tre tazze di tisane o tè verde il giorno, sostituendo però lo zucchero con il lattosio.

Esempio menù dietetico

Com’è stato già detto in precedenza questo particolare regime dietetico trova le sue origini nel lontano Oriente ed è stato seguito anche da numerose star di Hollywood e cantanti famose, come Madonna, Demi Moore e Julia Roberts. Di seguito è illustrato un esempio di menù dietetico, che contiene 1200 calorie al giorno.

Primo giorno

  • Colazione: una tazza di tè verde possibilmente fruttato; 2 gallette di riso con marmellata di frutta biologica senza zucchero.
  • Spuntino: macedonia di ananas e mirtilli con succo di limone o di arancia e 1 spolverata di cannella; una tazza di tè verde.
  • Pranzo: 50 g. di spaghetti di soia 
  • Merenda: 2 pezzetti di zenzero candito; un centrifugato di carote e sedano.
  • Cena: vellutata di spinaci e porri; seppie e zucchine cucinate alla griglia; insalata con tarassaco, rucola e pomodori condita con gomasio e semi di papavero.

Secondo giorno

frutta e verdura

  • Colazione: una tazza di tè verde, un vasetto di yogurt bianco arricchito con un cucchiaio di avena al naturale, 1 cucchiaino di germe di grano e una manciata di uva passa.
  • Spuntino metà mattinata: 1 kiwi e una tazza di tè verde.
  • Pranzo: insalata di barbabietole e funghi; gamberoni cotti alla griglia con wasabi.
  • Merenda: 4 mandorle tostate e una tazza di tè.
  • Cena: insalata con trevisana

Terzo giorno

  • Colazione: una tazza di tè verde, 2 gallette di riso con 1 cucchiaini di miele di acacia o di fiori di arancio.
  • Spuntino metà mattinata: macedonia di papaia e fragole condita con succo di arancia e aceto balsamico e una tazza di tè verde.
  • Pranzo: verdure miste stufate come carciofi, zucchine, carote, melanzane, cipolle; carpaccio di tagliata di pesce spada condita con spezie e succo di limone.
  • Merenda: 2 albicocche secche; un centrifugato di carota, sedano e ginseng:
  • Cena: zuppa di legumi; 2 involtini d’alga ripieni di spinaci e ricotta.

Quarto giorno

  • Colazione: 1 tazza di tè verde fruttato; 1 vasetto di yogurt 
  • Spuntino metà mattinata: 1 mela verde e una tazza di tè.
  • Pranzo: un piatto di 60 gr di spaghetti di riso conditi con cavolo cinese, funghi e gamberetti stufati; insalata mista arricchita con cetrioli e germogli di soia
  • Merenda: una manciata di pinoli, un centrifugato con carota, sedano e ginseng.
  • Cena: tagliata di tonno scottata con contorno di taccole cinesi lessate in acqua salata e condite con un filo di olio extravergine di oliva, aglio, salsa di soia e semi di sesamo .

Quinto giorno

  • Colazione: una tazza di tè verde possibilmente fruttato; 2 gallette di riso con marmellata di frutta biologica senza zucchero.
  • Spuntino metà mattinata: una macedonia di mango e more con succo di pompelmo rosa e una tazza di tè verde.
  • Pranzo: frittata con zucchine crude tagliate finemente e foglie fresche di menta; cavolfiore cotto al vapore, condito con curcuma, salsa di soia e olio extravergine di oliva.
  • Merenda: una porzione di semi di zucca tosati e una tazza di tè.
  • Cena: 3 involtini di riso bollito arricchito con pesce crudo e wasabi; insalata di alghe 

Sesto giorno

  • Colazione: una tazza di tè verde possibilmente fruttato; 1 vasetto di yogurt con 2 cucchiaini di germe di grano e una manciata di uva passa.
  • Spuntino metà mattinata: ananas condita con succo di arancia e una tazza di tè.
  • Pranzo: unaporzione di 50 gr di riso condito con spezie, legumi e verdure come carote e cipolla; zucchine e melanzane crude condite con succo di limone, spezie, un pizzico di sale e olio extravergine di oliva.
  • Merenda: 3 noci; una centrifiga di sedano, carota e ginseng.
  • Cena: 2 uova sode o in camicia con spezie a piacere; con contorno di asparagi grigliati e insalata con alghe, germogli e semi di papavero tostati.

Settimo giorno

  • Colazione: tè verde fruttato; un vasetto di yogurt condito con 2 cucchiaini di germe di grano e 2 pezzetti di zenzero candito.
  • Spuntino metà mattinata: una porzione di ananas e mirtilli conditi con succo di limone o di arancia e 1 spolverata d cannella; una tazza di tè verde.
  • Pranzo: una porzione di pollo con fettine di zenzero; 1 fetta di torta alle verdure con cipolla, carota, funghi, zucchina, germogli di soia.
  • Merenda: 1 presa di pistacchi tostati al naturale; pu’erh tea.
  • Cena: carpaccio di salmone al naturale condito con olio extravergine di oliva, succo di limone, curcuma e semi di finocchio e contorno di finocchi gratinati al forno con spezie.
Autore: Enrico Mainero
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Altri articoli che potrebbero interessarti

Dieta Max Planck: scopri come perdere 9 kg in due settimane

CENTRO

Le origini della dieta planck non sono ancora conosciute, erroneamente la si associa alla Max Planck Society, il cui fondatore è Max Karl Ernst Ludwig Planck, un pilastro della fisica contemporanea, anche se il legame è privo di fondamenta.