L'avvento della primavera è considerato un periodo di rinnovamento in diversi ambiti della vita quotidiana. Grazie alla dieta di primavera il vostro organismo ha la possibilità di depurarsi, allontanando lo stress accumulato durante la stagione invernale e perdere quei chili di troppo che minacciano il nostro peso forma.

Che cos'è la dieta di primavera e perché è importante seguirla

La dieta di primavera è un tipo di dieta disintossicante che aiuta il suo corpo a liberarsi delle tossine e dei grassi indesiderati. Si ritiene che sia una delle diete più salutari, in quanto consente al corpo di depurarsi in modo naturale. Si dice anche che la dieta primaverile migliori il metabolismo e aiuti a perdere peso in modo sano.

I vantaggi di seguire una dieta di primavera

Sono molti e comprendono:

  • miglioramento della digestione
  • migliore metabolismo
  • più energia
  • pelle più pulita
  • sistema immunitario più forte

Se stai cercando di migliorare la sua salute e il suo benessere generale, la dieta di primavera è un ottimo punto di partenza.

Consigli per una dieta primaverile deliziosa e sana

Seguire una dieta primaverile è relativamente semplice: si concentri sul consumo di frutta e verdura fresca, proteine magre, cereali integrali e grassi sani. Bere bere molta acqua ed evitare gli alimenti elaborati, le bevande zuccherate e l'alcol.

La chiave per avere successo con questo regime alimentare è assicurarsi di assumere abbastanza nutrienti e di non esagerare. Ecco alcuni consigli per aiutarti a rispettare la dieta:

  • pianificare i pasti in anticipo. Questo ti aiuterà a rimanere in carreggiata e ad evitare tentazioni malsane
  • assicurati di mangiare una grande varietà di frutta e verdura. In questo modo otterrai tutti i benefici di cui il suo corpo ha bisogno.
  • cerca di includere proteine magre ad ogni pasto. Questo ti aiuterà a sentirti sazia e soddisfatta.
  • bevi molta acqua. Questo aiuterà a eliminare le tossine dal tuo corpo e a mantenerlo idratato
  • eviti gli alimenti trasformati, le bevande zuccherate e le bevande a base di zucchero

Come depurare il corpo con la dieta primavera

Gli alimenti maggiormente indicati nella dieta della primavera devono avere una funzione antiossidante, ricca di fattori protettivi che aiutano il sistema immunitario. Portando in tavolai cibi tipicamente primaverili (finocchi, sedano, cavolfiore ecc.) preparati in modo sano, è possibile liberare il corpo dalle scorie, risvegliando il metabolismo e aiutando il raggiungimento del peso forma ideale.

Quali alimenti prediligere

Gli alimenti che non possono mancare nella alimentazione del periodo primaverile sono:

  • l' ananas, che combatte la ritenzione idrica;
  • gli asparagi, che aumentano il senso di sazietà e regolano le funzioni intestinali;
  • i frutti rossi, dalle proprietà antiossidanti;
  • il prezzemolo, contenente vitamina C, vitamina A, potassio, poco sodio e apiolo (olio essenziale che svolge una funzione antibatterica);
  • la rucola, che svolge un'azione stimolante e diuretica;
  • verdure varie, perché, essendo ricche di acqua, sono ideali per idratare e depurare l'organismo, inoltre la presenza di fibre è in grado di ostacolare l'assorbimento di grassi e colesterolo.

Cosa non deve mancare nell’alimentazione degli sportivi in primavera?

La quantità di calorie da assumere ogni giorno varia in base al tipo e all’intensità di attività fisica che si svolge. Nell’elenco che segue sono illustrati i cibi e le sostanze che non devono mancare nell’alimentazione di chi pratica sport.

  • I carboidrati, ossia i glucidi, che svolgono un ruolo fondamentale sia per chi pratica un’attività sportiva veloce, ad esempio la corsa, sia per chi invece di dedica a un’attività che ha una media durata, come il ciclismo.
  • I lipidi, cioè i grassi, che insieme ai carboidrati servono per fornire energia al corpo. Naturalmente chi pratica sport non deve consumare grandi quantità di cibi grassi, ma deve comunque alimentarsi rispettando le regole di una sana e bilanciata alimentazione. E’importante sapere che un consumo troppo basso di carboidrati può rendere più difficile una prestazione fisica, in una situazione del genere l’atleta avverte un senso di stanchezza, che lo costringe ha terminare prima del tempo l’attività sportiva che sta praticando. Nel caso invece in cui il corpo non assuma la giusta quantità di lipidi, lo sportiva rischia che l’organismo utilizzi altre risorse presenti nel muscolo e nella massa magra.
  • Bere molta acqua sia prima dell’inizio dell’attività per diminuire il rischio di disidratazione del corpo, sia al termine, per reintegrare i sali minerali persi durante la sudorazione. Gli atleti che bevono poca acqua rischiano contratture muscolari, crampi e spasmi. L’assunzione di acqua ha lo scopo di migliorare il lavoro dell’apparato gastroenterico e contrastare l’acidosi.

Quando si deve partecipare ad una gara o ad una manifestazione sportiva è di fondamentale importanza mangiare cibi che contengono elevate quantità di carboidrati, che possono essere considerati la benzina del nostro organismo. E’importante prediligere cibi che contengano carboidrati complessi, come la pasta, che sono metabolizzati in modo lento dal nostro corpo e quindi forniscono energia gradualmente.

Un elevato consumo di cibi ad alto contenuto glucidico, ad esempio i dolci, la frutta ecc. possono aumentare la naturale secrezione d’insulina, che può causare crampi e contratture muscolari. Seguire un sano e bilanciato stile alimentare è l’arma vincente per riuscire a sfruttare al meglio le proprie capacità fisiche.

 

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group