Logo del sito BuonaDieta

Molte persone sono insoddisfatte del proprio aspetto fisico, vedono nel loro corpo la presenza di grasso localizzato e di fastidiosi cuscinetti, che nelle donne si localizzano soprattutto nei fianchi e nei glutei. Esistono diversi regimi alimentari che possono aiutare a perdere i chili di troppo e a raggiungere il proprio peso forma, uno di questi è la dieta proteica (come la dieta dukan). L'aumento di peso è dietro l'angolo: impariamo a contrastarlo.

Menu di navigazione dell'articolo

Cosa sono le proteine

Prima di illustravi la dieta proteica, dobbiamo spiegarvi cosa sono e che funzione hanno le proteine. Queste sono delle molecole composte da 20 aminoacidi, tra questi 8 sono indispensabili. Il corpo non riesce a produrre la quantità dispensabile per il fabbisogno giornaliero e per questo bisogna assumerle tramite l’ingerimento di alcuni alimenti.

La dose raccomandata, da assumere quotidianamente, è pari a 1 gr di proteine per ogni kg del nostro peso. Questo perché se dovessimo assumerne in quantità superiore il nostro corpo non la immagazzinerà ma al contrario tenderà ad eliminarla e questo potrebbe appesantire il lavoro per i nostri reni che fungono da filtri eliminando le tossine in eccesso. Quindi se una persona pesa 80 kg dovrà assumere 80 gr di proteine.

Le proteine svolgono diversi ruoli all’interno dell’organismo, infatti sono indispensabile per un corretto funzionamento. Tra le varie proprietà le proteine:

  • Sviluppano e mantengono gli organi e i muscoli
  • Controllano il sistema ormonale e la temperatura corporea
  • Riducono il senso di fame, mantenendo la massa magra a discapito della massa grassa favorendo in questo modo il dimagrimento.

Dove possiamo trovare le proteine

Come abbiamo detto le proteine vanno assunte attraverso degli alimenti, questi possono essere prodotti di origine animale o vegetale. Le proteine animali si trovano nei prodotti come la carne, il pesce, le uova e tutti i derivati degli animali come il latte e i formaggi. Questi tipi di cibi contengono molte più proteine dei cibi vegetariani: ad esempio in 100 gr di petto di pollo ci sono ben 22 gr di proteine. Al contrario le proteine vegetali, che si trovano nei cereali e legumi, sono presenti in minori quantità come per esempio in 100 gr di lenticchie si trovano soltanto 8 gr di proteine.

Un’altra caratteristica delle proteine vegetali è quella che non contengono tutti gli aminoacidi indispensabili per l’organismo umano, perciò quando si segue una dieta vegetariana bisogna far uso di qualche integratore.

L'importanza delle proteine (sia per l'uomo che per la donna). In gravidanza chiedere al proprio medico

La dieta proteica è un regime dietetico che si basa principalmente sul consumo di proteine, spesso le persone che seguono questo tipo di alimentazione consumano anche bevande e polveri a base di proteine. L’obiettivo principale di una dieta proteica mira a ridurre l’apporto calorico, impedendo contemporaneamente il rilassamento del tono muscolare. Chi segue una dieta proteica può bere acqua a volontà e spesso utilizza anche degli integratori che contengono vitamine.

Se questo articolo sta suscitando il tuo interesse, allora ti consigliamo di mettere da parte anche questo sulle calorie della bresaola

Esempio menù dieta proteica (vedrai che ci sono elementi anche vegetariani). Ecco cosa mangiare

Di seguito è illustrato un esempio di menù per chi vuole seguire una dieta proteica. Gli alimenti concessi non sono pochi.

Lunedì

  • Colazione: una tisana depurativa
  • Spuntino: succo di pompelmo o di arancia(200 cc.)
  • Pranzo: una fettina di vitella arrosto, con contorno di pomodoro o cavolo bollito
  • Cena: coniglio in casseruola e fagiolini al vapore

Martedì

  • Colazione: tè 
  • Spuntino: succo di albicocca senza zucchero
  • Pranzo: pesce spada cucinato alla griglia e bietole al vapore
  • Cena: frittata di 2 uova e zucchine con contorno di broccolo lesso

Mercoledì

  • Colazione: caffè con 3 biscotti
  • Spuntino: succo di arancia o pompelmo(200 cc.)
  • Pranzo: petto di tacchino con carote, porri e sedano oppure con zucchine lesse
  • Cena: formaggi freschi misti (150-200 grammi) accompagnati da insalata

Giovedì

  • Colazione: una tisana 
  • Spuntino: succo di succo di pompelmo o arancia (200 cc.)
  • Pranzo: fegato di manzo alla cipolla con barbabietola al vapore
  • Cena: spiedini di tacchino, melanzane alla griglia con pomodoro e origano

Venerdì

  • Colazione: una tisana depurativa, tè o caffè, 3 biscotti
  • Spuntino: succo di ananas fresco
  • Pranzo: sogliola al forno con insalata di scarola o altro tipo di verdura a volontà
  • Cena: tonno o salmone al naturale e verdure miste (finocchio, sedano, carote)

Sabato

  • Colazione: una tisana depurativa, tè o caffè, 3 biscotti
  • Spuntino: succo di arancia o pompelmo (200 cc.)
  • Pranzo: pollo alla griglia con spinaci bolliti
  • Cena: salsicce magre bollite, zucchine e porri al vapore condite con cipolline e pepe rosso

Domenica

  • Colazione: una tisana depurativa, 100 grammi di pane tostato, due cucchiaini di marmellata
  • Spuntino: succo di pompelmo (200 cc.)
  • Pranzo: 100 grammi di riso ai piselli o 100 grammi di pasta condita con 80 grammi di cuori di carciofo, oppure 200 grammi di verdura mista alla griglia
  • Cena: 200 grammi di champignon al forno e 200 grammi di legumi

E’ importante bere ogni giorno almeno due litri di acqua, ridurre l’uso del sale per condire le pietanze, usare zucchero di canna e utilizzare due cucchiai al giorno di olio extravergine di oliva per condire. Oltre a questo, è poi fondamentale fare almeno 30 minuti di attività fisica al giorno, anche una buona camminata a passo veloce. Questo perchè si inizia a consumare calorie importanti solo dopo i primi 20 minuti di sport leggero.

Le differenze tra una dieta proteica e la dieta chetogenica

Molto spesso, data la quantità di informazioni che arrivano alle nostre orecchie, riguardo le varie diete e le loro caratteristiche, è probabile fare un po’ di confusione. Nello specifico, la dieta proteica e la dieta chetogenica, avendo diverse caratteristiche in comune, vengono confuse e spesso si pensa addirittura che siano la stessa cosa. In realtà si tratta di due regimi alimentari ben distinti, anche se con qualche tratto in comune. Cerchiamo di capire, nei prossimi paragrafi, quali sono gli aspetti comuni e quali invece gli aspetti per cui si differenziano.

Gli aspetti comuni tra le due diete

Come già accennato, gli aspetti comuni tra le due diete sono molteplici e molto spesso portano le persone a confonderle. Vediamo quali sono nello specifico:

·         Prevalenza di alimenti proteici: in entrambe le diete c’è una prevalenza di alimenti proteici, come la carne, i legumi, pesce, frutta secca e altri ancora;

·         Carboidrati ridotti: come immaginerai per una dieta proteica i carboidrati saranno notevolmente ridotti per lasciar più spazio alle proteine. Nella chetogenica avviene lo stesso, ma il motivo è diverso. Il corpo umano, infatti, in assenza di zuccheri (semplici e complessi) attiva un meccanismo fisiologico che si chiama chetosi, grazie al quale l’alimentazione chetogenica porta a risultati sorprendenti.

·         Necessità di forte idratazione: un altro aspetto fondamentale è la forte necessità di idratazione. Le diete proteiche tendono ad affaticare e appesantire il lavoro dei reni che dovranno quindi ricevere il giusto livello di idratazione.

Differenze fondamentali

Leggendo il paragrafo precedente, sembrerebbe che effettivamente le due diete siano la stessa cosa. In realtà non è così. Ci sono alcune differenze sostanziali da non sottovalutare. Infatti, sebbene entrambi i regimi alimentari consiglino una prevalenza di alimenti proteici, la dieta proteica, vera e propria, generalmente prevede un eccesso di proteine, a volte compensato anche da prodotti artificiali. Questo tipo di dieta, generalmente è consigliata, dagli specialisti, a persone che svolgono un’intensa attività fisica, volta all’accrescimento della Massa muscolare.