Alcuni studi hanno rivelato che esiste un legame tra dieta e fertilità che può rivelarsi determinante se si vogliono avere maggiori probabilità di diventare madri; quindi anche la coppia che cerca di avere un bambino deve dunque fare attenzione a quello che mangia.

Quali alimenti incidono sulla fertilità

Ci sono alcuni alimenti che inseriti in una dieta favoriscono la fertilità e sono elencati di seguito.

  • Pesce
  • Zinco
  • Olio extravergine
  • Pasta, riso e pane integrale: per evitare un innalzamento eccessivo della glicemia e dell’insulina, turbando così l’equilibrio della riproduzione.
  • Quinoa (Chenopodium quinoa): oltre a essere consumato previa cottura, o come ingrediente delle zuppe, viene spesso utilizzato dall’industria per la preparazione di paste, cereali da prima colazione, vari alimenti preconfezionati e dolci. È ricco di tutti gli aminoacidi utili a favorire la fertilità, compresa la lisina (presente in quantità molto minore anche nel granturco, nel riso e nel frumento).
  • Frutta e verdura: ricche di vitamine, enzimi, minerali e antiossidanti, che proteggono le membrane cellulari.
  • Aglio: contenente zolfo, capace di prevenire le infezioni alle ovaie, e selenio, che incrementa il numero di spermatozoi e ne aumenta la motilità.
  • Asparagi: contengono betacarotene, iodio, potassio, zinco.
  • Frutti rossi: contengono vitamina C in grandi quantità.
  • Cavolfiore: è ricco di vitamine (l’acido folico, la vitamina B6, la vitamina C) che proteggono gli ovuli e gli spermatozoi; contiene inoltre boro, che è in grado di alzare i livelli di estradiolo.
  • Mandorle: contengono la vitamina E, potente antiossidante, e l’arginina, che aumenta il numero e la motilità degli spermatozoi.
  • Ananas: contiene bromelina, un enzima che facilita la digestione.

Cosa evitare

In alcuni regimi dietetici, per favorire la fertilità, bisogna invece evitare gli alcolici, che riducono il numero di spermatozoi e la loro motilità; bloccano inoltre l'ovulazione e l’assorbimento dello zinco, sostanza fondamentale per la produzione dello sperma. È fondamentale anche limitare il consumo di caffè, che può ritardare il concepimento e evitare di fumare.

Gli amici del concepimento

Abbiamo visto quanto l’alimentazione sia importante per una donna che desidera avere un bambino. Non esiste un menu specifico da seguire, l’importante è privilegiare un’alimentazione di tipo mediterraneo, che permette un’assunzione corretta e bilanciata di proteine, carboidrati e vegetali durante l’arco della giornata. Questo tipo di alimentazione fa sì che non sia necessaria l’aggiunta di integratori da prendere separatamente in capsule, perché fornisce tutte le sostanze necessarie al benessere fisico della futura mamma.

Vediamo quali sono le sostanze fondamentali e la loro incidenza sul processo di concepimento:

Folati: si tratta di antiossidanti naturali che si trovano in tutte le verdure a foglia: insalata, broccoli, cavoli. Forniscono non solo vitamine fondamentali, ferro e fibre ma sono riconosciute per l’apporto naturale di acido folico che contengono.

Zinco: nei cereali ed in particolare nelle proteine animali è presente questa sostanza necessaria a mantenere il livello ormonale nella norma, l’importante è non eccedere nell’assunzione di queste proteine, per esempio di carne rossa, che potrebbe sortire l’effetto contrario.

Vitamina C ed E: frutta, legumi, latticini e olio evo ne sono ricchi, quindi assumere le giuste porzioni di questi alimenti alternandoli nel menu settimanale sarà d’aiuto per la corretta ovulazione.

Consigli anche per i futuri papà

Se è importante che una donna che desidera realizzare il sogno di diventare mamma , curi in modo particolare la sua alimentazione e che prenda delle sane abitudini per favorire la fertilità, è altrettanto vero che lo stesso dovrebbe fare il futuro papà. Ci sono degli accorgimenti che possono essere messi in pratica anche dagli uomini, soprattutto per ciò che riguarda l’alimentazione, che migliorano la produzione degli spermatozoi e quindi favoriscono le possibilità di riproduzione.

Da uno studio americano effettuato su un campione di circa un centinaio di uomini, risulta evidente che i soggetti che hanno assunto un maggiore quantitativo di omega 3, a discapito dei grassi che ne sono privi, hanno prodotto un numero maggiore di spermatozoi. Il consiglio è quello di privilegiare alimenti come il pesce, i legumi, la frutta secca e le verdure in generale che sono un concentrato di grassi polinsaturi.

D a evitare in modo assoluto il fumo, anche quello passivo, limitare il consumo di bevande alcoliche e praticare una regolare attività fisica (senza eccessi).

Cause infertilità maschile e femminile: il fattore nutrizionale è la prima causa

Lo stile di vita e l’alimentazione sono imprescindibili per favorire la fertilità. Lo affermano gli esperti che attribuiscono la massima importanza all’alimentazione per la salute generale e per quella ginecologica in particolare – prima, durante e dopo la gravidanza e per il corretto sviluppo del feto e del neonato. La prevenzione principale è il peso: essere normopeso è una prima condizione favorevole per portare avanti la gravidanza. Le donne sottopeso o obese hanno sia difficoltà a concepire che – eventualmente – a condurre serenamente e senza rischi la gravidanza.

Anche quando si ha l’intenzione di procreare e stimolare la propria fertilità – sia quella femminile che maschile – diventa importante seguire una dieta impostata da un nutrizionista o medico specialista, calibrando i fattori nutrizionali che favoriscono la fertilità.

La fertilità femminile viene stimolata se la dieta prevede un supplemento di ferro “eme” e non “eme”. Il ferro eme è una componente dell’emoglobina e altre proteine che si trova in piccola percentuale nel ferro alimentare di derivazione animale (carne e pesce). Il ferro non-eme è derivato da alimenti di originale vegetale e dal latte. La dieta per la fertilità comprende, inoltre:

  • Cibi con proteine di origine vegetale come i legumi e di cereali integrali;
  • Vitamine;
  • La carne non più di 5 volte a settimana da alternare al pesce e ai legumi;
  • Una porzione di verdura a ogni pasto;
  • Tre frutti al giorno;
  • Olio di oliva a crudo;
  • Acido folico da assumere tramite le verdure a foglia verde scuro come gli spinaci ed eventualmente da addizionare con la prescrizione di integratori nutrizionali di acido folico.

Di conseguenza esistono dei cibi anti-fertilità, come per esempio – se si desidera rimanere incinta – non bisogna esagerare con il consumo di latte scremato e derivati, yogurt e gelati prediligendo, invece, il latte intero, ricco di calcio e vitamina D. Altre sostanze a rischio infertilità sono i grassi saturi di origine animale come burro, lardo, strutto, salumi; sono da prediligere, al contrario, l’apporto di carboidrati e grassi insaturi.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

I più condivisi

Bevande energetiche naturali: facciamo chiarezza

Le bevande energetiche o Energy drink – come quelle di Vitelica – sono sempre più richieste sul mercato per le loro proprietà “energizzanti” appunto, per il senso di appagamento che infondono.

Rimedi contro la cellulite: sconfiggere la ritenzione idrica

Il lungo inverno ci sta finalmente salutando e la primavera con l’estate sono alle porte. E’ proprio in questo periodo che la maggior parte delle persone si accorge di aver perso il proprio peso forma, a causa anche delle lunghe e fredde giornate trascorse in casa a sgranocchiare snack vari e di dover correre ai rimedi contro la cellulite.

Fanghi anti-cellulite: tipologie e consigli per applicarli

Il nemico numero uno delle bellezza delle donne è sicuramente la cellulite, un antipatico inestetismo delle pellle che provoca l'antiestetico effetto a buccia d'arancia. Fortunatamente è possibile combattere questo problema grazie all'uso dei fanghi anticellulite, di specifici trattamenti come il linfodrenaggio, creme apposite ecc.

Potrebbe interessarti

Depilazione con filo orientale: ecco il segreto del filo di cotone

Depilazione con filo

La depilazione con filo di cotone è una pratica che, in Italia, si è diffusa solo da pochi anni. Questo miracoloso filo però non fa magie: il segreto è semplicemente l’uso di un filo di cotone di buona qualità tessuto molto finemente.

Massaggi per la Cervicale: quali sono i benefici

Uno dei malanni fisici più comuni, che magari non ci riguarda in maniera diretta ma che comunque colpisce un’altissima quantità di persone in tutto il mondo, è sicuramente la cervicalgia che tutti noi siamo più propensi a chiamare con il riduttivo ‘cervicale’.

Dieta per un ventre piatto: ecco i segreti per snellire l'addome

Immagine per l'articolo Dieta ventre piatto: ecco i segreti per snellire l'addome

La dieta per un ventre piatto è molto ambita da chi ha il grasso localizzato nella zona dell’addome e vorrebbero avere una pancia piatta. Grazie alla dieta pancia piatta questo desiderio può diventare realtà.

Leggi anche...

Dieta rapida: perdere peso in poco tempo

Molte persone (in particolar modo le donne) non si sentono a proprio agio con il proprio corpo; guardandosi allo specchio vedono quei fastidiosi chili di troppo e la presenza di grasso localizzato, che non gli permette di indossare magari qual vestito che amano tanto. Sentono un peso che, oltre a gravarli fisicamente, li appesantisce anche nell'animo.

Leggi anche...

Maschere naturali per il viso: una cura extra per la nostra pelle

immagine di una ragazza che sta facendo una maschera per il viso

La pelle del viso, si sa, ha bisogno di ricevere un’attenzione particolare da parte nostra. É il nostro biglietto da visita e anche una delle parti del corpo più soggette a mostrare i segni dell’invecchiamento. 

Leggi anche...

Benefici del pilates: scopriamo insieme quali sono i maggiori

Per chi non lo sapesse, il pilates è un sistema di allenamento di tipo rieducativo, preventivo ed anche, almeno in ipotesi, terapeutico e riabilitativo che focalizza tutte le attività sul controllo della postura che, si sa, ci serve per poter essere armonici e fluidi nei movimenti, caratteristica che viene meno soprattutto con l’avanzare dell’età.
Per queste ragioni vi sono molteplici benefici del pilates che cercheremo di descrivervi con l’intento di permettervi di valutare se e quanto questa disciplina possa fare al caso vostro.