Quando il natale è alle porte risulta difficilissimo evitare di ingrassare durante tutto l'arco delle feste e non riuscire poi a smaltire i chili di troppo; in questo caso è necessario cercare di seguire una dieta per il Natale equilibrata, che permetta di passare le feste in allegria senza doversi poi pentire di tutto il cibo mangiato in eccesso.

Mangiare con criterio è il primo passo per una dieta per il Natale

Durante il periodo che và dalle feste natalizie fino all'epifania, è davvero difficile resistere a tutto il cibo presente in tavola, alle leccornie, ai dolci ecc. La buona notizia è che non è impossibile avere un pò più un occhio di riguardo e magari non strafogarsi di cibo, ma mangiare con criterio; in ogni caso, nel periodo delle feste natalizie, è praticamente molto difficile eseguire una vera dieta Natale e rinunciare a brindisi e varie cibarie.

Tutti sanno che i pranzi e le cene durante il periodo natalizio ci portano ad assumere tantissime calorie che non si riescono a smaltire immediatamente in particolar modo quelle assunte dai tantissimi dolci come panettoni, pandori, torroni, biscotti, torte ecc. Se siete dei tipi che non vogliono perdersi alcun tipo di pasto, allora è bene prepararsi nel miglior dei modi attravero una dieta atta a non dimagrire ma per depurare il corpo in vista delle festività. Nel caso in cui non volete abbuffarvi e non volete in nessun modo perdere la linea, allora è bene mangiare con moderazione e magari seguire una dieta per il Natale.

Ridurre le porzioni dei pasti

Un modo abbastanza semplice per mantenere la linea durante il periodo delle feste natalizie è quello di ridurre le porzioni, anche durante il periodo che precedono i giorni festivi, una strategia consigliata anche dai nutrizionisti, che consente di arrivare al Natale con qualche chilo in meno. In questo caso sono consigliatissime le verdure, sia crude che cotte, che, se condite con le giuste dosi di olio, aceto e sale, non rischiano di far aumentare la taglia dei pantaloni.

Insomma, è bene cominciare a mangiare con moderazione anche nel periodo che precede le festività, in modo tale da arrivare più leggeri e sani e magari concedersi un peccato di gola in più del solito.

Caratteristiche

Durante una dieta di questo tipo, per cercare di mantenere il proprio peso ideale, è importante cercare di seguire un'alimentazione varia ed equilibrata, senza esagerare con le porzioni. Di seguito sono illustrati alcuni segreti utili da seguire durante una dieta per il Natale.

  • Iniziare la giornata con una colazione abbondante, evitando però biscotti e dolciumi. È infatti preferibile un tazza di latte scremato, un frutto, cereali e pane integrale.
  • In previsione dei super-calorici pranzi natalizi, durante l'arco della giornata è fondamentale eliminare o ridurre l'assunzione di dolci e bevande ricche di zucchero.
  • Sarebbe opportuno evitare tartine con salse (3 cucchiai di salsa russa forniscono circa 300 kcal), olive, patatine e salumi ricchi di grasso. Tra gli insaccati, è infatti preferibile optare per la bresaola (la più magra).
  • L'alcol ha invece un elevato apporto calorico, ecco perché bisogna scegliere sempre un aperitivo analcolico.
  • È importante aumentare il consumo di frutta e verdura fresca in sostituzione di snack iper-calorici, limitando l'assunzione di frutta secca a fine pasto.
  • Nel preparare i dolci sarebbe preferibile optare per ingredienti meno calorici sostituendo: la farina bianca con quella integrale, il burro con la margarina, lo zucchero con il miele, la frutta candita con quella secca.
  • Potrebbe essere utile uno spruzzatore d'olio, utensile che riduce le quantità del liquido usato per cucinare “vaporizzandolo” sulla padella, e l'accompagnare i fritti a fette di limone e aceto, che “alleggeriscono” il contenuto di grassi nei cibi.

Durante le feste non dimentichiamo l'attività fisica

È necessario infine, durante una dieta per il Natale, fare più movimento fisico possibile per riuscire a smaltire in modo ottimale tutte le calorie in eccesso e ricordarsi che il pandoro apporta ben 430 Kcal ogni 100 g; per chi ha seri problemi di linea, è consigliabile quindi solo un assaggio. In questo periodo è molto importante fare movimento e non essere sedentari, per esempio è bene fare almeno una mezzora di passeggiata, di corsa o di cyclette e invece di prendere l'ascensore per salire su casa è meglio fare le scale!

Rimedi per il colon irritabile (soprattutto dopo le feste)

Non si capisce bene il perché, ma con i cambi di stagione cambia il tempo e anche i problemi spesso associati al colon irritabile, alla colite e ai problemi intestinali in genere. Così, succede che anche i pazienti che convivevano tranquillamente con i loro gonfiori sino a primavera, durante l’estate avvertono un nuovo picco di dolore.

In questo articolo cercheremo proprio di analizzare i rimedi naturali speciali per contrastare questa fastidiosissima sindrome del colon, preparati da un esperto del settore, il Dr. Luca Lombardi, che dopo anni di studi e ricerche ha trovato un efficace protocollo per ritrovare l’equilibrio intestinale perduto. Vediamo di cosa si tratta.

Sicuramente, la maggiore disidratazione dell’organismo ed una abbondante sudorazione creano situazioni non proprio piacevole e, se a questo aggiungiamo il caldo afoso dei mesi estivi, allora tutto diventa ancora più complicato.

Anche se, c’è da dire che i maggior casi di colon irritabile si verificano nel mese di Gennaio, forse perché è il periodo subito dopo le festività natalizie e dunque è consigliato seguire innanzitutto una dieta per depurarsi dopo le feste. Sta di fatto che molti considerano il colon irritabile una malattia sintomatica, a causa dei sintomi con cui si manifesta, iniziando dalla diarrea.

Sintomi spesso tipici di situazioni emotive, come drammi familiari, delusioni amorose e via dicendo. A tal proposito, il Dr. Luca Lombardi indica tutti quei segnali che potrebbero avere a che fare con questo problema: perdita di peso, difficoltà di ascolto e suscettibilità. E non solo. Perché anche l’ansia può causare problemi al colon.

Fortunatamente, a questo problema hanno lavorato gastroenterologi e naturopati che hanno rivalutato i classici rimedi della nonna, con l’assunzione di piante curative, accompagnata da particolari esercizi fisici e approcci psicologici in grado di guarire il colon irritabile.

A questo si aggiungono alcuni consigli da mettere in pratica o esami clinici atti a aumentare le possibilità di curare questo problema dell’intestino.

Il Bioscreening, tecnica molto efficace, in grado di scovare eventuali intolleranze agli alimenti o pericolose mancanze minerali, che provocano un indebolimento del tratto gastrointestinale con aumento dell’irritabilità.

L’Aloe Vera, sistema naturale per il colon irritato che se assunto quotidianamente, favorisce lo sgonfiamento addominale e restituisce quel senso di leggerezza che sembrava ormai perduto. In ultimo, è importante ricordare che non bisogna mai sottovalutare la nostra colonna vertebrale e cercare di tenere il più dritta possibile la schiena per far si che il nostro colon funzioni perfettamente.


Potrebbe interessarti

Rimedi per il bruciore di stomaco: contrastare acidità

Uno dei dolori più invasivi e fastidiosi che il corpo umano possa provare è il bruciore di stomaco. Si tratta di un disagio anche piuttosto frequente che può avere diverse cause, sia di natura fisica che psicologica.

Dieta per la candida: come curare il disturbo?

donna sorriso

Esiste uno stretto legame tra funghi e batteri, ecco perché curare la candida vuol dire anche curare la cistite. Ma alla base del problema non c’e’ il batterio o il fungo ma l’equilibrio della persona e gli alimenti che l’aiutano a ritrovarlo.

Pentola a pressione: l'importanza di possederne una

Gestire i ritmi casalinghi per una famiglia, con due genitori che lavorano e si dividono i compiti relativamente agli impegni dei figli e della cura della casa, è una sfida giornaliera.
Questo comporta spesso fare pranzi e cene veloci, magari ordinando cibo da asporto o fermandosi al primo fast food.

I più condivisi

Omeopatia: funziona davvero? Scoprilo con noi

omeopatia.jpg

"L’Antica Farmacia Orlandi" dal 1868 studia e vende rimedi fitoterapici e omeopatici, qualificandosi tra le prime farmacie campane a specializzarsi in questi campi. Ad oggi presenta una sezione di ordine e spedizione su piattaforma per la compravendita di Farmaci Omeopatici Online, qui infatti possiamo trovare una varietà di prodotti afferenti all’omeopatia, sotto forma di bioterapici, capsule, unguenti, colliri, gocce, olii, polveri, sciroppi, spray e supposte, ma soprattutto in granuli da sciogliere sotto alla lingua; ricordiamo che nei granuli le sostanze attive sono spesso disciolte nel lattosio, perciò è conveniente optare per altre soluzioni in caso di intolleranza a tale zucchero.

Eliminare l'adipe dell'addome: dire addio al tessuto grasso

Eliminare l'adipe dell'addome

L'adipe, conosciuto anche con il nome di tessuto adiposo, è formato da particolari cellule, gli adipociti e sono divise in tessuto adiposo bruno e bianco.

Massaggio Ayurveda: l'antico trattamento indiano

Ayurveda è un termine di origine indiana che sta a significare “scienza della vita”, Ayus “vita”, Veda “conoscenza”. In generale L’Ayurveda è un sistema di medicina nato in India più di 5000 anni fa, con lo scopo di controllare la nostra via senza l’ostacolo della vecchiaia o della malattia.

Leggi anche...

Dieta Miami: meglio perdere pochi chili ma in pochi giorni

Dieta Miami

Con la Dieta Miami non ci fa paura l'’estate è sempre più vicina. Proprio in questo periodo, infatti, la maggior parte delle persone si accorge di aver preso qualche chilo di troppo e di aver perso il proprio peso forma

Leggi anche...

L'intimo contenitivo: essenziale per riuscire a far sentire una donna completa

intimo-contenitivo-black.jpg

Un numero sempre maggiore di donne decidono di orientarsi verso l'utilizzo di lingerie modellanti per definire meglio non soltanto la silhouette ma anche per migliorare totalmente il proprio benessere.

Leggi anche...

Benefici del pilates: scopriamo insieme quali sono i maggiori

Per chi non lo sapesse, il pilates è un sistema di allenamento di tipo rieducativo, preventivo ed anche, almeno in ipotesi, terapeutico e riabilitativo che focalizza tutte le attività sul controllo della postura che, si sa, ci serve per poter essere armonici e fluidi nei movimenti, caratteristica che viene meno soprattutto con l’avanzare dell’età.
Per queste ragioni vi sono molteplici benefici del pilates che cercheremo di descrivervi con l’intento di permettervi di valutare se e quanto questa disciplina possa fare al caso vostro.