Uno dei maggiori sostenitori della dieta macrobiotica è stato Nyioti Sakurazawa, un medico e filosofo, attratto della filosofia orientale. Secondo il dottor Sakurazawa, noto anche sotto il nome di George Ohsawa, un alimentazione corretta è l’unico modo per poter mantenere il proprio peso ideale e ridurre il rischio di contrarre alcune particolari patologie.

In una dieta macrobiotica l’assunzione di liquidi ha particolare importanza e possono essere assunti anche grazie a delle bevande come il tè e le tisane.

Il principio della dieta macrobiotica

Secondo il principio sul quale si fonda la dieta macrobiotica l’uomo dovrebbe consumare solo alcune categorie di alimenti, esattamente due. La prima è detta Yin e comprende cibi come latte, yogurt, spezie, tè, frutta ecc, mentre la seconda è detta Yang e comprende cibi come la carne, le uova, il sale ecc. Questo regime dietetico inoltre prevede anche il consumo di cereali, semi oleosi e legumi.

Gli alimenti più consumati

Come è stato già detto la dieta macrobiotica si basa sul consumo principale di alcuni alimenti, che devono però avere delle specifiche caratteristiche, che sono riportate di seguito.

  • Cereali, è necessario consumare cereali che non hanno subito un processo di raffinazione, come il miglio, il riso, il grano saraceno, il frumento, il mais e la segale. Può essere utilizzato anche il Kokoh, un insieme di farine mischiate con soia e sesamo e l’Arrowroot, un fecola molto particolare.
  • Grassi come il Tahin, che è un burro che si ottiene dalla lavorazione del sesamo, il Gomasio, che invece si ottiene lavorando il sale marino con il sesamo, l’olio extra vergine di oliva, il burro e la margarina.
  • Legumi come ceci, soia, Azuki e lenticchie.

La dieta che aiuta a depurare l'organismo

La dieta macrobiotica è un regime alimentare che si basa essenzialmente sul principio orientale secondo cui la salute e il mantenimento del proprio peso forma, dipenda dall'equilibrio delle due forze vitali contrapposte, Yin e Yang. Include l'assunzione di una percentuale dall'85 al 100 % di alimenti di origine vegetale ed è un ottimo rimedio per depurare l'organismo.

Caratteristiche della dieta macrobiotica

La dieta macrobiotica è ricca di liquidi, perché prevede un eccessivo consumo di frutta, verdura, legumi e cereali cotti in abbondante acqua; inoltre predilige bevande quali tè e surrogati del caffè, avvertendo così anche un minor bisogno di bere acqua.

Questo regime alimentare può essere percentualmente schematizzato nel seguente modo: il pasto sarà equilibrato se conterrà il 50% di cereali integrali, il 25% di proteine di cui il 10% di origine animale e il 15% di origine vegetale, il 25% tra verdure (cotte e crude) e frutta.

Quali cibi eliminare

Chi intende praticare questo genere di dieta, deve attenersi a regole ben precise.

Tra i cibi da eliminare ci sono: lo zucchero, i dolci, le caramelle, il miele, le spezie, le patate, i pomodori, le melanzane, latte e suoi derivati.

Vanno invece consumate frutta e verdura di stagione, evitando frutti esotici e verdure congelate, e si deve prediligere il pesce alla carne.

Va usato solo il sale marino allo stato naturale e va eliminato il caffè; al suo posto è possibile introdurre dei surrogati, quali ad esempio il Jannoh (si ricava dall'unione tra frumento, soia, bardana e radici di tarassaco torrefatti), o il Dendelio (ottenuto dalle radici di tarassaco e cicoria torrefatte).

Per seguire una dieta macrobiotica alla perfezione, non dovrebbero infine mancare pentole e tegami in acciaio inossidabile, pirofile e teglie in terracotta; sono invece da evitare le pentole in alluminio, perché altererebbero le proprietà dei cibi. Il legno è il materiale consigliato per i mestoli, mentre il bambù è ottimo per i cestelli usati per la cottura a vapore.


Potrebbe interessarti

Dieta localizzata: dimagrimento mirato

Dimagrire in zone come la pancia e i fianchi è uno degli obiettivo principali per molte donne; una dieta localizzata su tali punti critici potrebbe aiutare a snellire maggiormente queste zone.

Dieta ricca di fibre: i segreti per dimagrire

La dieta fibre nasce nei primi anni '80 negli USA grazie all'omonimo libro scritto da Audrey Eyton ed è basata sul consumo di fibre (30-35 grammi al giorno circa) nell'alimentazione quotidiana.

Dieta di insalata: perdere peso in modo naturale

Un ottimo rimedio per perdere i chili di troppo potrebbe essere quello di affidarsi a una dieta a base di insalate varie. Oltre ad aiutare il dimagrimento consentendo di perdere anche quattro chili in un mese, con un apporto calorico di circa 1.300 calorie; fornisce inoltre al nostro organismo numerosi principi nutritivi.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Calorie della Bresaola: scopriamo il suo apporto nutrizionale

calorie della bresaola

Cibi sani? Le poche calorie della bresaola, per gli amanti di insaccati e salumi sono una manna dal cielo, infatti questo salume si può mangiare in quasi tutti i regimi dietetici che devono essere poveri di calorie.

Dieta della minestra: sveliamone le caratteristiche

La dieta a base di minestra è ideale da seguire soprattutto l'inverno. Le minestre e le zuppe sono una delle pietanze più consumate durante il periodo invernale. Oltre a essere piatti caldi e facili da preparare, le minestre e le zuppe concedono al nostro organismo importanti benefici, sia dal punto di vista nutrizionale che dietetico, offrendo un buon apporto di liquidi e contribuendo a raggiungere più velocemente il livello di sazietà.

Dieta anticellulite: combattere gli inestetismi

La cellulite è uno dei nemici più agguerriti della bellezza fisica delle donne e purtroppo colpisce ad ogni età, anche le adolescenti. Le donne che vogliono dichiarare guerra alla cellulite devono seguire un’alimentazione bilanciata, assumendo un numero limitato di calorie e praticare una moderata attività fisica.

Leggi anche...

La dieta per rinforzare le ossa: prendiamocene cura

In presenza di un clima freddo e umido, è bene seguire un'alimentazione corretta ed equilibrata in modo da tenere lontani i mali di stagione e seguire una vera e propria dieta per rinforzare le ossa, rendere i muscoli più flessibili, prevenire l’osteoporosi e l’indebolimento tipico da influenza stagionale e mantenere il proprio peso ideale.

Leggi anche...

L'endermologia nel trattamento contro la cellulite

L'Endermologia (nota anche come LPG Endermologie) è una tecnica non invasiva, molto efficace come terapia contro la cellulite, che evidenzia a livello del tessuto cutaneo un miglioramento del flusso linfatico e vascolare oltre che del metabolismo delle cellule adipose e dei fibroblasti.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.