Logo del sito BuonaDieta

Smagliature da uomo? La bellezza fisica delle donne ha diversi nemici contro di cui combattere e tra i più antipatici ci sono la cellulite e le smagliature

Menu di navigazione dell'articolo

Questo agguerrito inestetismo colpisce donne e uomini e possono venire in qualsiasi parte del corpo, anche se generalmente le zone più colpite nelle donne sono i glutei, il seno e le cosce. Fortunatamente esistono dei prodotti per combattere questo inestetismo della pelle, anche se la cura migliore rimane la prevenzione, vale a dire cercare di nutrire e idratare la pelle del corpo per evitare la loro comparsa.

Tipologie di prodotti per combattere le Smagliature da uomo

In commercio esistono varie tipologie di prodotti per combattere questo agguerrito inestetismo della pelle, come le creme e gli olii anti smagliature uomo. E’ possibile comprare questi specifici prodotti nelle farmacie, nelle profumerie, nelle erboristerie e in alcuni supermercati. Lo scopo di questi prodotti è di ridurre la visibilità della smagliatura e di nutrire la pelle fino agli strati più profondi, in modo da prevenirne la formazione.

E’importante sapere che le diverse tipologie di prodotti per contrastare questo antiestetico inestetismo della pelle, devono essere utilizzate con costanza altrimenti il loro utilizzo non produrrà gli effetti desiderati. Sia le creme sia gli olii devono essere massaggiati sulla parte del corpo interessata dall’inestetismo fino al totale assorbimento. E’ utile sapere che esistono anche degli speciali trattamenti di medicina estetica, ad esempio la biodermogenesi e trilix che aiutano a eliminare le smagliature uomo.

Olio: prevenirle le smagliature da uomo con rimedi naturali

Con l’arrivo della bella stagione si ripongono negli armadi i pesanti maglioni e si iniziano ad indossare leggeri e freschi vestitini, che però molto spesso mettono in evidenza alcuni antipatici inestetismi della pelle femminile, come le smagliature uomo e la cellulite.

Una delle cause principali di queste inestetismo della pelle è l’aumento o la perdita eccessiva e veloce di peso, fortunatamente esistono diversi rimedi per prevenirle e combatterle, ad esempio alcuni olii specifici.

Smagliature da uomo: come utilizzare l’olio

Gli olii consigliati sono composti da una sostanza liquida ricavata da particolari piante e fiori, che ha il compito di nutrire la pelle e renderla maggiormente elastica. Esiste un tipo di olio molto efficace, chiamato essenziale, che deve però essere utilizzato insieme all’olio vegetale di vettore, le due sostanze devono essere miscelate tra loro al fine di evitare che la pelle possa irritarsi.

Di seguito è presente un elenco di olii specifici per dichiarare guerra alle smagliature uomo che possono essere facilmente acquistati nelle erboristerie e nelle farmacie:

  • Lavanda
  • Geranio
  • Mandarino
  • Neroli
  • Oliva
  • Albicocca
  • Base
  • Jojoba
  • Sesamo
  • Primrose
  • Germe di grano

E’ importante sapere che ci sono alcuni tipi di olio, che non devono essere assolutamente utilizzati durante la gravidanza e sono riportati di seguito:

  • Chiodi di garofano
  • Menta piperita
  • Rosmarino
  • Petitgrain
  • Rosa
  • Patchouli
  • Ylang-ylang

L’Olio deve essere massaggiato sulla pelle fino al suo completo assorbimento. Un ottimo alleato alla lotta è l’utilizzo di integratori alimentari e seguire un’alimentazione equilibrata che sia ricca di frutta e verdura.

Scopri come combatterle

Le smagliature sono delle striature sulla pelle, che possono essere di colore rosso o bianco. Questo antipatico inestetismo della pelle colpisce sia le donne sia gli uomini. Generalmente negli uomini compaiono sulla pelle a causa di un aumento notevole e veloce di peso, un dimagrimento altrettanto rapido oppure sono causate da fattori genetici.

E’ utile sapere che spesso questo inestetismo colpisce le persone che praticano un’intensa attività di body building, durante la quale i muscoli aumentano di volume e la massa grassa del corpo diminuisce.

Quando purtroppo la striatura compare sulla pelle,è molto difficile da eliminare e spesso i trattamenti specifici sono molto costosi, quindi la cosa migliore da fare è cercare di prevenire la loro comparsa.

Come eliminarle

Le smagliature uomo colpiscono in particolar modo alcune parti del corpo, come le braccia, la schiena e il torace. Fortunatamente esistono alcuni rimedi smagliature da uomo, che sono riportati di seguito, grazie ai quali è possibile eliminare o ridurre l’inestetismo della pelle.

  • Biodermogenesi è uno speciale trattamento di medicina estetica, grazie al quale è possibile sollecitare la naturale produzione di collagene che servirà a riempire le striature della pelle.
  • Trilix è un trattamento di microchirurgia con il quale la parte della pelle danneggiata, dove si è formata la smagliatura, viene rimossa, lasciando una leggera traccia, invisibile ad occhio nudo.
  • Peeling chimici che servono a pulire la pelle dalle cellule superficiali morte e a sollecitare la naturale rigenerazione di collagene.

Come prevenire le smagliature: ecco i rimedi

Le smagliature sono delle striature sulla pelle, che possono essere di colore rossastro o biancastro. Questo inestetismo della pelle colpisce in particolar modo le donne, possono manifestarsi in qualsiasi parte del corpo ma le zone più colpite sono il seno, i glutei e le cosce. Esistono diversi rimedi per contrastare le smagliature, ad esempio la biodermogenesi, uno speciale trattamento utile per assottigliare il più possibile lo spessore della smagliature.

Fortunatamente è possibile prevenirle adottando dei semplici accorgimenti.

Smagliature da uomo: suggerimenti per prevenirle

Di seguito sono illustrati alcuni suggerimenti utili per prevenire le smagliature, è importante sapere che spesso si formano a causa di uno stile stressante di vita, un’alimentazione non equilibrata, la pelle poco idratata e uno stile di vita sedentario.

  • Seguire un’alimentazione personalizzata e bilanciata, evitando di ingrassare troppo e dover ricorrere poi a diete drastiche.
  • Massaggiare la pelle con specifici prodotti esfolianti una volta alla settimana.
  • Utilizzare creme per prevenire l’insorgere delle smagliature.
  • Mangiare molta verdura e frutta che aiuta ad idratare la pelle e renderla elastica.
  • Evitare di fumare o ridurre il numero di sigarette.
  • Praticare una moderata attività fisica.
  • Bere molta acqua, almeno due litri il giorno.
  • Durante la gravidanza massaggiare la pelle con creme specifiche che aiutano a stimolare la microcircolazione e il metabolismo cellulare. Massaggiare la pelle con olii vegetali, ad esempio l’olio di mandorle dolci, che rende la pelle elastica. Inoltre è molto utile praticare delle spugnature fredde sul seno, in modo da stimolare l’ossigenazione dei tessuti.

Biodermogenesi: che cos'è

La bellezza fisica femminile ha diversi nemici contro i quali combattere e tra i più agguerriti ci sono le smagliature e la cellulite. Le smagliature sono delle striature sulla pelle del corpo che possono essere sia di colore rosso sia di colore bianco. Questo antipatico inestetismo colpisce donne e uomini e possono venire in qualsiasi zona del corpo, anche se le parti più colpite nelle donne sono il seno, i glutei e le cosce.

E’ utile sapere che le smagliature appena formate hanno un colore rossastro, mentre quelle che si sono formate già da tempo assumono un colore bianco. Fortunatamente esistono diversi rimedi utili per cercare di combattere questi fastidiosi inestetismi della pelle, ad esempio i fanghi anticellulite, le creme anticellulite e la biodermogenesi smagliature.

La biodermogenesi è una tecnica di medicina estetica grazie alla quale è possibile ridurre notevolmente lo spessore delle smagliature. Questa tecnica si basa sull’utilizzo di un apposito macchinario, composto da un rullo dal quale fuoriescono radiofrequenze e impulsi elettrici. Il rullo è passato sopra la parte del corpo interessata dalle smagliature ed in grado di risvegliare il funzionamento del tessuto cutaneo che si trova in profondità.

La biodermogenesi smagliature stimola l’ossigenazione e la naturale attività vascolare dei tessuti, in particolar modo quella dei fibroblasti, che hanno il compito di produrre collagene ed elastina. Lo scopo della biodermogenesi è di sollecitare la naturale produzione di nuove cellule che andranno a riempire la smagliatura e la renderanno meno visibile all’occhio.

Che risultati estetici si possono ottenere con la biodermogenesi?

E’ importante sapere che i primi risultati di questo trattamento estetico si iniziano e vedere già dopo la seconda seduta ma un normale trattamento di biodermogenesi è generalmente composto di dieci sedute. Il numero delle sedute varia in base alla quantità delle smagliature da trattare. Il costo di una seduta di dermogenesi può variare dagli ottanta ai cento euro. E’ consigliabile affidarsi nelle mani di strutture esperte nei trattamenti di medicina estetica per evitare di sottoporsi a trattamenti che non produrranno risultati.

Come funziona la microdermoabrasione?

La microdermoabrasione è un trattamento estetico che riduce l’invecchiamento cutaneo del corpo e del viso: smagliature, piccole rughe, segni lasciati da acne o altre malattie cutanee, macchie solari. Pur trattandosi di un “intervento”, la microdermoabrasione non è invasiva e si svolge in sedute ambulatoriali e senza necessità di anestesia.

Come è insito nel termine stesso, per microdermoabrasione si intende la rimozione per abrasione degli strati epidermici superficiali. Si strofina via la cute secca, vecchia e le cellule morte per lasciar spazio allo strato inferiore più levigato, compatto e tonico. Tuttavia, occorre affidarsi a professionisti seri perché lo strato epidermico profondo non deve mai essere toccato. Anche se non invasivo, è un trattamento estetico chirurgico da far eseguire a professionisti e che richiede un minimo di preparazione. Per far sì che i benefici della microdermoabrasione siano efficaci occorre fare una prima visita conoscitiva per conoscere lo stato epidermico generale. In questa fase il medico valuta l’opportunità di effettuare il trattamento e lo stato di benessere generale del o della paziente. Se vi sono le condizioni per procedere, il medico fornisce tutte le indicazioni per prepararsi alla cura e alle sedute che si svolgeranno nell’arco di un tempo stabilito a seconda dell’ampiezza della cute da trattare. Prima di ogni seduta bisognerà evitare accuratamente l’esposizione diretta al sole (sia prima che dopo) perché la pelle sottostante è molto più sensibile agli agenti esterni. Inoltre, bisognerà effettuare dei trattamenti esfolianti ed epilatori o semplicemente depilatori nell’area da trattare per preparare la pelle a ricevere il trattamento in modo efficace.

Come si svolgono le sedute di microdermoabrasione

Il trattamento estetico avviene a livello superficiale, senza uso di anestesia essendo indolore (salvo nei casi di pazienti con soglia del dolore molto bassa o ridotta sopportazione del fastidio). Una seduta dura pochi minuti, ma si deve ripetere nel tempo fino a un massimo di 6 mesi.

Per effettuare la microdermoabrasione si utilizza un accessorio apposito dotato di un manipolo che viene passato delicatamente sulla parte da trattare sia del viso che del corpo. L’accessorio rilascia dei microgranuli di idrossido di alluminio o cristalli di corindone – entrambi prodotti anallergici – che effettuano l’esfoliazione. Al secondo passaggio, l’apparecchio aspira sia i granuli che la pelle esfoliata e le cellule rimosse. Relativamente alla velocità con cui viene azionato l’apparecchio esfoliante e la quantità di epidermide da rimuovere, il medico stabilisce come calibrare entrambe in base all’inestetismo da trattare, pur rimanendo un’azione superficiale.

I benefici della microdermoabrasione sono immediati. La pelle si avverte immediatamente più liscia e setosa, ma appare normalmente arrossata e sensibile al tatto. Per ripristinare il film naturale protettivo e alleviare il fastidio dell’ipersensibilità cutanea, occorre applicare delle creme o maschere nutrienti indicate dal medico ed evitare l’esposizione al sole.

Quali sono i benefici?

L’efficacia del trattamento della microdermoabrasione – rispetto ai prodotti che si applicano a livello locale sulla cute – è che l’apparecchio al suo passaggio stimola sia il ricambio che la rigenerazione cellulare. Inoltre, al termine del trattamento, l’epidermide è stimolata a produrre nuove cellule e fibre di collagene che è la sostanza che dona elasticità e tono alla cute. La microdermoabrasione, quindi, oltre ad avere un effetto di rimozione o riduzione di alcuni danni della pelle, ha anche un benefico effetto ringiovanente e rimpolpante. Sebbene, i risultati siano visibili dalle prime sedute, il trattamento per essere ottimale e duraturo nel tempo necessita di diverse sedute da concordare con il medico in base alla tipologia di intervento, la zona del corpo e l’estensione dell’area da trattare. La microdermoabrasione risulta molto efficace per il trattamento di inestetismi “giovani” (rughe leggere e poco profonde, macchie, cicatrici da acne) piuttosto che su segni epidermici più marcati. In questi casi, quando si vuole un profondo e radicale trattamento ringiovanente, il medico può suggerire di associare alla microdermoabrasione altri trattamenti estetici profondi o di chirurgia estetica come il peeling chimico

FAQ

Cos’è la dermoabrasione?

Per dermoabrasione si intende il trattamento che si applica per migliorare le irregolarità cutanee attraverso la rimozione dello strato superficiale epidermico per restituire un aspetto più regolare e levigato.

Quanto costa una seduta di microdermoabrasione?

Il prezzo varia in media tra i 100 € e i 200 € a seduta. Il prezzo varia in base alla zona da trattare, all’estensione, al tipo di apparecchiatura e prodotti utilizzati e al centro estetico a cui si si rivolge (pubblico o privato).

Cos’è la microdermoabrasione del viso?

È un trattamento clinico non chimico, né invasivo che si effettua come skincare da parte di un professionista (non si effettua come un fai-da-te, né presso centri estetici non attrezzati). La microdermoabrasione del viso serva per pulire l’epidermide, liberare i pori ostruiti, levigare, risanare, ringiovanire, rimpolpare la cute del viso e ridonare un colorito luminoso.

Quante sedute di microdermoabrasione servono per vedere i benefici?

In media sono necessarie tra le 5 e le 10 sedute da svolgere a distanza di una o due settimane l’una dall’altra in base al tipo di trattamento e alla zona da trattare. Si può effettuare un’azione di mantenimento e pulizia del viso ogni 6 mesi dal termine dell’ultima seduta.

Cosa fare dopo ma dermoabrasione?

Dopo un intervento di microdermoabrasione la pelle è molto sensibile al tatto e agli agenti esterni, per cui necessita di essere protetta con l’applicazione di apposite creme nutrienti e rigeneranti che si assorbono più facilmente avendo i pori liberi ed evitare l’esposizione ai raggi solari senza l’uso di adeguati schermi o filtri solari. È sconsigliato anche l’uso di make-up nei giorni successivi il trattamento.

Chi non può fare la microdermoabrasione?

Le persone che hanno una pelle già molto sensibile o in presenza di capillari rotti e infiammazioni non devono sottoporsi a trattamenti estetici esfolianti anche superficiali per evitare di incorrere in rischi quali ematomi, abrasioni ed escoriazioni con fuoriuscita di sangue.

Se questo approfondimento ti ha colpito, ti consigliamo di non perderti quello relativo alla pulizia del viso.

Autore: Michela Tamponi

Immagine di Michela Tamponi

Estetista per l'esercizio d'Impresa, Michela possiede esperienza nella scrittura sul web e mostra con estremo orgoglio la propria competenza, autorevolezza e affidabilità. Un'estetista professionista e appassionata del suo mestiere. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, Michela è specializzata in trattamenti viso, massaggi, depilazione e molto altro.