La torboterapia per il corpo è un metodo usato fin dall’antichità per contrastare diversi tipi di patologie. Grazie a degli specifici principi attivi estratti da alcuni vegetali, è stato possibile trovare un trattamento di prevenzione di diversi disturbi reumatologici e del dolore.

In questi ultimi anni, rispetto ai decenni scorsi, viene data sempre maggiore attenzione al proprio benessere psicofisico. E questo ha portato alla diffusione non solo di trattamenti estetici e prodotti per il corpo, ma anche alla riscoperta di elementi o terapie in uso secoli fa e che erano appunto destinati alla salute generale del corpo. Un certo benessere del proprio organismo quindi può essere raggiunto oggi sia attraverso attraverso nuove scoperte e sostanze e sia per mezzo di trattamenti di origine davvero particolare ed antica.

Un esempio di quest'ultimo genere può essere fornito proprio dalla cosiddetta torboterapia per il corpo. Questa è sempre più utilizzata in diversi centri specializzati e Spa di alto livello per migliorare, da un lato, il benessere generale di una persona e, dall'altro, contrastare alcune problematiche di salute molto diffuse e connesse all'età e al trascorrere del tempo, allo stress e all'usura dell'organismo, anche a livello estetico, e, ancora, agli effetti dell'inquinamento o degli agenti atmosferici.

Tali problematiche possono, comunque, essere contrastate non solo con degli efficaci trattamenti nelle Spa (come puo' essere appunto la torboterapia), ma anche seguendo periodicamente delle abitudini o dei comportamenti di vita sani. Innanzitutto, evitare inutili stress psicofisici per l'organismo, dovuti, come abbiamo detto, anche agli agenti atmosferici, sia nel periodo invernale che estivo. 

Ad esempio, evitando un'eccessiva esposizione alla luce solare nelle ore piu' calde della giornata durante l'estate oppure coprendosi bene il viso ed il corpo per difenderli dal vento o dal freddo nei giorni piu' rigidi dell'inverno. Piccoli accorgimenti che, tuttavia, possono essere importanti nel corso del tempo ed evitare cosi' un'usura eccessiva della pelle del corpo o piccoli inestetismi caratteristici e purtroppo diffusi tra le persone.

Torboterapia per il corpo

Altra abitudine, spesso trascurata per il mantenimento di un corpo sano, anche a livello estetico, riguarda la sana alimentazione. Infatti, il mangiare in maniera equilibrata e corretta ha effetti benefici considerevoli anche sull'aspetto fisico e sul mantenimento di una certa elasticita' sia dell'organismo in generale che di alcune parti di esso, come appunto puo' essere la pelle ad esempio. Evitare difatti l'assunzione eccessiva di grassi e mangiare alimenti ricchi di proteine, sali minerali e vitamine aiuta il mantenersi in forma, anche con l'avanzare dell'eta'.

Da questo punto di vista, notevoli effetti benefici si evidenziano anche quando si evita il fumo e il bere troppo alcool o bevande alcoliche. Questi due abitudini negative tendono a provocare un invecchiamento precoce del corpo e ad accelerare l'arrivo di fastidiosi inestetismi, come la cellulite per le donne ad esempio. Se poi all'alimentazione corretta e ai trattamenti come la torboterapia per il corpo abbiniamo anche lo svolgimento di un'attivita' fisica, allora l'organismo umano riesce a tenersi in forma e a proteggersi efficacemente contro l'avanzare inesorabile del tempo.

Cerchiamo comunque di approfondire meglio l'argomento, iniziando dallo spiegare proprio in cosa consista questo trattamento, la sua origine e in che modo svolge la sua funzione sul nostro organismo ed i suoi effetti su di esso.

Ma cos’è di preciso la torboterapia per il corpo?

Nel trattamento della torboterapia per il corpo si utilizza un particolare fango, la torba. Questo tipo di fango, formato molti millenni fa da una lenta macerazione di piante ed erbe, è un composto organico formato da resti vegetali, sprofondati e impregnati d’acqua, situati in ambienti umidi e paludosi. In pratica è un fango formato da sostanze organiche, inorganiche e biologicamente attive.

La torba, utilizzata nella torboterapia per il corpo, a seguito di modifiche biologiche e chimiche, si trasforma in un fango speciale. Risulta essere ricco di vitamine, minerali, enzimi, cellulosa e tante altre sostanze che, se usate in cosmetica, rendono i tessuti della nostra pelle compatti ed elastici. E’ un tipo di fango totalmente naturale e privo di effetti collaterali, anche se le erbe hanno gli stessi principi attivi dei farmaci chimici, non danneggiano l’equilibrio del corpo.

La torboterapia per il corpo svolte un azione tonificante su tutto l’organismo aiutando a contrastare il freddo e alcuni sforzi muscolari. La torba infatti presenta numerosissime caratteristiche utili in estetica e per il nostro organismo.

Come agisce sul nostro organismo

Torboterapia per il corpo

Molteplici benefici si ottengono attraverso il trattamento della torboterapia per il corpo. Gli effetti sul nostro corpo risultano essere molto vasti:

  • Snellisce e rassoda: grazie alla sua azione drenante e anti cellulite, tonifica e riossigena i tessuti riducendo depositi adiposi e stimolando la circolazioni linfatica e sanguigna.
  • Rimuove inestetismi cutanei: il fango presenta caratteristiche antisettiche e antinfiammatori, indicati per combattere l’acne e dermatiti, rendendo la pelle morbida e liscia.
  • Aiuta l’espulsione delle tossine: la torba, grazie ai suoi minerali, presenta un azione tonica sul nostro intestino e sui reni, aiutando la diuresi e l’eliminazione delle tossine.
  • Migliore il metabolismo: i suoi effetti avvengono anche sul nostro sistema neuroendocrino, migliorando così i vari processi metabolici.

Il trattamento torboterapia per il corpo, si può effettuare tramite impacchi o bagni rigeneranti. L’utilizzo per impacchi, attraverso l’utilizzo di bende di cotone, è utile nel caso in cui sono presenti degli inestetismi di vecchia data, come cellulite e smagliature. I bagni di torba invece, svolgono un azione anti cellulite levigante e drenante.

In particolare gli impacchi fitoterapici o di torboterapia per il corpo hanno l'effetto di stimolare in modo del tutto naturale delle reazioni curative dell'organismo e delle difese a livello locale. A parte degli efficaci miglioramenti dal punto di vista estetico per la nostra pelle, il fango particolare della torba, penetrando nell'epidermide, aiuta anche a contrastare e prevenire diversi disturbi reumatologici, come già accennato, e patologie delle articolazioni (come l'artrosi ad esempio) e a ridurre inoltre il dolore da essi derivanti. Il tutto poi in maniera naturale e senza controindicazione alcuna.

Questi sono, in effetti, gli elementi che hanno portato al successo ed alla conseguente diffusione di questo genere di trattamento, molto antico ma assai efficace nel contrastare e combattere problematiche moderne e sempre più diffuse, come quelle connesse agli inestetismi della pelle oppure ai lavori usuranti contemporanei.

Come abbiamo visto, trattamenti come la torboterapia per il corpo connessi con sane abitudini o comportamenti periodici, permettono alle persone di vivere in maniera migliore e sentirsi sempre in forma.  

Trattamento acido glicolico per il corpo: il peeling più usato

Al giorno d'oggi, la maggior parte delle persone ricerca sempre il benessere psicofisico e la piena forma, magari cercando di ottenere anche un corpo tonico ed esteticamente apprezzabile. Da qui la ricerca di un'alimentazione attenta ed equilibrata, la pratica (quando possibile) di un'attività fisica adeguata e costante e, inoltre, l'uso in alcuni casi di prodotti per il corpo che possano fornire un ulteriore aiuto ad un suo miglioramento, anche estetico.

In effetti, diversi di questi ultimi prodotti, di origine più o meno naturale, sono posti attualmente in commercio e molti ne vengono utilizzati non soltanto dalle donne ma anche dagli uomini, di diverse età. Tra quelli che hanno riscontrato un certo successo vi è l'acido glicolico. Cerchiamo di capire in cosa consista tale sostanza, la sua origine, per quali trattamenti risulta essere maggiormente efficace e quali sono i vantaggi e gli svantaggi che il suo uso può determinare per i soggetti che lo provano. Partiamo innanzitutto col sapere cosa esso sia.  

L’acido glicolico è un estratto dalla canna di zucchero che grazie alle sue qualità chimiche, viene utilizzato per trattamenti dermatologici. Aiuta ad eliminare e rimuovere tutte quelle cellule morte che con il passare del tempo si accumulano sotto l’epidermide.

Come viene utilizzato?

L’acido glicolico, grazie al suo principale compito dell’eliminazione delle cellule morte, è una sostanza chimica molto utilizzata nell’ambito estetico per effettuare dei peeling. Quest’ultimo è un trattamento levigante della pelle, liberandola dall’eccessivo ispessimento che si può eseguire in diversi modi. Il trattamento agisce, appunto, sulla parte della cute in cui sono presenti cellule morte, rimuovendole e aumentando di conseguenza l’ossigenazione dei tessuti.

Per combattere gli effetti che il tempo o gli agenti atmosferici hanno su di noi, come lunga esposizione ai raggi solari, inquinamento atmosferico ed un intensa vita all’aria aperta, un trattamento acido glicolico è l’ideale per ridonare alla pelle lucentezza, morbidezza, idratazione ed elasticità. L’epidermide infatti, attraverso l’azione esfoliante del trattamento acido glicolico corpo, riceve benefici duraturi nel tempo con un immediata rimozione delle cellule morte.

Con un dosaggio giusto, l’acido glicolico aiuta anche la stimolazione della sintesi di mucopolisaccaridi, elastica, acido ialuronico e collagene, agendo così sia sui fibroblasti che sulle cellule della pelle aiutandole a produrre una sostanza che aiuta la stimolazione del metabolismo dei fibroblasti.

Come avviene il trattamento corpo?

Il trattamento inizia con la pulizia della parte del corpo interessata, con sostanze che puliscono e detergono alcune sostanze che posano sulla pelle, tra cui redisui di cellule, grassi ecc. Si prosegue con la stesura della sostanza acido glicolico finchè sulla parte interessata comincia ad apparire un rossore cutaneo, segno dell’avvenuto effetto dell’acido glicolico.

Per concludere il trattamento, si deve fermare l’azione dell’acido glicolico attraverso l’utilizzo di di liquidi, stesi attraverso delle garze. Il trattamento è indolore, è per questo che è uno dei trattamenti meno invasivi, si avverte soltanto un leggero bruciore e arrossamento. L’estetista consiglia di usare creme idratanti sulla parte del corpo interessata, nei giorni che seguono il trattamento.

L'effetto "peeling" di questo genere di prodotto risulta adatto al trattamento dei segni del tempo, come possono essere ad esempio le rughe, ma anche di eventuali impurità, macchie, imperfezioni epidermiche, cicatrici e dell'acne. E, inoltre, svolge una preziosa azione equilibrante nella produzione di sebo. Tuttavia, pur essendo un prodotto di derivazione naturale, risulta essere sempre un elemento acido e, di conseguenza, il suo utilizzo deve essere appropriato ed attento e comporta, così come qualsiasi altro trattamento, vantaggi e svantaggi come abbiamo detto.

Pro e contro dell’acido glicolico

Per prevenire danni alla cute o proteggerla dal sole, dall’inquinamento e dall’acne, la prima cura è la detersione quotidiana con l’aiuto anche di prodotti idratanti e tonici detergenti, nonché condurre una vita sana e mangiare in modo sano con prodotti naturali ricchi di fibre e vitamine.

L’acido glicolico, come si è detto, può annoverarsi tra i trattamenti cutanei meno invasivi e più “naturali” dato dalle proprietà stesse dell’acido che si reperisce in natura come estratto – non solo dalla canna da zucchero – ma anche dall’ananas, le barbabietole, il melone, l’uva acerba.

In commercio, lo si trova in forma concentrata al 3% nei detergenti, nelle creme idratanti e nei trattamenti del peeling. Poiché l’uso di questi prodotti comporta una certa irritabilità cutanea e sensibilità al sole, è consigliabile abbinare una protezione solare o una crema idratante.

I trattamenti a base di acido glicolico – se ben utilizzati - possono effettivamente donare all’incarnato maggiore freschezza ed elasticità da far sembrare la pelle più giovane, eliminando le scorie e le cellule morte. Tra i prodell’acido glicolico si possono annoverare sicuramente la stimolazione della produzione di collagene che di per sé viene impiegato per ridurre gli inestetismi cutanei come rughe, cicatrici, iper-pigmentazione, cisti, pelle secca, punti neri, colorito spento.

Per un’azione più incisiva occorre ricorrere ai trattamenti specifici come il peeling chimico professionale di cui si è detto sopra, con sedute della durata di 15 – 20 minuti da ripetere ogni due settimane per alcuni mesi. Il primo effetto è quello di percepire la pelle come bruciata dal sole, ma il recupero avviene in pochi giorni con l’uso dei prodotti coadiuvanti adatti.

L’acido glicolico è, però, molto aggressivo e non è adatto a tutte le pelli per cui è sempre importante testarne una piccola quantità su una piccola porzione di cute per constatare le reazione della pelle e in ogni caso è necessario consultare il medico prima di decidere di accedere al trattamento. Non bisogna dimenticare che l’acido glicolico è impiegato in quantità maggiori anche in prodotti per la pulizia della casa come gli sgrassanti, oppure come additivo per le vernici, come agente aromatizzante, negli inchiostri, per rimuovere la ruggine, nelle tinture e negli agenti conservanti. Questo significa che utilizzare un prodotto contenente più del 10% di acido glicolico è pericoloso perché quando viene metabolizzato dall’organismo si trasforma in acido ossalico che è molto velenoso; tra le controindicazioni si potrebbero verificare irritazioni cutanee ben più gravi. È, dunque, fondamentale verificare sempre la quantità percentuale dell’acido glicolico nel prodotto utilizzato e dove non è specificato è bene diffidare oppure verificare che non si tratti di un detergente per pavimenti.

In conclusione, questo genere di prodotto rappresenta un'ottima arma naturale per ridare tonicità e bellezza alla propria pelle, tuttavia, essendo un acido, la sua azione può risultare aggressiva nei confronti di quelle pelli delicate o sensibili e per questo è fondamentale verificare il livello di PH della sua formulazione. La percentuale di tale acido dovrebbe orientarsi verso il 3%, come abbiamo già accennato, un livello adeguato per ottenere ottimi risultati estetici, ma al tempo stesso senza mettere a rischio l'epidermide stessa.

Benessere fisico e mentale

La vita di ognuno di noi, molto spesso frenetica a causa dei molti impegni, ci porta ad accumulare uno stato di stress generale sia mentale che fisico. L’ideale in questo caso, per riuscire a trovare un momento di benessere, serenità e relax è un trattamento wellness.

Questo, così come altri metodi o cure destinate alla persona ed alla sua rigenerazione sia fisica che mentale, sono divenuti essenziali ormai ai giorni nostri per poter sostenere ritmi lavorativi ed impegni familiari che ciascuno deve affrontare periodicamente. Il nostro organismo, così come una macchina, necessita di un periodo di riposo e di ricarica, che può essere sotto forma di una vacanza, di un'attività sportiva rilassante oppure semplicemente di un momento di relax o di vera e propria cura fisica in un centro specializzato.

Tuttavia, lo stress a cui è sottoposto un organismo può derivare non soltanto da un'attività giornaliera frenetica, ma anche da fattori climatici ad esempio. Pensiamo alla stagione invernale ed alle sue giornate fredde, in cui magari il vento colpisce il viso. Anche in questo caso, spesso non ce ne accorgiamo, ma questa parte importante del corpo (così come altre) è sottoposto ad uno stress causato dalle temperature basse e dall'azione degli agenti atmosferici su di esso. Di conseguenza, si ha necessità non solo di proteggerlo, ma anche di curarlo e rigenerarlo, attraverso cure specifiche.

Il wellness è un termine strettamente legato al benessere della persona, che propone una serie di attività psicofisiche, combinate con delle semplici pratiche di rigenerazione e di mental training. Ogni attività però, deve presentarsi assolutamente rilassante e quindi priva di tutto quello stress e caos che si crea molto spesso nelle solite attività di fitness, permettendo così al nostro corpo e alla nostra mente di attraversare piacevolmente un totale percorso rilassante e benefico.

Questo risultato di completo benessere, si ottiene attraverso diversi trattamenti wellness, a seconda dell’esigenze di ogni individuo che mirano al benessere fisico e mentale. Per quello fisico troviamo: esercizi per il rilassamento e per migliorare la flessibilità e l’equilibrio, attività cardiovascolari e uno sviluppo del tono e della forza muscolari attraverso l’utilizzo di diversi macchinari. Quello mentale invece comprende: massaggi, percorsi sensoriali, ambienti rilassanti e tutte le varie attività di relax possibili.

Il giusto trattamento wellness è tipicamente offerto nelle spa o nei centri sportivi attrezzati in cui anche l’ambiente è complice e fa la sua parte nell’indurre piacevoli sensazioni a livello fisico e mentale.

Fortunatamente, ormai in tantissime località del nostro territorio sono presenti centri benessere che offrono ogni genere di trattamento e cura psicofisica, in ambienti accoglienti, moderni e strutturati in modo da soddisfare ogni genere di esigenza. E ad accogliere sia uomini che donne in questi centri, vi sono professionisti che hanno alle spalle esperienza e competenza e che sanno anche offrire utili consigli su come mantenere curato il proprio corpo, non solo dal punto di vista psico-fisico ma anche alimentare.

Trattamento wellness ai sali marini

Uno dei trattamenti wellness di gran successo è di sicuro il massaggio legato hai benefici naturali dei sali marini. Questi ultimi hanno un effetto decisamente benefico per il nostro corpo, rappresentano una terapia contro la cellulite, la ritenzione idrica, invecchiamento della pelle ed è un ottimo rimedio per il buon funzionamento delle cellule debilitate per lo stress.

Il trattamento wellness ai sali marini, sfrutta anche i benefici dovuti da un buon massaggio drenante.

Trattamenti con altri prodotti naturali

Tuttavia, non solo possono essere utilizzati questi importanti elementi, ma ve ne sono anche altri ancora più naturali ed assai comuni, quali la mela, ad esempio. Alcune strutture benesse a Merano, in Trentino Alto Adige, offrono la cosiddetta mela-terapia che, grazie alle sostanze nutritive contenute all'interno di tale frutto, consente di beneficiare di effetti anti-aging per il viso ed il corpo. Anche i bagni di fieno risultano essere molto efficaci per la cura e protezione della pelle e della circolazione sanguigna. Infine, anche dalla pianta del pino mugo si può ottenere un estratto, noto come "olio santo", dallo straordinario effetto antiossidante.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Antiossidanti: cosa sono e cosa fanno questi elementi

donna sorriso

Gli antiossidanti sono sostanze chimiche naturalmente presenti in alcuni alimenti. Esistono diversi tipi di antiossidanti, inclusi oligoelementi, micronutrienti e alcune vitamine, come le vitamine A, C ed E. Gli alimenti in cui sono presenti sono principalmente frutta e verdura. Ad esempio, la vitamina A è presente nelle uova, nei latticini; la vitamina C in agrumi, fragole, peperoni... e la vitamina E in spinaci, asparagi, mandorle, noci e altro ancora. Inoltre, frutta, verdura e cereali integrali ricchi di antiossidanti sono anche tipicamente ricchi di fibre, a basso contenuto di grassi saturi e colesterolo e buone fonti di vitamine e minerali. 

Elettrostimolatore cervicale: ecco di cosa si tratta e come funziona

elettrostimolatore cervicale

Il dolore cervicale colpisce una gran varietà di persone e di tutte le età, soprattutto perché le cause della sua comparsa sono diverse e vanno dalla semplice aria condizionata nei soggetti più sensibili a situazioni più complesse come i difetti occlusali delle arcate dentali.

Dieta di primavera: rinascere con la natura

L'avvento della primavera è considerato un periodo di rinnovamento in diversi ambiti della vita quotidiana. Grazie alla dieta di primavera il vostro organismo ha la possibilità di depurarsi, allontanando lo stress accumulato durante la stagione invernale e perdere quei chili di troppo che minacciano il nostro peso forma.

I più condivisi

Balneoterapia: l'acqua come strumento terapeutico

Presso i centri termali più all’avanguardia, la balneoterapia è abbinata ad altri due trattamenti complementari, l'idroterapia e la talassoterapia. 

Reduslim: come dimagrire senza diete drastiche

reduslim

Quando l’inverno finisce spesso lascia in eredità qualche chilo di troppo. E se sotto maglioni o cappotti si può anche camuffare un po’, con l’arrivo della bella stagione e il cambio di vestiario non si è sempre contenti del proprio aspetto.

La dieta delle 1000 calorie: vediamo nel dettaglio come si compone

La società in cui viviamo in questi ultimi anni tende sempre più a far risaltare l’importanza dell’aspetto fisico e della sua bellezza e tonicità, di conseguenza la maggior parte delle persone è portata a badare al proprio corpo e a cercare di renderlo il più apprezzabile possibile a livello estetico. Da qui, lo svolgimento costante di attività sportiva oppure il seguire qualche dieta, che possa mantenere la tonicità del fisico. Tra queste ultime, una tra le più discusse è la cosiddetta dieta 1000 calorie.

Leggi anche...

Balneoterapia: l'acqua come strumento terapeutico

Presso i centri termali più all’avanguardia, la balneoterapia è abbinata ad altri due trattamenti complementari, l'idroterapia e la talassoterapia. 

Leggi anche...

Massaggio mani e piedi: come prendersi cura dei propri arti

Le mani sono la parte del nostro corpo che ci consentono di entrare in contatto con tutto ciò che ci circonda, i piedi invece, sono il nostro sostegno quotidiano e rappresentano il nostro mezzo di trasporto, ed è per questo che è importante dargli le adeguate attenzioni tramite un massaggio rilassante mani e piedi.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.