La società in cui viviamo in questi ultimi anni tende sempre più a far risaltare l’importanza dell’aspetto fisico e della sua bellezza e tonicità, di conseguenza la maggior parte delle persone è portata a badare al proprio corpo e a cercare di renderlo il più apprezzabile possibile a livello estetico. Da qui, lo svolgimento costante di attività sportiva oppure il seguire qualche dieta, che possa mantenere la tonicità del fisico. Tra queste ultime, una tra le più discusse è la cosiddetta dieta 1000 calorie.

Nel corso del tempo, diversi sono stati regimi alimentari proposti da esperti e nutrizionisti e che hanno riscosso un certo successo e che continuano ad essere pressoché validi, mentre altri sono scomparsi, in quanto non praticabili o addirittura dannosi per la salute. Proviamo a scoprire in cosa consiste questa dieta, che promette di far perdere peso in poche settimane e come si può seguire.

Il regime alimentare proposto

In generale, la dieta da 1000 calorie risulta essere considerevolmente restrittiva e dovrebbe essere indirizzata, secondo i loro ideatori, alle persone sedentarie. Se seguita in maniera precisa ed attenta, potrebbe far perdere oltre 2 chilogrammi di peso in sole due settimane. Il menù proposto tende ad essere ricco di alimenti contenenti proteine e questo dovrebbe consentire il mantenimento di una certa massa muscolare e, al tempo stesso, una riduzione del grasso corporeo accumulato e un minore gonfiore generale.

In pratica, tale regime tende a basarsi su tre gruppi alimentari: proteine magre che favoriscono un miglioramento dei tessuti corporei rilassati e del loro aspetto; le fibre che combattono il fastidioso gonfiore; infine i carboidrati integrali che riducono gli attacchi di fame improvvisi, i quali sono la ragione dell’incremento di peso di un soggetto. Andiamo comunque a capire meglio di cosa si tratti.

Proteine magre associate allo sport

L’assunzione di una certa quantità di proteine, naturalmente unita ad un’attività sportiva costante, permette di mantenere o migliorare il tono muscolare del proprio corpo, rinnovando al tempo stesso i tessuti dello stesso. Di conseguenza, in questa dieta è possibile mangiare diversi cibi proteici, quali ad esempio pesce, carni bianche, uova, latte e latticini vari.

Tuttavia, non bisogna associare varie tipologie di proteine nello stesso pasto e quindi mangiare insieme uova e formaggio oppure carne o pesce e ancora formaggio. Invece, a tutti questi alimenti si potrebbe associare della verdura, molto utile a saziare, ma che non favorisce l’aumento di peso.

Le fibre, un elemento davvero utile

Mangiare delle fibre tende a favorire il transito intestinale, a ridurre il gonfiore ed il senso di pesantezza e, al tempo stesso, a rallentare l’assorbimento dei grassi. Tuttavia, vi sono due diversi tipi di fibre: quelle solubili e quelle insolubili. Le prime, presenti nei legumi e nella frutta, consentono appunto un minore assorbimento dei grassi e prolungano il senso di sazietà di una persona. Le seconde, invece, sono rintracciabili nei cereali integrali e nelle verdure, facilitano il lavoro dell’intestino durante la digestione.

Carboidrati, energia positiva per il corpo

Questi elementi, utilissimi all’organismo, rappresentano l’energia essenziale di qualsiasi persona. Tuttavia, vi sono carboidrati negativi e positivi e cioè raffinati e quelli integrali. I primi, presenti nella pasta ed anche nel pane bianco, tendono ad innescare indirettamente gli attacchi di fame e quindi favorire un’alimentazione eccessiva. I secondi, invece, che si trovano nel pane integrale o altri prodotti dello stesso genere, tendono a svolgere una funzione più positiva per l’organismo e quindi ne facilitano un andamento ottimale.

Un esempio di alimentazione giornaliera e delle considerazioni generali

A colazione è previsto un bicchiere di latte scremato, abbinato a due fette biscottate con marmellata di prugne. Per uno spuntino si possono mangiare un paio di albicocche ed uno yogurt magro. A pranzo, invece, si possono prendere 100 grammi di tortelli alla zucca, un trancio di tonno e un 200 grammi di spinaci. A cena, infine, un 100 grammi di pomodori assieme alla stessa quantità di fagioli e una piccola porzione di pane di grano duro. Naturalmente sono vietate bevande alcoliche e zuccherate e tutti gli snack.

Questa dieta, essendo davvero ipocalorica, tende ad essere sconsigliata se viene protratta per lunghi periodi e comporta dei rischi, soprattutto per alcune categorie di persone. Tra i diversi effetti, inoltre, vi può essere un sostanziale incremento di peso al termine della stessa dieta. Di conseguenza, si consiglia sempre un consulto con il proprio medico o nutrizionista, prima di avviare questo regime alimentare dietetico.



Potrebbe interessarti

Mangiare veloce fa ingrassare: aumenta il rischio

Oggi, a causa dei tempi dei pasti sempre più ridotti e dell'imperante filosofia slow, siamo portati a mangiare in fretta, non masticandolo bene, e aumentando così il rischio di digerire male e di finire in sovrappeso. 

Leggi tutto...

Esempio di dieta per aumentare la massa muscolare

Una dieta che riguardi la massa muscolare rappresenta un regime alimentare nel quale sono assunti in prevalenza cibi che aiutano appunto lo sviluppo e la crescita della massa del nostro corpo. La dieta per la massa è dunque composta da un’alimentazione ricca di proteine e carboidrati: le proteine servono a far crescere i muscoli mentre i carboidrati forniscono energia al corpo.

Leggi tutto...

Cottura wok: tanti segreti, tanta salute

Che siano o meno appassionati di cucina orientale, ormai questo strumento si è imposto nelle cucine di tutti: parliamo della wok, una padella, sì, ma anche un metodo di cottura efficace che vi permetterà di raggiungere temperature molto alte in pochissimo tempo, aiutandovi nella preparazione di moltissime ricette, adatta ai più disparati metodi (potrete friggere, saltare, cuocere a vapore, sfumare o brasare e questo strumento sarà sempre perfetto!) e comoda, soprattutto nella sua versione antiaderente. Un vero jolly in cucina, da possedere senza ombra di dubbio, per svoltare tutte le ricette.

Leggi tutto...

Dieta Birmingham: i segreti per tornare in forma

La dieta Birmingham, conosciuta anche con il nome di “Birmingham Heart Hospital Diet” e "Cardiac Unit of UAB Hospital Diet", è un tipo di regime alimentare molto in voga in America e utilizzato principalmente nei pazienti obesi che soffrono di problemi cardiaci.

Leggi tutto...

Dieta Plank: scopri come perdere 9 kg in due settimane

Immagine d'esempio usata nell'articolo Dieta Plank: scopri come perdere 9 kg in due settimane

Le origini della dieta Plank non sono ancora conosciute, erroneamente la si associa alla Max Planck Society, il cui fondatore è Max Karl Ernst Ludwig Planck, un pilastro della fisica contemporanea, anche se il legame è privo di fondamenta.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Epilazione donna: come diminuire la ricrescita del pelo

Uno dei problemi più comuni delle donne (e negli ultimi anni anche degli uomini) è quello inerenti ai peli che crescono in varie parti del corpo. 
Un tempo c’era l’idea dell’uomo virile che senza peli e senza pancia non era poi considerato ‘tanto uomo’ mentre oggi l'ideale mascolino si è parzialmente ribaltato: sempre più spesso in televisione, nelle riviste e sul web vediamo uomini dal fisico scolpito che non presentano pelo alcuno su tutto il corpo.

Leggi tutto...

Benessere psicologico: i cibi che incidono sulla salute mentale

Perché quando si è di cattivo umore spesso si avverte il desiderio di mangiare la cioccolata? 
Oppure perché quando si vuole conciliare il sonno ci si coccola con un bicchiere di latte e biscotti? E ancora, come mai durante il ciclo mestruale alcune donne sentono il bisogno di mangiare i dolci? C’è una risposta scientifica a tutto questo e risiede nella produzione di una sostanza chiamata serotonina.

Leggi tutto...

Dieta del pollo: sveliamone i segreti

La dieta del pollo è un ottimo e facile rimedio per perdere i chili di troppo e tornare al proprio peso forma. Il pollo è un alimento ottimo da consumare in estate, quando il nostro organismo richiede alimenti più leggeri e digeribili.

Leggi tutto...

Dieta Hollywood: la dieta delle celebrità

La Dieta Hollywood è un metodo dimagrante conosciuto anche come Dieta di Beverly Hills (la famosa località americana); la sua fama è esplosa negli anni ’90 e gode di grande popolarità ancora oggi. 

Leggi tutto...

Dieta south beach: i trucchi per dimagrire

La dieta south beach è un piano dietetico messo a punto dal medico cardiologo Arthur Agatston (luminare Statunitense) e si basa sulla restrizione dei carboidrati, sull'indice glicemico degli alimenti e sulla scelta di grassi ritenuti salutari per l'organismo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta liquidi: combattere la ritenzione idrica

Si sa che il nostro corpo è composto dalla maggior parte di liquidi; ed è anche certo che bere molto fa discretamente bene al nostro organismo. Quella che presentiamo oggi è una dieta che prende questi principi e li radicalizza in un percorso pratico, volto a favorire il corretto funzionamento del nostro corpo. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dimagrimento localizzato: perdere i cm su fianchi, pancia e glutei

Immagine d'esempio utilizzata nell'articolo Dimagrimento localizzato: perdere i cm su fianchi, pancia e glutei

Il dimagrimento localizzato ricorda che l'estate è vicina ed è proprio in questo momento che le persone percepiscono il bisogno di perdere il peso in eccesso accumulato durante l’inverno per superare la prova costume.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top