Conseguenze della ritenzione sui fianchi: come snellirli

La ritenzione idrica subentra soprattutto in quei soggetti sedentari che hanno superato i 25-30 anni d'età. E' un fenomeno che interessa soprattutto le donne e, in generale, le persone che stanno in piedi o sedute per lungo tempo, con variazioni brusche del peso corporeo. L'ingrassamento provoca un eccessivo allargamento dei fianchi, che si presentano molli, gonfi e con i contorni arrotondati (aspetto “a buccia d’arancia”) e il gonfiore tende a estendersi anche ai glutei e all’interno delle cosce e delle braccia.

Cause del problema

Una causa di questo priblema è il consumo eccessivo di alimenti contenenti sodio; sono infatti da evitare salumi, pancetta, affettati, arachidi salate, salmone affumicato,ma anche cibi ricchi di carboidrati raffinati come pane bianco, biscotti pasticcini, dolci in genere. Da preferire sicuramente cibi come frutta, verdura, formaggi leggeri non stagionati, pane integrale o azzimo e cipolle crude o cotte che migliorano il drenaggio.

Contrastare con l'alimentazione il disturbo

Ai fini di ridurre l’ingrossamento delle gambe ed eliminare l’accumulo di liquidi, un ottimo rimedio è la piridossina, o vitamina B6, che favorisce l’eliminazione naturale delle tossine. Questa vitamina è prodotta naturalmente dalla flora intestinale e solo una sua parte viene utilizzata dall’organismo.

Gli alimenti che contengono vitamina B6 sono sono: lievito di birra, germe di grano, uova, semi di girasole, soia, noci, nocciole, fagioli, lenticchie, riso integrale, banana, avocado, crusca, farina integrale, salmone e tonno.

Se associata ad altri rimedi drenanti e antiossidanti, questa vitamina, aumenta di efficacia. I peduncoli di ciliegia freschi o essiccati, ad esempio, che possono essere consumati in tisana, lasciandoli in infusione in una tazza di acqua bollente, sono un'ottima soluzione.

Per contrastare la ritenzione è infine importante mangiare la ciliegia, perché ricca di potassio, il minerale diuretico per eccellenza.

Dimagrire i fianchi: meglio dieta o chirurgia?

È sui fianchi che in genere le donne accumulano l’adipe in eccesso. Una vera e propria ciambella di grasso che è difficilissimo da buttare giù, anche con mesi di palestra e di alimentazione corretta, con il problema che magari, nelle altre zone del nostro corpo, abbiamo già raggiunto la nostra percentuale ottimale di grasso.
Ci sono alternative? Oppure bisogna persistere con la dieta? Una risposta potrebbe arrivare dalla chirurgia estetica. Continuate a leggere.

Le diete che promettono dimagrimento localizzato? Una truffa

Sono tantissime le diete che promettono di farvi perdere pancia o fianchi, o magari tutti e due. Si tratta però di diete che non hanno alcun supporto scientifico, e che nella totalità dei casi si risolvono in un nulla di fatto. Si fanno sacrifici, ci si priva delle gioie della tavola e non si risolve nulla.
Meglio lasciare stare e, se si è già raggiunto il peso forma, interrompere ogni tipo di dieta. Non sarà così che riusciremo a buttare giù il tanto odiato grasso sui fianchi.

La palestra? Potrebbe peggiorare il problema

La palestra, con esercizi localizzati per andare a sciogliere il grasso sui fianchi e sull’addome, potrebbe addirittura peggiorare il problema. Con l’esercizio fisico infatti si vanno ad aumentare i muscoli nella zona, con l’effetto di rendere ancora più visibili i tanti odiati fianchi. Che fare allora? Continuare con l’attività cardio, evitando gli esercizi su fianchi e glutei.

La chirurgia? La via più efficace

La chirurgia estetica è, dati scientifici alla mano, la via più efficace per rimuovere l’adipe che si è accumulato sui fianchi. Interventi come quello di liposuzione e quello di liposcultura sono infatti in grado di andare a rimuovere il grasso che si è concentrato in determinate parti del nostro corpo, senza andare ad intaccare l’equilibrio delle parti del nostro corpo che, magari, hanno già raggiunto la forma e il tono che desideriamo.

Interventi ormai per tutti

Si tratta di interventi ormai per tutti, sia sotto il profilo economico, sia sotto quello della convalescenza. Si tratta in realtà di due cose che procedono di pari passo: l’avanzare della tecnica ha abbattuto i tempi di convalescenza, e non essendo più necessaria una lunga ospedalizzazione dopo l’intervento, i costi si sono ridotti a punto tale da rendere la liposcultura una possibilità per tutti.
Una visita preliminare può rimuovere tutti i vostri dubbi
Avete ancora dubbi? Ogni chirurgo mette a disposizione il proprio studio per visite preliminari che servono, oltre che ad individuare le specificità del paziente, ad offrire possibili soluzioni. Provare non costa nulla ed è il primo passo verso la nostra liberazione dai fianchi troppo larghi.

 

 



Potrebbe interessarti

Dieta zona compilatore: scopri i blocchi in cui si suddivide il fabbisogno energetico

Molti di noi non si sentono a proprio agio con il proprio corpo perché magari sono ingrassati di qualche chilo e hanno perso così il proprio peso forma, ma eliminare i chili di troppo non è una sfida impossibile.

Leggi tutto...

Dieta scarsdale: dimagrire in 14 giorni di fuoco

La dieta Scarsdale è una dieta ipocalorica nata negli Stati Uniti nota anche come SMD (Scarsdale Medical Diet). Essa prevede un programma di due settimane dallo scarso apporto calorico, intorno alle 1000 kcal al giorno, costituito da un'alimentazione a base di carne, pesce magro e verdure poco caloriche.

Leggi tutto...

Dieta e stitichezza: cosa mangiare per regolare l'intestino?

La stitichezza è un disturbo intestinale molto diffuso che si manifesta con sintomi vari tra cui dolori all’addome, meteorismo e difficoltà durante l’evacuazione. Come aiutare il nostro organismo a prevenire questa fastidiosa alterazione dell’equilibrio intestinale?

Leggi tutto...

Dieta Glicemia: l'alimentazione consigliata

L'innalzamento del tasso di glicemia (livelli poco al di sopra di 90 mg/dl sono già un campanello di allarme) può provocare danni alla salute, anche in casi di assenza di diabete

Leggi tutto...

Dieta diabete mellito tipo 2: cosa mangiare

Il diabete è una patologia della quale soffrono molte persone e che si può manifestare in età giovanile o in età adulta. Le persone affette da diabete devono necessariamente seguire una dieta diabete particolare ma non faticosa e spesso hanno bisogno di assumere farmaci specifici.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Dieta diabetici: mantenere sotto controllo la glicemia

Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

Leggi tutto...

Trattamento viso e occhi Hydradermie Guinot: per una pelle più luminosa e ossigenata

Uno dei trattamenti più indicato per ottenere dei benefici immediati, quali carnagione più luminosa e più colorata, è il trattamento Hydradermie Guinot in grado di soddisfare qualsiasi tipo di pelle, che sia grassa o sensibile o secca.

Leggi tutto...

Dieta estiva: come depurare il corpo dopo l'inverno

La primavera è alle porte e si respira già un’aria diversa, le giornate sono più lunghe e l’umore di molte persone è più allegro. La primavera è la stagione che porta la natura e risvegliarsi e a rinascere dopo il lungo e freddo inverno, purtroppo però è proprio grazie alle temperature più miti che la maggior parte delle persone si accorge, togliendo dall’armadio i pesanti e larghi maglioni, di aver preso qualche chilo.

Leggi tutto...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...

Bagno turco: i benefici del vapore

Il bagno turco (o Hamman) nasce per merito degli antichi egizi che scoprirono gli effetti benefici del vapore. Il bagno turco, ottimo per uomini e donne, consente di ottenere una pulizia profonda del corpo ed è un utile strumento per combattere lo stress, i dolori reumatici, le tensioni muscolari, l'insonnia e le infiammazioni alle vie respiratorie.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta south beach: i trucchi per dimagrire

La dieta south beach è un piano dietetico messo a punto dal medico cardiologo Arthur Agatston (luminare Statunitense) e si basa sulla restrizione dei carboidrati, sull'indice glicemico degli alimenti e sulla scelta di grassi ritenuti salutari per l'organismo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top