Un programma disintossicante è utile per purificare il nostro organismo. Disintossicare significa togliere antibiotici, tossine, additivi ed ormoni che sono soltanto alcune delle sostanze nocive che si introducono con l’alimentazione quotidiana.

Quando seguire una dieta disintossicante

In particolari periodi, è dunque consigliabile rinforzare ulteriormente l’organismo mediante una “pulizia mirata”; i momenti migliori per farlo sono: all’inizio di una dieta dimagrante per migliorarne e mantenerne i risultati.

Controllare le intolleranze alimentari

È in primis fondamentale valutare le Intolleranze Alimentari presenti, che rischiano di affaticare il processo digestivo da un lato e che ostacolano l’eliminazione delle sostanze nocive dall’altro.

E’ opportuno quindi effettuare il test delle Intolleranze Alimentari e praticare il relativo programma disintossicante di esclusione per un periodo di 1-2 mesi a seconda della serietà e del genere di intolleranza.

Seguire una dieta detox

Una buona dieta prevede un programma disintossicante di 7 giorni che aiuta a ripulire gli organi da tutte le sostanze dannose introdotte con l’alimentazione.

Esistono tantissime diete che hanno la finalità di disintossicare l'organismo dalle tossine in eccesso. In ogni caso, qualunque sia il tipo di programma disintossicante  è bene conoscere alcune regole principali che le accomunano:

  • L'apporto idrico è fondamentale non solo quando si eseguono delle diete, è importante ogni giorno! L'acqua è il principale solvente in cui avvengono le numerosisse reazioni chimiche dell'organismo; per questo è importante bere almeno due litri d'acqua al giorno lontano dai pasti in quanto favorisce la ritenzione idrica e facilità l'eliminazione delle tossine attraverso l'urina.
  • Un programma disintossicante prevede una colazione di almeno 200 ml di centrifugato di frutta assieme a del miele e due fette di pane integrale tostato; è importante effettuare una seconda colazione a metà mattinata con un buon tè verde o una spremuta di agrumi.
  • Il pranzo è meglio se seguito da una frutta di stagione, magari affiancato ad un passato di verdure crude o cotte. Frutta e verdura contengono vitamine e minerali essenziali.
  • Prima di cena è bene concedersi almeno un altro pasto, nel pomeriggio per esempio, sarebbe perfetta una spremuta di agrumi dolci o un centrifugato di frutta o una tazza di thè verde.
  • Infine a cena, potrebbero andare bene circa 300 grammi di verdure bolite accompagnate con uno yogur magro e dei cetrioli.

Perché seguire un regime alimentare detossinante

Immagine esemplificativa usata nell'articolo Programma Disintossicante: scopri come purificare l'organismo

L'intossicazione corporea, dovuta da tossine in eccesso, oltre a compromettere la salute stessa puù causare una perdita di energia, facilità il sovrappeso e la comparsa della cellulite. Risulta necessario seguire un programma disintossicante nel momento in cui il nostro organismo fa fatica ad eliminare le sostanze nocive presenti nel nostro corpo o se gli organi emuntori, come il fegato, il sistema linfatico, i polmoni, la pelle e tutti quegli organi che hanno lo scopo principale di portare fuori dal corpo le tossine e le sostanze di scarto.

Seguire un programma disintossicante è importante dal momento in cui vogliamo aiutare il nostro organismo ad eliminare le tossine. Questo tipo di programma disintossicante ha due principali obiettivi da raggiungere: il primo è la pulizia dell'organismo grazie all'assunzione di frutta, verdura e ortaggi, il secondo obiettivo è quello di ridare al corpo il giusto apporto di vitamine, sali imnerali e antiossidanti ideali per difendersi dalle sostanze chimiche che potrebbero danneggiare proteine, grassi e carboidrati.

In sostanza l'organismo, dopo varie sedute, riuscirà ad espellere le tossine con molta più facilità, risultando meno appesantito favorendo allo stesso tempo un netto miglioramento al livello intestinale.

Perdere peso con Iridologia e Idrocolonterapia

Per nostra fortuna, la società della comunicazione di cui facciamo parte, ha permesso una diffusione di informazioni tali, da avvicinare molti soggetti a discipline e studi, un tempo circoscritti a specifiche aree geografiche. Se in passato era necessario intraprendere dei viaggi intercontinentali verso l'India o verso il Giappone per coltivare una passione verso attività meditative o discipline come lo shiatzu o arti marziali come l'Aikido, oggi, con l'aiuto di internet, è possibile raggiungere un buon livello di conoscenza, rimanendo comodamente seduti sulla poltrona di casa.

Detto questo, se l'obiettivo principe resta quello di dimagrire, non possiamo certo pensare di risolvere il problema dell'accumulo di grassi in eccesso o di deposito di lipidi nell'area addominale, senza intraprendere delle scelte alimentari ben definite.
E' per questa ragione che non ci stancheremo mai di sottolineare il legame tra stato di benessere fisico e la condizione di salute del nostro regime alimentare ed è per questo che, all'interno di questo articolo ci soffermeremo su 2 pratiche che stanno riscontrando un successo sempre maggiore: l'iridologia e l'idrocolonterapia.

Da quando questo tipo di pratiche sono state sdoganate da VIP e sportivi, quelle che venivano trattate come delle discipline quasi “sciamaniche” ed etichettate come bufale, hanno acquisito una certa credibilità anche in Italia. Proprio così, perchè il fatto che le medicine alternative venissero considerate delle pratiche di cura eccellenti, un po' in tutte le culture orientali è cosa abbastanza nota. La differenza più importante è che se prima personaggi come Lady Diana erano costretti a “fuggire” sino a Bali per praticarla ora è possibile che trovino ottimi centri d'idrocolonterapia anche a..Bari !!
A conti fatti, non era soltanto il fattore prezzo a discriminare un sistema diagnostico assai utile come la visita iridologica o una terapia di lavaggio del colon in grado di restituire vigore alla flora batterica, come nel caso dell'idrocolon, ma la mancanza di informazioni utili sull'argomento e di opinioni dirette di chi le aveva già sperimentate.

Iridologia per dimagrire

Anche se un'indagine iridologica non risulta direttamente collegata alla perdita di chilogrammi nel paziente, riuscire a definire in anticipo le intolleranze alimentari di un paziente e stilare la propria lista di alimenti utili alla peristalsi, grazie alla mappatura dell'iride, incrociata con analisi del gruppo sanguigno e prove chinesiologiche, può servire a consigliare una dieta migliore. Attraverso una visita analitica, svolta mediante iridoscopio professionale con ingrandimento di 40x, sarà possibile mappare l'occhio e quindi suggerire una dieta dell'occhio ad hoc, strutturata a misura di iride e per questo ideata “a pennello” per il paziente. Pensare che l'iridologa non possa contribuire a dimagrire velocemente, a partire dalla valutazione della capacità di recupero e gli dagli squilibri bio-chimici nell’organismo, è una considerazione distorta di chi non si fida delle scienze olistiche e reputa gli iridologi soltanto dei tipi bizzarri, se non dei veri e propri ciarlatani con manie di ricchezza.

Eppure, numerosi casi hanno dimostrato come l'iridiologia sia una disciplina lungimirante, capace di prevedere situazioni e malesseri che potrebbero palesarsi anche dopo 10 anni. Questa particolarità lascia intendere la qualità di prevenzione associata ad un esame iridologico. Tra i vantaggi dell'iridologia non possiamo quindi dimenticare che può far diminuire un individuo di peso, in virtù del possibilità di escludere dal regime alimentare tutti quei cibi che, senza saperlo, non riuscivamo a digerire. Espellere le tossine dal corpo e consentire una corretta peristalsi è la base di ogni dieta che intende far bruciare calorie.

Idrocolonterapia e peristalsi

Oltre ai consigli sull'alimentazione da seguire, per avere dei benefici ancora più evidenti sul piano della salute, è possibile che l'iridologo suggerisca di seguire un ciclo di sedute d'idrocolon. La funzione dei lavaggi del colon è proprio quella di “staccare” dall'intestino tutti gli scarti alimentari depositati nel tubo digestivo, a causa dell'assunzione di sostanze poco naturali, cibi “nemici” della nostra mucosa e abitudini errate che reiteriamo quando siamo a tavola. Per questo l'iridologia e l'idrocolon terapia vanno a braccetto e sono tanto apprezzati dai colon hoolywoodiani che utilizzano questa pulizia per perdere peso in maniera naturale. Il discorso non fa un grinza, visto che è facile immaginare come sia possibile diminuire i centimetri di girovita, dopo essersi liberati di tanto materiale fecale rimasto a sedimentare nelle strozzature del tubo digestivo per tanti anni.

Per quanto riguarda la salute generale dell'organismo, sottoporsi ad una seduta d'idrocolon equivale ad azzerare gli errori alimentari fatti in passato dall'organismo, ma non vuol dire diventare all'improvviso immuni a qualsiasi tipologia di disturbo intestinale. Sarà naturale premura di ogni paziente, quella di responsabilizzarsi nei confronti dei cibi che di lì in avanti andrà ad immettere nel proprio colon e impegnarsi a seguire un programma disintossicante della saluta, che coincide, guarda caso, con quella che ci permetterà di raggiungere il nostro peso forma.

 

 

 

 

 



Potrebbe interessarti

Rimedi contro la cellulite: sconfiggere la ritenzione idrica

Il lungo inverno ci sta finalmente salutando e la primavera con l’estate sono alle porte. E’ proprio in questo periodo che la maggior parte delle persone si accorge di aver perso il proprio peso forma, a causa anche delle lunghe e fredde giornate trascorse in casa a sgranocchiare snack vari e di dover correre ai rimedi contro la cellulite.

Leggi tutto...

Massaggi ai piedi: un piacere per tutto il corpo

Un po' tutti, almeno una volta nella vita, siamo stati accarezzati dall’idea di farci fare un bel massaggio nel tentativo di sciogliere la tensione nervosa che abbiamo accumulato negli ultimi giorni. Magari ci siamo immaginati distesi a pancia in giù su di un lettino, in una stanza illuminata da qualche candela, ed un bravo massaggiatore bravo a prendersi cura del nostro corpo.

Leggi tutto...

Gli spuntini: l'importanza di uno snack

 

Attualmente gli spuntini vengono spesso consigliati da medici e dietisti, dai giornali e dalle riviste di settore; la loro funzione è quella di regolarizzare l'assunzione di cibo. Dopo un lungo periodo di digiuno si tende ad assumere un quantitativo di cibo molto superiore al necessario, poiché occorrono almeno 20 minuti prima che il cervello recepisca i primi segnali di sazietà. L'attacco di fame insorge inevitabilmente se si lasciano passare troppe ore tra un pasto e l'altro; in questi casi l'unico modo per difendersi è quello di fare dei break durante l'arco della giornata.

Leggi tutto...

Rimedi naturali per ridurre la cellulite

La cellulite, oltre ad essere un mero problema estetico, è una disfunzione della microcircolazione sanguigna le cui cause possono essere diverse dalla sedentarietà alla ritenzione idrica, da fattori costituzionali, ormonali o vascolari, motivo per cui ne soffrono anche persone molto magre. L’inestetismo a livello epidermico si manifesta con la cellulite quando una cattiva microcircolazione sanguigna stressa il tessuto adiposo sottocutaneo. Esistono diversi tipi di cellulite, a seconda del grado di gravità del disturbo.

Leggi tutto...

Dieta ventre piatto: consigli utili dopo la gravidanza

Uno dei problemi più difficili da risolvere in ambito estetico è quello legato alla riduzione del giro vita. Sono infatti tantissime le donne che desiderano un addome piatto e rimodellato spesso poco scolpito a causa di una gravidanza o di terapie di dimagrimento inefficaci e repentine.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Dieta 5 giorni: per riequilibrare le funzionalità dell' intestino

L'intestino viene considerato il nostro "secondo cervello" e ha un ruolo nell'organismo di notevole importanza. Cervello e intestino infatti si allenano per svolgere delle importanti funzioni che hanno ripercussioni sull'intero organismo: per questo è importante garantire il benessere intestinale e mentale.

Leggi tutto...

Dieta diabetici: mantenere sotto controllo la glicemia

Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

Leggi tutto...

Mangiare veloce fa ingrassare: aumenta il rischio

Oggi, a causa dei tempi dei pasti sempre più ridotti e dell'imperante filosofia slow, siamo portati a mangiare in fretta, non masticandolo bene, e aumentando così il rischio di digerire male e di finire in sovrappeso. 

Leggi tutto...

Dieta Montignac: conosciamone i trucchi

La dieta Montignac, che si avvale di un testimonial d'eccezione, l'attore Gerard Depardieu, si basa sull'indice glicemico degli alimenti e sul metabolismo insulinico. Questo tipo di dieta punta da un lato a far perdere peso, e dall'altro a tenere sotto controllo la fame eccessiva e il desiderio di cibo.

Leggi tutto...

La dieta last minute: perdere velocemente peso

La dieta last minute (o dieta dell'ultimo minuto) è una dieta ipocalorica che consente di perdere al massimo 2-3 chili ed è consigliabile seguirla al massimo per cinque giorni. Durante questo periodo bisogna evitare l’allenamento troppo duro, preferendo esercizi di stretching o pilates per rilassare e allungare la muscolatura.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Gli spuntini: l'importanza di uno snack

 

Attualmente gli spuntini vengono spesso consigliati da medici e dietisti, dai giornali e dalle riviste di settore; la loro funzione è quella di regolarizzare l'assunzione di cibo. Dopo un lungo periodo di digiuno si tende ad assumere un quantitativo di cibo molto superiore al necessario, poiché occorrono almeno 20 minuti prima che il cervello recepisca i primi segnali di sazietà. L'attacco di fame insorge inevitabilmente se si lasciano passare troppe ore tra un pasto e l'altro; in questi casi l'unico modo per difendersi è quello di fare dei break durante l'arco della giornata.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Massaggio nuca antistress: come liberarsi dallo stress e dalle tensioni quotidiane

Il mal di testa è una situazione comune a tantissime persone e molto spesso, esso, è provocato da una postura sbagliata mantenuta per un tempo prolungato o dallo stress a cui quotidianamente siamo sottoposti. Un massaggio nuca antistress può aiutare a rilassarsi, liberando tutto il corpo da ogni tipo di tensione e da tutti gli stress alleviando, quando è presente, il mal di testa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top