La pressoterapia è un efficace trattamento di compressione, che aiuta a ripristinare la funzionalità circolatoria venosa e linfatica, riducendo il gonfiore, la tensione muscolare, lo stress e il dolore.
 Questa tecnica può infatti divenire una risposta ai principali inestetismi del corpo, in particolare di addome, gambe e fianchi.

Il ruolo della pressoterapia

A tal proposito possiamo parlare di pressoestetica, una terapia molto diffusa nei centri estetici, ma che può essere praticata anche all'interno delle proprie mura domestiche, grazie alle moderne tecnologie oggi presenti sul mercato. Questa tecnica viene considerata un vero e proprio procedimento disintossicante e rivitalizzante per: ossigenare i tessuti, agevolare il processo di dimagrimento e combattere la cellulite.


Per ottenere dei buoni risultati si consiglia di sottoporsi a trattamenti settimanali regolaridi circa 20/30 min.
Al fine di ottimizzare i benefici, l'applicazione può essere accompagnata da impacchi di alghe marine o oli essenziali.
 Prima di intraprendere qualsiasi trattamento, si consiglia sempre di consultare il proprio medico curante, per verificare il proprio stato di salute.

Come funziona la terapia

Prima di eseguire un trattamento medico o estetico è sempre meglio documentarsi sul come viene eseguito, sui suoi benefici e sulle sue controindicazioni, anche perché sono pochissime le persone che sottopongono il proprio corpo ad interventi di cui non conosce ne il funzionamento e ne le modalità.

La pressoterapia è nata principalmente come una tecnica anticellulite circa 15 anni fà ed è una delle terapie che ha riscosso un notevole successo tra le donne; grazie ad una particolare apparecchiatura che si gonfia e si sgonfia simulando la sequenza circolatoria tra sangue venoso e linga, in questo modo è possibile riattivare la circolazione venosa senza nessun farmaco.

Il personale del centro estetico o medico che effettuano questo tipo di terapia anticellulite, iniziano il trattamento attravero un massaggio manuale della zona da trattare facilitando così l'effetto benefico della pressoterapia; il massaggio manuale permette una prima stimolazione della circolazione linfatica e sanguigna prima dell'utilizzo del macchinario. Successivamente verrà utilizzato il macchinario, molto simile a dei gambali, sulla zona da già trattata manualmente, di solito questa terapia viene effettuata su gambe, addome e braccia.

Il macchinario al suo interno è diviso in più zone che si gonfiano e sgonfiano progressivamente. Tale gonfiamento e sgonfiamento aiutano a riattivare la circolazione linfatica e sanguigna, facilitando allo stesso tempo il processo di eliminazione dei liquidi ristagnanti. Per una maggiore efficacia della pressoterapia, è sufficiente sottoporsi al almeno 10 15 sedute per permettere la totale eliminazione dei liquidi ristagnanti e la cellulite.

Perché sottoporsi alla pressoterapia

Sottoporsi alla pressoterapia oggi risulta affidarsi alla migliore soluzione per il raggiungimento degli obiettivi che la terapia stessa permette di raggiungere. E' uno dei migliori trattamenti non invasivi e senza ausilio di farmaci che consente di eliminare gli inestetismi come la cellulite su gambe, braccia e addome.

Ricorrere ad una soluzione farmacologica potrebbe essere un vero e proprio dispendio economico, senza avere la sicurezza che i farmaci facciano il loro effetto. La pressoterapia in questo caso permette una maggiore probabilità di riuscita rispetto a qualsiasi altro tipo di terapia e di farmaco.

A chi è consigliata

La pressoterapia è un trattamento principalmente estetico, utilizzato soprattutto dalle donne per migliorare l'estetica del corpo eliminando la cellulite; allo stesso tempo però questa terapia porta anche delle modifiche a livello interno. I principali benefici sono quelli derivanti dal sistema circolatorio in quanto da un migliore sviluppo della circolazione ne segue il miglioramento estetico grazie all'eliminazione dei liquidi ristagnanti.

Il trattamento è quindi particolarmente consigliato nei casi di cattiva circolazione, insufficienza venosa, linfodrenaggio, per rimuovere la cellulite e fornire alle gambe sollievo e leggerezza, per risolvere problemi legati alla rottura di capillari, per dare un bel tono alla pelle, per alleviare la sciatica ecc.

A chi è invece sconsigliata

La pressoterapia è invece sconsigliata in caso di: trombosi venosa profonda; infezione della gamba; insufficienza cardiaca; tromboflebiti; insufficienza arteriosa periferica grave; dermatite.

Il trattamento si basa sull'uso di applicatori speciali a forma anatomica (gambe, stivali, brevi gambe,braccia, strisce addominali) che vengono fatte indossare al paziente a seconda degli arti da trattare. Il ciclo inizia riempiendo le sacche in sequenza, dalla prima più periferica fino ad arrivare alle zone superiori. Una volta gonfiati tutti gli applicatori il trattamento finisce svuotandole tutte allo stesso tempo e così via per tutta la durata dell’applicazione.

I cicli si succedono secondo il tempo prestabilito.
La terapia e la durata sono fissate in base alla patologia e agli obiettivi che il paziente intende raggiungere.


Potrebbe interessarti

Dieta per il Natale: mangiare con gusto senza ingrassare

 

Quando il natale è alle porte risulta difficilissimo evitare di ingrassare durante tutto l'arco delle feste e non riuscire poi a smaltire i chili di troppo; in questo caso è necessario cercare di seguire una dieta per il Natale equilibrata, che permetta di passare le feste in allegria senza doversi poi pentire di tutto il cibo mangiato in eccesso.

Cibi Yang: scopri come unire cibi freddi ai cibi caldi

 Cibi Yang: unire cibi freddi ai cibi caldi

La dieta yin e yang è d'aiuto per depurarsi e a riequilibrare il proprio organismo. Essa nasce da antiche tradizioni cinesi, che prevedono dei cibi freddi (detti yin) e dei cibi caldi (detti cibi yang). La dieta a base di cibi yang è ricca di tante fibre, e apporta un regime di circa 1300 calorie al giorno; il consumo dei cibi yang o yin va scelto sopratutto in base alla tipologia di benessere psicofisico che stiamo cercando.

Dieta mestruazioni: quali cibi mangiare

Uno dei periodi più critici per tutte le donne, è quello del ciclo; durante la fase mestruale infatti ci si sente gonfie e pesanti, si ha spesso fame e sale la voglia di dolci, pane, focacce e pasta.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Dieta e ristorante: quante calorie ha una tagliata di manzo?

Molte persone che stanno seguendo un regime dietetico credono che ci sia un rapporto difficile tra dieta e ristorante. Quando si va al ristorante, magari per festeggiare un compleanno, un anniversario ecc. 

La dieta last minute: perdere velocemente peso

La dieta last minute (o dieta dell'ultimo minuto) è una dieta ipocalorica che consente di perdere al massimo 2-3 chili ed è consigliabile seguirla al massimo per cinque giorni. Durante questo periodo bisogna evitare l’allenamento troppo duro, preferendo esercizi di stretching o pilates per rilassare e allungare la muscolatura.

Dieta Birmingham: i segreti per tornare in forma

La dieta Birmingham, conosciuta anche con il nome di “Birmingham Heart Hospital Diet” e "Cardiac Unit of UAB Hospital Diet", è un tipo di regime alimentare molto in voga in America e utilizzato principalmente nei pazienti obesi che soffrono di problemi cardiaci.

Leggi anche...

Dieta del gelato: dimagrire con gusto

L’estate freme ad arrivare e con essa anche la nostra voglia di una linea impeccabile che spesso però vorremmo raggiungere senza troppe rinunce.
Per raggiungere dei buoni risultati però le rinunce ci sono e come, e di conseguenza è bene mettersi l’anima in pace a fare i sacrifici richiesti.

Leggi anche...

Maschera Osmotica: eliminare le tossine cutanee

Molto spesso il nostro viso può risultare spento e teso; questo è dovuto principalmente allo smog che la nostra pelle assorbe, agli agenti atmosferici e alle cellule morte che si trovano sull’epidermide. Tutto ciò rende il nostro aspetto poco attraente. Niente paura però! Infatti esiste un trattamento, detto maschera osmotica, che consente di donare nuovamente alla pella quella luminosità e quello splendore che con il tempo si è perso.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.