Per rendere la pelle del viso maggiormente liscia ed idratata ma anche per rallentare i segni del tempo, è possibile ricorrere ad alcuni speciali trattamenti in grado di migliorare l’aspetto dell’epidermide. Uno di questi è il trattamento viso alginato.

Cosa sono gli alginati?

Questo trattamento viso consiste nell’applicazione di una maschera all’alginato. Gli alginati sono estratti ricavati da una specie di alghe feofice, tra le quali troviamo la macrocystis, la laminacea e la focus. Queste piante acquatiche contengono un alto tasso di vitamine, polisaccaridi, e proteine che svolgono un’azione nutriente, stimolante e rivitalizzante per la nostra pelle.

L’alginato deriva da un impasto ricavato principalmente dalle alghe marine che, grazie alla sua azione, riesce a raggiungere gli strati più profondi della pelle, idratandola, rendendola più soda, distesa e luminosa.

Per il trattamento viso alginato, è consigliabile distribuire la maschera sul viso attraverso l’utilizzo di appositi pennelli evitando, però, il contorno occhi e le labbra. Una volta stesa bisogna rilassare completamente i muscoli facciali, lasciando agire il prodotto per il tempo necessario, che varia a seconda del tipo di maschera, dai 15 ai 30 minuti. Quando la maschera risulterà secca sarà possibile rimuoverla con abbondante acqua tiepida avendo cura di tamponare il viso con una salvietta di spugna. La pelle sarà subito visibilmente soda, elastica, morbida e libera da impurità cutanee.

Le alghe: rimedio naturale all’acne

In questo caso l’utilizzo delle alghe riguarda la risoluzione di quella che può essere definita la “spina nel fianco” di molte persone soprattutto nel periodo adolescenziale (ma non solo e non sempre): l’acne.
L’acne è una vera e propria patologia dei pori della pelle del viso che determina l’eccessiva produzione di sebo e che può proseguire anche in età adulta e lasciare profonde cicatrici sul viso finendo per rovinare la pelle del nostro volto che prima non ci piace per via dei brufoli e poi per le cicatrici.
Tuttavia, nonostante vi siano numerose cure, molte delle quali basate su medicinali e creme costose, spesso non tutti riescono a trovare la soluzione adatta a loro ed inaspettatamente la soluzione potrebbe proprio provenire dalle alghe marine.
Uno studio condotto dall’Università di Stirling, in Scozia, ha infatti portato alla scoperta delle proprietà pulenti, lenenti e restringenti dei pori della pelle tanto da rendere il fastidio determinato dall’acne solo un ricordo.
Ma cosa dice lo studio? Secondo gli studiosi, gli acidi grassi delle alghe sono in grado di agire nel contenimento della proliferazione del Propionibacterium, un batterio anaerobio responsabile della chiusura dei pori e della conseguente irritazione della pelle e quindi produzione di sebo che finisce per riempire il viso di puntine.
Per vostra fortuna non ci si è limitati alla sola scoperta degli acidi grassi e dei loro benefici ma si è anche scoperto che la loro estrazione è semplice soprattutto perché non vi è un’alga specifica a cui fare ricorso, ma essi sono presenti in molteplici varietà d’alga bruna permettendo la raccolta e l’estrazione mantenendo dei costi bassi di produzione e quindi di vendita.
Naturalmente, come forse sapete, gli acidi grassi sono presenti sulla nostra pelle ed hanno già il compito di difenderci dai microrganismi indesiderati, solo che a volte essi non riescono a contrastarli completamente e necessitano di un aiuto, aiuto che le alghe sono in grado di darci accelerando le nostre difese.
Ecco che quindi le alghe, oltre a produrre gran parte dell’ossigeno che respiriamo si rivelano, come molti degli elementi naturali, un aiuto nella nostra lotta quotidiana contro fattori altrettanto naturali che però non ci permettono di vivere bene (in questo caso a risentire è il rapporto con noi stessi e con gli altri), dimostrandoci e ricordandoci che difendere la natura significa difendere noi stessi!

Gli effetti del trattamento viso alginato

L’effetto del trattamento viso alginato è principalmente rinfrescante e rassodante con una conseguente stimolazione della circolazione, del restringimento dei vasi periferici e del rifornimento di ossigeno nelle cellule.

Gli alginati, derivanti dalle alghe, reagiscono al sale di calcio e, gelificando, donano una forte tonificazione e stimolazione muscolare, dovuta dal freddo sprigionato dalla reazione di queste due sostanze. Ciò favorisce così la penetrazione dei principi attivi e migliora il comfort cutaneo.

Inoltre, la maschera agli alginati è particolarmente indicata per ogni tipo di pelle ma specialmente per quelle senescenti quelle con caratteristiche atoniche. Essa svolge un’azione particolarmente idratante ed anti-age garantendo una cute idratata, vellutata e luminosa.

Il trattamento viso alginato, grazie alla sua proprietà cosmetica, rappresenta per la pelle un trattamento completo: comfort, benessere e relax per un’epidermide dall’aspetto più sodo, sano e disteso.

Trattamento viso all’alginato home made

Se non avete la possibilità di reperire una maschera all’alginato, potete prepararla in casa. Saranno necessari alcuni ingredienti particolari ma se riuscite ad acquistarli potrete realizzarla in pochissimo tempo. Miscelate 30% alginato con 70% di farina fossile e 2% di plastificante come una soluzione di cloruro di calcio e acqua minerale. Si può sostituire la farina fossile con dell’argilla cosmetica e polvere di perla. Questo tipo di maschera deve essere applicata subito dopo la sua preparazione e non può essere conservata perché si indurisce rapidamente. La composizione si può modificare con l’aggiunta di altri componenti a seconda del tipo di pelle e dei suoi problemi. Ad esempio:

  • per le pelli grasse e con molte rughe si può realizzare una maschera con 2 grammi di alginato, 2 grammi di polvere di funghi shiitake, 5 grammi di argilla, una fiala di cloruro di calcio e dell’acqua distillata. La maschera deve raggiungere una consistenza densa.
  • per un effetto idratante mescolare 30 grammi della suddetta maschera con 2 grammi di olio di argan, 90 ml di acqua distillata e 0,2 grammi di allantoina. Se volete un risultato ancora migliore aggiungete estratto di fico, lino o cotone.

Per preparare la maschera a casa in modo corretto dovete lasciare preventivamente l’alginato in ammollo in una ciotola con acqua calda per circa sei ore. La polvere si trasformerà in una sorta di massa gelatinosa e liscia. Poi si può miscelare con gli altri ingredienti grazie ad una piccola quantità d’acqua. Ricordate di applicarla immediatamente prima che cominci a seccare.

Il trattamento viso all’alginato si può effettuare fino a due volte a settimana.



Potrebbe interessarti

Dieta Mayo: dimagrire dai 5 ai 7 kg in due settimane

La dieta Mayo prende il nome da una clinica americana molto famosa negli anni ’80, anni in cui questa dieta andò particolarmente di moda. È basata su un principio di una semplicità impressionante: si mangia talmente poco che per forza di cose si dimagrisce.

Leggi tutto...

Dieta Birmingham: i segreti per tornare in forma

La dieta Birmingham, conosciuta anche con il nome di “Birmingham Heart Hospital Diet” e "Cardiac Unit of UAB Hospital Diet", è un tipo di regime alimentare molto in voga in America e utilizzato principalmente nei pazienti obesi che soffrono di problemi cardiaci.

Leggi tutto...

Vitamina B7: scopriamo le caratteristiche principali

Immagine d'esempio usata nell'articolo Vitamina B7: le caratteristiche principali

Se si desidera dimagrire potrebbe essere utile una dieta a base di Vitamina B7 (Inositolo); questa sostanza può essere una ottima alleata soprattutto nei casi di gonfiore addominale. Una dieta che si basa sul consumo di questa sostanza permette di ottenere in poco tempo il proprio peso ideale.

Leggi tutto...

Dieta ipocalorica: scopri come funziona

 

Il mondo delle diete è un mondo che definire vulcanico significa dir poco, dal momento che ne nascono di continue, ogni anno c’è la tanto annunciata “dieta rivoluzionaria”. Detto ciò, aggiungiamo anche che ogni dieta professa delle cose buone e delle cose che lo sono meno. Ultimamente sempre più spesso si sente parlare di una dieta liberamente ispirata alla dieta, al regime alimentare e allo stile di vita dei cacciatori-raccoglitori del Paleolitico.

Leggi tutto...

Dieta proteica: un menù da seguire

Molte persone sono insoddisfatte del proprio aspetto fisico, vedono nel loro corpo la presenza di grasso localizzato e di fastidiosi cuscinetti, che nelle donne si localizzano soprattutto nei fianchi e nei glutei.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Dieta per il Natale: mangiare con gusto senza ingrassare

 

Quando il natale è alle porte risulta difficilissimo evitare di ingrassare durante tutto l'arco delle feste e non riuscire poi a smaltire i chili di troppo; in questo caso è necessario cercare di seguire una dieta per il Natale equilibrata, che permetta di passare le feste in allegria senza doversi poi pentire di tutto il cibo mangiato in eccesso.

Leggi tutto...

Scopriamo tutto sulle diete vegetariane

Le diete vegetariane rappresentano dei modelli alimentari che escludono gli alimenti di origine animale. Non tutti seguono gli stessi dettami: i granivori mangiano solo cereali, i frugivori o fruttariani soltanto frutta e i crudisti mangiano alimenti totalmente crudi.

Leggi tutto...

Cibi Yang: scopri come unire cibi freddi ai cibi caldi

 immagine esemplificativa per l'articolo Cibi Yang: unire cibi freddi ai cibi caldi

La dieta yin e yang è d'aiuto per depurarsi e a riequilibrare il proprio organismo. Essa nasce da antiche tradizioni cinesi, che prevedono dei cibi freddi (detti yin) e dei cibi caldi (detti cibi yang). La dieta è ricca di tante fibre, e apporta un regime di circa 1300 calorie al giorno; il consumo dei cibi yang o yin va scelto sopratutto in base alla tipologia di benessere psicofisico che stiamo cercando.

Leggi tutto...

La tabella delle calorie: per saperne di più

La tabella delle calorie rappresenta uno strumento utilissimo per tenere sotto controllo il nostro apporto energetico giornaliero assunto con la dieta. Molto spesso, oltre alle calorie, vi si trovano indicati la quantità di proteine, di carboidrati e di grassi forniti dagli alimenti ma anche la ripartizione in percentuale delle calorie che sono fornite dai macronutrienti.

Leggi tutto...

Protesi per capelli: caratteristiche e costi

Ideali per coprire sia piccole zone del cranio sia l'intera testa, le protesi per capelli sono prodotte su misura a seconda del singolo caso e non sono assolutamente invasive. Non si parla di un trattamento chirurgico, bensì di una struttura di base formata da particolari polimeri traspiranti cui vengono collegati i capelli sintetici o naturali.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta depurativa dei tre giorni: risanare l'organismo

Spesso può capitare che dopo una cena abbondante, una festa o una cerimonia ci si sente un po’ appesantiti e l’ago della bilancia ci mostra qualche chilo in più rispetto al nostro peso forma

Leggi tutto...

Leggi anche...

Massaggi per la Cervicale: quali sono i benefici

Uno dei malanni fisici più comuni, che magari non ci riguarda in maniera diretta ma che comunque colpisce un’altissima quantità di persone in tutto il mondo, è sicuramente la cervicalgia che tutti noi siamo più propensi a chiamare con il riduttivo ‘cervicale’.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top