L’infiammazione al collo è un fastidio comune e tra i più diffusi nel mondo occidentale, anche se non sempre si è a conoscenza del reale nome e quindi delle cause di questa sensazione, tutti hanno sperimentato almeno una volta nella vita un’infiammazione al collo e non sapeva come agire per poter migliorare la propria condizione in fretta.

L’infiammazione al collo coincide, nella maggior parte, con quella che in medicina viene definita cervicalgia, ovvero un’infiammazione cervicale che colpisce le vertebre superiori della colonna vertebrale che hanno il compito di sostenere il collo e la testa.
L’infiammazione al collo di questo tipo causa l’irrigidimento dello stesso ed una difficoltà anche dei più semplici movimenti, nei casi peggiori finisce anche per coinvolgere sia le spalle che le braccia, oltre che causare fastidiosi mal di testa, vertigini e disturbi alla vista e all’udito, finendo per determinare serie difficoltà nello svolgimento delle attività quotidiane.

Infiammazione al collo: le cause

Il modo migliore per affrontare e superare un problema è sicuramente quello di scovarne le cause per poter, laddove è possibile, intervenire, tramite la giusta fisioterapia o un semplice massaggio al collo, variando ciò che può essere variato e migliorando la propria condizione.
L’infiammazione al collo sembra essere più comune nelle donne e l’origine dei dolori che riguardano quest’area sono di origine traumatica.
Tali traumi, nella maggior parte dei casi, sono dovuti ad una postura scorretta mantenuta a lungo e che coincide spesso con quella che siamo costretti ad assumere per via dell’attività professionale che svolgiamo, è infatti più comune in chi rimane per lungo tempo ad una scrivania.
Naturalmente una scarsa attività fisica non fa che determinare una perdita del tono muscolare che, naturalmente, predispone a strappi muscolari frequenti in caso di movimenti bruschi o diversi dal solito, creando una vera e proprio infiammazione al collo che può risultare debilitante per un tempo più o meno prolungato.
Un altro fattore che influisce sicuramente sull’infiammazione al collo è lo stress, è stato dimostrato, infatti, che essere stressati determina una tensione muscolare eccessiva che se associata a posture scorrette rende quest’area sensibile e genera reazioni infiammatorie.

In generale, come qualsiasi dolore prolungato o intenso, anche questo non va sottovalutato, soprattutto se non avete fatto movimenti bruschi e avete prestato attenzione alla vostra postura, quindi in linea generale il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un medico e descrivere le sensazioni che l’infiammazione al collo determina in modo tale da escludere eventuali patologie.

I rimedi

Naturalmente la cosa che più interessa di fronte ad un’infiammazione al collo è quella di sapere cosa poter fare per porvi rimedio.
Trattandosi di un disturbo comune, la prevenzione è la via principale da percorrere. Basti sapere che in genere le persone sopra i quarant’anni risultano essere maggiormente colpite e quindi l’avanzare dell’età sembra essere un campanello d’allarme per fastidi come questi che devono farci comprendere l’importanza di uno stile di vita sano.
I consigli principali sono quindi quelli di prestare particolare attenzione alla propria forma fisica attraverso l’allenamento e l’alimentazione equilibrata che aiutano a mantenere una tonicità muscolare che fanno diminuire la possibilità che avvengano strappi muscolari con facilità.
Un altro consiglio per evitare infiammazioni al collo riguarda sicuramente l’attenzione verso la postura che tendiamo ad assumere per più ore al giorno, sia davanti al pc al lavoro che mentre camminiamo, se avete difficoltà in tal senso, può essere decisivo fare qualche minuto di stretching ogni ora in modo tale da muovere i muscoli e renderli più attivi.

infiammazione al collo

Nel caso in cui, ovviamente, l’infiammazione al collo dovesse arrivare comunque indipendentemente dalla vostra attenzione, la soluzione migliore è quella di affrontare il dolore e ridurlo attraverso l’utilizzo di antinfiammatori non steroidei, ovvero i FANS, oppure attraverso pomate o cerotti pensati per rilasciare il principio attivo a livello locale.

Una volta superato il dolore potreste optare per un percorso di fisioterapia oppure per discipline come lo yoga o la ginnastica posturale che aumentano la fluidità dei movimenti oltre che il tono muscolare, elementi che in entrambi i casi diminuiscono notevolmente la frequenza degli attacchi anche in chi sembra essere predisposto.

Ecco cosa non fare

Il dolore a volte ci spinge a cercare soluzioni immediate e semplici da compiere, ma in questo caso potreste ottenere l’effetto contrario e peggiorare la situazione.
In caso di infiammazione al collo la prima cosa da evitare è quella di ricorrere a messaggi alla cervicale “fai da te”, la zona che andreste a trattare è estremamente delicata e quindi è meglio lasciar fare a persone competenti.
Occorre inoltre, evitare di prolungare oltre il dovuto il tempo di applicazione della borsa del ghiaccio sul collo, occorre che ci sia un intervallo di 15-20 minuti.
Anche un uso smodato di antidolorifici potrebbe causare effetti collaterali gravi, quindi rivolgetevi al vostro medico e seguite le sue direttive.
In generale evitare di praticare sport di potenza e anche di riposare troppo a lungo perché questo non fa che irrigidire i muscoli.


Potrebbe interessarti

Dieta tonificante: scopri come tonificare glutei e cosce

Dieta tonificante

La zona più critica per tutte le donne è sicuramente quella dei glutei; molte infatti non sono soddisfatte del proprio fondoschiena. Molto spesso la conformazione di questa zona ha dei connotati di natura ereditaria o legati alla costituzione della persona e ospitano la tanto odiate cellulite ma è comunque possibile migliorarne l'aspetto con una dieta specifica per glutei.

Dieta 5 giorni: per riequilibrare le funzionalità dell' intestino

L'intestino viene considerato il nostro "secondo cervello" e ha un ruolo nell'organismo di notevole importanza. Cervello e intestino infatti si allenano per svolgere delle importanti funzioni che hanno ripercussioni sull'intero organismo: per questo è importante garantire il benessere intestinale e mentale.

10 diete dai risultati rapidi ma poco duraturi

E' il desiderio un po' di tutti quello di riuscire a perdere peso il più velocemente possibile. Chiunque vorrebbe ottenere un corpo snello in poco tempo, anche se questo dovesse comportare enormi sacrifici. Ed è proprio quello che succede a molti da qualche anno a questa parte, soprattutto dopo l'avvento della tecnologia e di internet.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Dieta diabetici: mantenere sotto controllo la glicemia

Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

Usare i centrifugati per dimagrire: scopriamo come!

Tutti abbiamo acquistato almeno una volta succhi di frutta e frullati al supermercato perché sono pronti da bere e si possono conservare a lungo però, proprio per mantenere il loro stato inalterato durante la conservazione, essi, sono pieni di zuccheri.

Bagno turco: scopriamo quali sono i benefici dati dal vapore

Il bagno turco (o Hamman) nasce per merito degli antichi egizi che scoprirono gli effetti benefici del vapore. Il bagno turco, ottimo per uomini e donne ed è uno strumento per combattere lo stress.

Leggi anche...

10 diete dai risultati rapidi ma poco duraturi

E' il desiderio un po' di tutti quello di riuscire a perdere peso il più velocemente possibile. Chiunque vorrebbe ottenere un corpo snello in poco tempo, anche se questo dovesse comportare enormi sacrifici. Ed è proprio quello che succede a molti da qualche anno a questa parte, soprattutto dopo l'avvento della tecnologia e di internet.

Leggi anche...

Snellire i fianchi dalla ritenzione idrica

La ritenzione idrica subentra soprattutto in quei soggetti sedentari che hanno superato i 25-30 anni d'età. E' un fenomeno che interessa soprattutto le donne e, in generale, le persone che stanno in piedi o sedute per lungo tempo, con variazioni brusche del peso corporeo. Ma ci sono dei metodi interessanti per snellire i fianchi: scopriamoli.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.