Il nemico numero uno delle bellezza delle donne è sicuramente la cellulite, un antipatico inestetismo delle pellle che provoca l'antiestetico effetto a buccia d'arancia. Fortunatamente è possibile combattere questo problema grazie all'uso dei fanghi anticellulite, di specifici trattamenti come il linfodrenaggio, creme apposite ecc.

Tipologie dei fanghi anticellulite

In commercio è possibile trovare diverse tipologie di prodotti contro la cellulite, alcuni dei quali sono presenti nell'elenco che segue. E' possibile acquistare questo genere di prodotti nei supermercati, nelle farmacie, erboristerie e profumerie.

  • I sali salsobromoidici: indicati per curare la cellulite appena formata e prevenire i ristagni. Sono fanghi particolarmente ricchi di sali e aiutano a evitare il ristagnano dei liquidi nei tessuti sottocutanei, limitando di conseguenza i fenomeni di gonfiore; stimolano la tiroide e le ovaie, riducendo la ritenzione idrica, in aumento durante la fase pre-mestruale.
  • I fanghi di Alga Guam: migliorano la compattezza e l’elasticità cutanea; riattivano il microcircolo e il drenaggio della ritenzione. La presenza di zolfo, fosforo, iodio e vitamina C, garantiscono un effetto detossinante, riducente e tonificante.
  • I fanghi vulcanici: indicati per prevenire le smagliature e curare la cellulite “di vecchia data”.L’elevata presenza di zolfo, a contatto con l’acidità della pelle, genera un gas (l’idrogeno solforato) che viene assorbito nella camera umida costituita dal sudore formatosi tra la pelle e lo strato di fango. I fanghi vulcanici, infine, idratano e rilassano il tessuto cutaneo.

Nei casi di cellulite più difficile da eliminare, si possono associare ai fanghi i sali del Mar Morto, che favoriscono l’eliminazione delle tossine sotto-cutanee e la perdita di peso. Sono necessarie 2-3 manciate nell’acqua del bagno per 2-3 volte alla settimana.

Aumentare il potere del prodotto

Per rendere infine i trattamenti più efficaci, è possibile unire al prodotto una terapia disintossicante mensile a base di argilla verde ventilata.
È necessario versare, la sera, un cucchiaino di argilla in un bicchiere di acqua naturale, mescolando con cura e lasciando riposare tutta la notte. La mattina seguente, la bevanda va sorseggiata a digiuno, evitando di assumere l’argilla depositata sul fondo, che può provocare stitichezza.

Fanghi anticellulite: come usarli

La cellulite è un inestetismo cutaneo di origine infiammatoria, che può essere facilmente sconfitto con i fanghi anticellulite di origine termale termale. Questi prodotti, grazie alla presenza di minerali drenanti, vengono assorbiti direttamente dalla pelle, riducendo rapidamente i punti critici e stimolando l’attività metabolica del tessuto adiposo. Si tratta di prodotti naturali ottenuti mediante miscela di acqua (minerale, di mare o di lago salato) e di una componente solida di argilla, sali minerali e/o alghe.

Dove comprare i fanghi anticellulite

I fanghi termali o marini, sono facilmente acquistabili in farmacia o in erboristeria già pronti; in alternativa, è possibile ottenere dei trattamenti casalinghi efficaci, senza avere il bisogno di recarsi in un centro benessere. Per ottenere dei buoni risultati, è fondamentale scegliere il fango più indicato al proprio tipo di cellulite.

Come applicarli

Prima di applicare il prodotto, è necessario fare uno scrub leggero sulla pelle (ad esempio con crusca di riso) e conseguentemente applicare il prodotto scelto sulla cute umida, in modo tale da avere la pelle più ricettiva alle sue proprietà benefiche.
I fanghi anticellulite vanno spalmati sulle zone colpite dall' effetto buccia d'arancia, insistendo in particolare su cosce, glutei e pancia; successivamente si avvolge la parte interessata con la pellicola trasparente, facendo anche due giri per tenere i fanghi bene a contatto con la pelle in ambiente caldo e protetto. Infine bisogna lasciare agire per 30-40 minuti e poi procedere al risciacquo con acqua tiepida, facendo attenzione a eliminare tutto con cura, aiutandosi con una spugna.

 

 


Potrebbe interessarti

Come attivare il metabolismo? Ecco una dieta adatta!

Per perdere peso, non è unicamente necessario controllare i cibi ingeriti, ma è fondamentale avere un metabolismo attivo. Un’alimentazione corretta aiuta a incrementare le calorie che l'organismo brucia.

Dieta anticellulite: combattere gli inestetismi

La cellulite è uno dei nemici più agguerriti della bellezza fisica delle donne e purtroppo colpisce ad ogni età, anche le adolescenti. Le donne che vogliono dichiarare guerra alla cellulite devono seguire un’alimentazione bilanciata, assumendo un numero limitato di calorie e praticare una moderata attività fisica.

Dieta uomo: ritrovare il peso forma

eliminare pancia uomo

Sono sempre più numerosi i ragazzi e gli uomini che tengono particolarmente alla linea, che praticano un’intensa attività fisica e che seguono un’alimentazione controllata e bilanciata.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Bagno turco: scopriamo quali sono i benefici dati dal vapore

Il bagno turco (o Hamman) nasce per merito degli antichi egizi che scoprirono gli effetti benefici del vapore. Il bagno turco, ottimo per uomini e donne ed è uno strumento per combattere lo stress.

Dieta diabetici: mantenere sotto controllo la glicemia

Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

Massaggio alla nuca antistress: come liberarsi dallo stress e dalle tensioni quotidiane

Il mal di testa è una situazione comune a tantissime persone e molto spesso, esso, è provocato da una postura sbagliata mantenuta per un tempo prolungato o dallo stress a cui quotidianamente siamo sottoposti. Un massaggio nuca antistress può aiutare a rilassarsi, liberando tutto il corpo da ogni tipo di tensione e da tutti gli stress alleviando, quando è presente, il mal di testa.

Leggi anche...

Dieta e stitichezza: cosa mangiare per regolare l'intestino?

La stitichezza è un disturbo intestinale molto diffuso che si manifesta con sintomi vari tra cui dolori all’addome, meteorismo e difficoltà durante l’evacuazione. Come aiutare il nostro organismo a prevenire questa fastidiosa alterazione dell’equilibrio intestinale?

Leggi anche...

Rimedi contro la cellulite: sconfiggere la ritenzione idrica

Il lungo inverno ci sta finalmente salutando e la primavera con l’estate sono alle porte. E’ proprio in questo periodo che la maggior parte delle persone si accorge di aver perso il proprio peso forma, a causa anche delle lunghe e fredde giornate trascorse in casa a sgranocchiare snack vari e di dover correre ai rimedi contro la cellulite.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.