Uno dei problemi più comuni delle donne (e negli ultimi anni anche degli uomini) è quello inerenti ai peli che crescono in varie parti del corpo. 
Un tempo c’era l’idea dell’uomo virile che senza peli e senza pancia non era poi considerato ‘tanto uomo’ mentre oggi l'ideale mascolino si è parzialmente ribaltato: sempre più spesso in televisione, nelle riviste e sul web vediamo uomini dal fisico scolpito che non presentano pelo alcuno su tutto il corpo.

Se quindi questo potenziale inestetismo era problema solo delle donne che non osavamo indossare gonne o pantaloncini se non previa depilazione, adesso lo è anche degli uomini. Ma cosa possiamo fare per ‘estirpare’ il problema alla radice? Quali soluzioni dobbiamo prendere in considerazione?

La superficie della nostra pelle è ricoperta di peli, costringendo così molto spesso le donne a ricorrere a soluzione come possono essere la depilazione o ancor meglio l’epilazione. La depilazione consiste nella rimozione incompleta del pelo al livello della cute,(come rasoi e creme depilatorie) per epilazione, invece, si intende un sistema che permette di estirpare il pelo con tutta la sua radice, rendendo così la pelle liscia e vellutata per circa 2-3 settimane.

Tipologie di epilazione

Esistono varie tipologie per effettuare un epilazione:

  • La ceretta a caldo, è la tecnica più comune e consiste nella rimozione dei peli grossi e sottili, come possono essere quelli dell’inguine e delle braccia. Dopo aver steso la cera con uno strumento adatto, si procede allo strappo della radice del pelo. Questa tecnica è sconsigliata per individui con problemi vascolari in quanto potrebbero apparire delle macchie rosse sulla cute. Il risultato dell’epilazione con ceretta a caldo è un ottima pelle libera, liscia e compatta. La stessa ceretta a caldo può tranquillamente esser fatta anche in casa e i risultati sono ottimi: anche per le zone intime, che magari risultano essere più dolorose, la tipologia di ceretta consigliata è proprio quella a caldo. Si potrebbero utilizzare anche quelle a freddo o quella araba (che fatta con basi di acqua, limone, miele può risultare più delicata e quindi meno aggressiva) ma come detto precedentemente quella a caldo rimane in assoluto la migliore;
  • L’epilazione attraverso apparecchi elettrici avviene tramite una spirale rotante che intrappola il pelo estraendolo dalla radice. Questo trattamento è indicato soprattutto per le gambe in quanto la pelle risulta meno sensibile ma oggettivamente risulta molto fastidiosa perché protrae tanti piccoli ‘dolori’ per un lasso di tempo tutt’altro che ridotto. 
In ogni caso di apparecchi nati e tesi all’epilazione in commercio ne troviamo veramente tanti e vediamo cosa c’è da sapere per scegliere l’epilatore migliore per noi.
    • Lame singole o doppie: più lame sono presenti e meno, ovviamente, sono le passate da fare per poter radere in modo uniforme tutta la zona scelta;
    • Presenza di lamine di protezione: presenti per proteggere tutta la pelle da eventuali escoriazioni;
    • Testine oscillanti: permettono di scivolare in modo uniforme su tutte le curve del corpo;
    • Principi di impermeabilità: il prodotto deve essere preferibilmente impermeabile in modo tale da poter esser utilizzato anche sotto la doccia o in vasca. Ovviamente l’impugnatura deve essere antiscivolo;
    • Funzionamento: in genere è preferibile il funzionamento mediante batteria interna al litio ricaricabile.
  • L’elettrodepilazione avviene tramite l’utilizzo di corrente elettrica continua che determina la distruzione seguita dall’estirpazione del pelo. E’ un trattamento che prevede l’utilizzo di un ago collegato alla corrente; un utilizzo errato o eccessivo può portare a cicatrici o macchie cutanee.
  • Il trattamento epilazione laser avviene tramite un fascio di luce che colpisce direttamente la melanina che si trova dentro il bulbo del pelo. Avviene una sorta di esplosione delle cellule del bulbo così da impedire la ricrescita del pelo, questo infatti è un trattamento di epilazione definitiva tramite più sedute.

I vantaggi del trattamento per una donna

L’utilizzo degli strumenti della depilazione (rasoi e lamette) può sembrare una soluzione comoda, ma non lo è in quanto il pelo tende a ricrescere molto forte e più rapidamente. Con i trattamenti di epilazione, invece si ottengono risultati ottimali a lungo termine, portando il pelo ad una lenta e debole ricrescita.

Piccole regole da seguire

Ed ecco qualche piccola regola de seguire per ottimizzare al massimo quello che è il processo di depilazione e/o epilazione:

  • Controllare la lunghezza del pelo: bisogna attendere almeno una settimana dall’ultima depilazione mediante rasoio o almeno venti giorni in caso di epilazione con macchinetta prima di effettuarne una nuova;
  • Evitare epilazione durante il ciclo: è risaputo che durante il ciclo mestruale la soglia del dolore delle donne si abbassa in modo esponenziale quindi radersi in questo periodo del mese non è consigliatissimo;
  • Fare uno scrub prima dell’epilazione: preparare il corpo con un trattamento riduce il dolore provocato dallo stesso e previene eventuali irritazioni;
  • Usare salviette rinfrescanti: dopo aver finito con l’epilazione l’utilizzare salviettine rinfrescanti aiuta la pelle ad idratarsi in modo significativo nell’immediato.




Potrebbe interessarti


Menù dieta mediterranea: un perfetto regime alimentare

La dieta mediterranea è un regime alimentare che consiglia il consumo di frutta, verdura, carne, pesce, fibre, carboidrati, legumi e olio di oliva. E' importante sapere che questo regime alimentare è conosciuto in tutto il mondo ed è consigliato da molti nutrizionisti.

Leggi tutto...

Dieta Zen: disintossicare il corpo

La dieta zen, consente di disintossicare l'organismo permettendo di perdere fino a 2 chili in una settimana. La dieta è ovviamente a base di piatti orientali e apporta solo 1.200 calorie al giorno.

Leggi tutto...

La cura del limone: le sue moltiplici proprietà

Il limone ha molteplici proprietà curative; in primis è un naturale antiacido gastrico. Il suo gusto è dato da acidi organici che non restano allo stato acido nelle cellule e il suo uso favorisce la produzione di Carbonato di potassa (o Carbonato di potassio). 

Leggi tutto...

Dieta ingrassante: aumentare la massa muscolare

E’molto strano sentir parlare di una dieta ingrassante eppure ci sono persone che vivono con preoccupazione la prova costume o che comunque non sono contente del proprio aspetto fisico, perché vorrebbero eliminare i chili di troppo. 

Leggi tutto...

Massaggio Ayurveda: l'antico trattamento indiano

Ayurveda è un termine di origine indiana che sta a significare “scienza della vita”, Ayus “vita”, Veda “conoscenza”. In generale L’Ayurveda è un sistema di medicina nato in India più di 5000 anni fa, con lo scopo di controllare la nostra via senza l’ostacolo della vecchiaia o della malattia.

Leggi tutto...

I più condivisi


Dimagrire in modo sano: i segreti

Quando si decide di intraprendere una dieta, è importante dimagrire in modo sano e graduale, in modo tale da ottenere un dimagrimento efficace e duraturo. Alcune diete promettono dimagrimenti facili e veloci, am spesso al termine del regime dietetico, i chili persi vengono riacquistati con altrettanta facilità e velocità.

Leggi tutto...

La tabella delle calorie: per saperne di più

La tabella delle calorie rappresenta uno strumento utilissimo per tenere sotto controllo il nostro apporto energetico giornaliero assunto con la dieta. Molto spesso, oltre alle calorie, vi si trovano indicati la quantità di proteine, di carboidrati e di grassi forniti dagli alimenti ma anche la ripartizione in percentuale delle calorie che sono fornite dai macronutrienti.

Leggi tutto...

Dieta della pizza: esiste davvero?

La dieta della pizza è dedicata a tutti gli amanti dell’alimento più famoso al mondo: grazie a qualche piccolo accorgimento su ingredienti e porzioni, chi non può fare a meno di questo piatto tipico della cucina italiana e non vuole eliminarlo definitivamente dal proprio regime alimentare, può integrarlo agevolmente nel menù della settimana.

Leggi tutto...

Dieta ingrassante: aumentare la massa muscolare

E’molto strano sentir parlare di una dieta ingrassante eppure ci sono persone che vivono con preoccupazione la prova costume o che comunque non sono contente del proprio aspetto fisico, perché vorrebbero eliminare i chili di troppo. 

Leggi tutto...

La dieta del minestrone: dimagrire con l'aiuto delle verdure

La dieta del minestrone fu inventata da un cardiochirurgo del Sacred Memorial Hospital di St. Louis, per soggetti obesi cardiopatici che dovevano essere sottoposti a interventi di cardiochirurgia. Essa è infatti adatta esclusivamente a chi è in sovrappeso di almeno 7-8 kg; non è perciò consigliabile a chi ha solo qualche chilo di troppo. 

Leggi tutto...

Leggi anche...


Dieta macrobiotica: alimentazione Yin e Yang

Uno dei maggiori sostenitori della dieta macrobiotica è stato Nyioti Sakurazawa, un medico e filosofo, attratto della filosofia orientale. Secondo il dottor Sakurazawa, noto anche sotto il nome di George Ohsawa, un alimentazione corretta è l’unico modo per poter mantenere il proprio peso ideale e ridurre il rischio di contrarre alcune particolari patologie.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Centro dimagrimento Milano: dimagrire e rassodare

Sono diverse le persone che desiderano perdere i chili di troppo e riacquistare così il proprio peso ideale, ma non sempre le diete riescono a far raggiungere questo obiettivo. Molte donne devono combattere anche contro il grasso localizzato e la cellulite e spesso le creme apposite non riescono ad eliminare del tutto questi problemi estetici.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top