L'Endermologia (nota anche come LPG Endermologie) è una tecnica non invasiva, molto efficace come terapia contro la cellulite, che evidenzia a livello del tessuto cutaneo un miglioramento del flusso linfatico e vascolare oltre che del metabolismo delle cellule adipose e dei fibroblasti.

L'effetto a buccia d'arancia è provocato da un deposito di grasso negli adipociti (cellule grasse dell'ipoderma) e, al contempo, di acqua nel derma e nell'ipoderma. Il soffocamento della circolazione sanguigna e l'accumulo di tossine in queste regioni impoveriscono i tessuti, causandone una perdita di elasticità.

Caratteristiche dell'endermologia

L'Endermologia non è altro che una sorta di ginnastica cutanea con pressioni positive, come si verifica nei normali massaggi cutanei, associate a pressione negative. Questa terapia sfrutta in maniera molto importante le potenzialità di una macchina sofisticata che si presenta con due rulli scorrevoli e un tubo aspirante; il trattamento prevede dunque differenti programmi specifici a seconda del trattamento si può modificare la variazione della velocità di scorrimento dei rulli, della frequenza e della potenza d'aspirazione. La testina fornirà delle importanti informazioni riguardanti lo stato del tessuto analizzato e quindi sulla velocità ed intensità per eseguire un trattamento ideale ad ogni singolo caso.

Il linfodrenaggio e l'aumento di ossigenazione dei tessuti, consentirà successivamente un riassorbimento dei liquidi di ristagno e una mobilizzazione del grasso sottocutaneo. Durante il massaggio viene trattata un'area di cute più vasta rispetto a quella direttamente coinvolta dalla cellulite. Nel corso di questo processo del tutto naturale, che non necessita di alcun intervento invasivo né di sostanze farmacologiche, le tossine vengono espulse, l'adiposità in sovraccarico eliminata e anche la pelle ne ricava beneficio e maggiore tonicità, il corpo, già alla fine del primo trattamento, risulterà molto voluminoso, snello con la pelle bella tonica e levigata.

Il trattamento dell'endermologia è una tecnica davvero efficacie, sicura e soprattutto indolore, per contrastare la cellulite localizzata, diffusa e dolorosa, per combattere la ritenzione idrica e il rilassamento dei tessuti presenti sulle gambe, sulle braccia, sull'addome, schiena e glutei.

Trattamenti estetici: il linfodrenaggio

La cura di noi stessi e del nostro corpo è una della fasi più importanti per stabilire un certo equilibrio e mantenere una certa bellezza psicofisica. Più ci si sente sani e curati e più ci vediamo belli e luminosi.

Di sicuro, oltre ad un'alimentazione sana e una regolare attività fisica, il massaggio rappresenta un metodo efficace contro diversi disturbi estetici come i famosi inestetismi della cellulite per esempio. Ma essi sono anche perfetti contro i dolori articolari o dopo qualche incidente. La medicina e l'estetica hanno fatto passi da gigante adesso, ed è per questo che esistono tantissimi metodi funzionali e perfetti per rigenerare il nostro corpo e la nostra mente. Uno di questi sono sicuramente i trattamenti estetici fatti con il linfodrenaggio. Sicuramente tutti ne abbiamo sentito parlare, ma non tutti sappiamo quale parte del nostro corpo andrà a colpire. ma vediamo brevemente in che cosa consiste.

I trattamenti estetici fatti con il linfodrenaggio a Verona si collocano tra la medicina e l'estetica proprio perché trattano di un particolare massaggio manipolatorio che agisce prevalentemente sulla pelle e sottopelle e non sui muscoli. Questa particolare pressione che viene fatta sul corpo è usato soprattutto per combattere la cellulite. Come dice la parola stessa, esso agisce sul flusso dei fasi linfatici. La linfa viene prodotta dai vasi sanguigni e serve a pulire l'organismo dalle scorie. Ecco perché andandola a stimolare attraverso questo particolare massaggio si ottengono davvero tantissimi benefici.

Tra i trattamenti estetici a Veronac’è sicuramente quello detto Metodo Vodder. Essa non è altro che una pratica di massaggio che viene fatta attraverso delle piccole pressioni circolari leggerissime in modo da stimolare i vasi sanguigni senza però creare attrito tra mano e corpo e quindi creare ulteriori problemi. Questo tipo di trattamento può essere svolto in tre modi principali differenti. Abbiamo il movimento rotatorio che appunto si basa su un massaggio attraverso dei movimenti rotatori a spirali ed è principalmente usato per la schiena e il ventre;il tocco a pompa e i cerchi fermi. La differenza tra questi, dipende non solo dal tipo di massaggio ma anche dal modo in cui si posiziona la mano, dal tipo di movimento e dalla zona interessata.

La differenza del nome dipende da quello anche se ovviamente tutti e tre hanno una base comune. Il trattamento estetico con linfodrenaggio è un metodo che viene via via sempre più utilizzato e da oggi è anche possibile attuarlo anche attraverso macchinari definito per questo, meccanico.

L'importante movimento dei rulli

Il movimento dei rulli è molto importante per questo tipo di trattamento in quanto massaggiano a fondo la zona colpita dalla cellulite facendo ottendere dei benefici anche i tessuti più profondi; in più il movimento dei rulli aiuta a smembrare le cellule di grasso che formano la classica pelle chiamata a buccia d'arancia. A questo punto interviene un aspirazione per spianare la pelle e farla tornare liscia ed uniforme.

Grazie ai rulli si ottengono molti benefici che si possono vedere dopo alcune sedute: la cellulite sarà ridotta con conseguenza riduzione della circonferenza del luogo trattato, viene rimodellato e migliorato il tono cutaneo, grazie al microcircolo artero venoso e linfatico stimolato, il trofismo cutaneo risulterà ottimizzato, il flusso dei liquidi linfatici favoriranno e faciliteranno l'espulsione delle tossine e infine la pelle sarè bella, tonica ed elastica.

A chi è destinato il trattamento

L'Endermologia può dunque essere utilizzata da tutti coloro che non desiderano sottoporsi a interventi chirurgici (pratica piuttosto invasiva e indelicata) e può essere effettuata in ogni periodo dell'anno, essendo un trattamento che non ha conseguenze traumatiche per la persona.

L'assoluta leggerezza del massaggio, che non deve mai causare dolore, lo rende adatto anche alle puerpere per risolvere la ritenzione idrica post-partum.

Le sedute di Endermologia vengono effettuate una o due volte a settimana e durano in media 35 minuti, per un totale di 14-20 sedute; i movimenti di rimodellamento del corpo sono scelti in funzione del tipo di pelle. Come al solito vi suggeriamo di non esagerare e di rivolgervi ad un medico per approfondire l'argomento.

Non solo cellulite: ecco cosa curare con l'endermologia

Il trattamento dell'endermologia, che sfrutta le potenzialità del macchinario, viene utilizzato anche per il trattamento di varie patologie venose e linfatiche; grazie al costante movimento dei rulli del macchinario si può ottenere una stimolazione mtabolica e una ristrutturazione tessutale. Oltre ad ottenere dei benefici in campo estetico, l'endermologia è molto consigliato per coloro che soffrono di problemi di linfidemi in stadio avanzato, ossia all'accumulo di linfa legato al sistema circolatorio.



Potrebbe interessarti

Massaggio schiena: come alleviare il mal di schiena

Il più diffuso tra i massaggi, allevia il dolore e ridona vigore alla schiena. Il mal di schiena è una delle zona del corpo più sensibile a dolori dovuti da posizioni non corrette o da uno stile di vita sbagliato. Il massaggio alla schiena è un ottimo rimedio ai dolori muscolari.

Leggi tutto...

Solarium: come abbronzare la pelle artificialmente

Ad alcune persone, donne o uomini, piace avere o sento il bisogno di avere un corpo abbronzato anche d’inverno, magari per nascondere degli inestetismi cutanei che una pelle non abbronzata può mostrare; questi si servono di appositi impianti estetici chiamati solarium.

Leggi tutto...

Dieta di primavera: rinascere con la natura

L'avvento della primavera è considerato un periodo di rinnovamento in diversi ambiti della vita quotidiana. Grazie alla dieta di primavera il vostro organismo ha la possibilità di depurarsi, allontanando lo stress accumulato durante la stagione invernale e perdere quei chili di troppo che minacciano il nostro peso forma.

Leggi tutto...

La dieta last minute: perdere velocemente peso

La dieta last minute (o dieta dell'ultimo minuto) è una dieta ipocalorica che consente di perdere al massimo 2-3 chili ed è consigliabile seguirla al massimo per cinque giorni. Durante questo periodo bisogna evitare l’allenamento troppo duro, preferendo esercizi di stretching o pilates per rilassare e allungare la muscolatura.

Leggi tutto...

Dieta south beach: i trucchi per dimagrire

La dieta south beach è un piano dietetico messo a punto dal medico cardiologo Arthur Agatston (luminare Statunitense) e si basa sulla restrizione dei carboidrati, sull'indice glicemico degli alimenti e sulla scelta di grassi ritenuti salutari per l'organismo.

Leggi tutto...

I più condivisi

La tabella delle calorie: per saperne di più

La tabella delle calorie rappresenta uno strumento utilissimo per tenere sotto controllo il nostro apporto energetico giornaliero assunto con la dieta. Molto spesso, oltre alle calorie, vi si trovano indicati la quantità di proteine, di carboidrati e di grassi forniti dagli alimenti ma anche la ripartizione in percentuale delle calorie che sono fornite dai macronutrienti.

Leggi tutto...

Rimedi contro la cellulite: sconfiggere la ritenzione idrica

Il lungo inverno ci sta finalmente salutando e la primavera con l’estate sono alle porte. E’ proprio in questo periodo che la maggior parte delle persone si accorge di aver perso il proprio peso forma, a causa anche delle lunghe e fredde giornate trascorse in casa a sgranocchiare snack vari e di dover correre ai rimedi contro la cellulite.

Leggi tutto...

Dieta della pizza: esiste davvero?

La dieta della pizza è dedicata a tutti gli amanti dell’alimento più famoso al mondo: grazie a qualche piccolo accorgimento su ingredienti e porzioni, chi non può fare a meno di questo piatto tipico della cucina italiana e non vuole eliminarlo definitivamente dal proprio regime alimentare, può integrarlo agevolmente nel menù della settimana.

Leggi tutto...

Afte in bocca: curarle con l'alimentazione

Le afte in bocca sono tra i disturbi più frequenti e fastidiosi per il nostro organismo, possono presentarsi a qualsiasi età e possono interessare circa il 50% della popolazione. Fortunatamente esistono molti rimedi per curare il problema, che si basano sul consumo di alcuni alimenti ricchi di vitamine e sali minerali.

Leggi tutto...

Massaggi per dimagrire: capiamo meglio come funzionano!

Spesso associamo la dieta solo con rinunce di tipo alimentare. In realtà, certi tipi di massaggi aiutano a stimolare il dimagrimento nel contesto di una vita attiva e di una dieta sana e l’utilizzo eventuale di creme apposite.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta diabetici: mantenere sotto controllo la glicemia

Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Massaggi ai piedi: un piacere per tutto il corpo

Un po' tutti, almeno una volta nella vita, siamo stati accarezzati dall’idea di farci fare un bel massaggio nel tentativo di sciogliere la tensione nervosa che abbiamo accumulato negli ultimi giorni. Magari ci siamo immaginati distesi a pancia in giù su di un lettino, in una stanza illuminata da qualche candela, ed un bravo massaggiatore bravo a prendersi cura del nostro corpo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top