L’estate è ormai alle porte ed è proprio in questo periodo che molte persone sentono il bisogno di perdere i chili di troppo accumulati durante l’inverno per riuscire a superare la prova costume. Ci sono alcune zone del corpo, dove il grasso si accumula in maniera eccessiva, generalmente gli uomini tendono a ingrassare nella parte dell’addome, mentre nelle donne il grasso si localizza principalmente sui fianchi, cosce e glutei.

Quando si desidera modellare il proprio corpo e riuscire ad ottenere un dimagrimento localizzato è necessario seguire un regime dietetico particolare ed effettuare degli esercizi di ginnastica mirati, che se seguiti con costanza aiutano ad ottenere un dimagrimento localizzato. Per combattere il grasso localizzato sono molto utili anche dei cosmetici, come creme e fanghi, che aiutano a eliminare le adipe.

Per affrontare a 360° l’argomento si consiglia la lettura del libro: La dieta COM e il dimagrimento localizzato

Consigli utili per ottenere un dimagrimento localizzato

Di seguito sono illustrati alcuni consigli che vi aiuteranno ad ottenere un dimagrimento localizzato e che vi permetteranno inoltre di mantenere con facilità il vostro peso forma.

  • Seguire una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura che contiene molte vitamine e sali minerali e poche calorie.
  • E’ consigliabile mangiare la carne bianca che contiene proteine, aminoacidi e ferro ed è meno grassa della carne rossa. E’ utile sapere che la carne bianca è facilmente digeribile.
  • Il pesce deve essere mangiato almeno quattro volte la settimana, è preferibile ovviamente cucinare i cibi con cotture poco elaborate, ad esempio al vapore, alla griglia o al cartoccio.
  • Bere molta acqua, almeno due litri il giorno, in modo da aiutare l’organismo a espellere le tossine in eccesso.
  • Evitare di bere bibite gassate che gonfiano l’addome e che sono ricche di zuccheri.
  • Mangiare con moderazione i dolci.
  • Praticare una moderata attività fisica, possibilmente effettuando esercizi mirati a far lavorare la zona dove si desidera eliminare il grasso in eccesso almeno tre volte la settimana.

Il grasso localizzato: gli antipatici cuscinetti

p>Le persone che hanno qualche chilo di troppo spesso hanno anche del grasso localizzato, in particolari parti del corpo. Esistono due generi diversi di grasso, il primo è appunto il grasso localizzato, invece il secondo è quello generalizzato.

Come si forma il grasso localizzato

Il nostro corpo ha delle zone in cui il grasso si accumula più facilmente, per gli uomini la zona più a rischio è l’addome, per le donne invece sono i fianchi. Il grasso localizzato è causato principalmente da una predisposizione genetica, da poca attività fisica e da un’alta percentuale nel corpo di massa grassa.

Come combatterlo

Quando si parla di grasso localizzato si intende una presenza maggiore di cellule appartenenti al tessuto adiposo in una o più zone specifiche del corpo rispetto ad altre.

Questo fastidioso inestetismo è causato e regolato da svariati fattori come:

  • percentuale di grasso corporeo: i depositi localizzati saranno maggiormente evidenti in tutte quelle persone che hanno una percentuale di massa grassa medio-alta;
  • età: questo fenomeno si presenta in percentuali sempre maggiori in soggetti giovani e giovanissimi ma la maggior parte dei casi riguarda uomini e donne che hanno un'età superiore ai quaranta anni
  • sesso: le zone di localizzazione sono diverse in uomini e donne. Negli uomini il grasso è localizzato soprattutto nella parte supero-anteriore del corpo fino alla zona ombelicale. Nella donna, al contrario si vedono depositi sulla parte inferiore ed in particolar modo su fianchi, cosce e glutei;
  • fattori genetici: sicuramente alla base del meccanismo d'accumulo del grasso c'è una predisposizione legata anche ad un fattore di costituzione ma questa non deve rappresentare una scusa per esulare dall'attività fisica e dall'adottare uno stile di vita sano;
  • fattori ormonali: sono differenti nell'uomo e nella donna. Per quanto riguarda i soggetti di sesso maschile l'accumulo di adipe localizzato è dettato dalla riduzione dei livelli di testosterone ed aumento del cortisolo. Mentre, per le donne sono gli estrogeni che, ad alti livelli, favoriscono l'accumulo di grasso su cosce e glutei;
  • attività fisica: la localizzazione di cellule adipose in una particolare zona del corpo colpisce soprattutto chi conduce uno stile di vita sedentario. Individui con una vita più attiva o che praticano regolare attività sportiva presentano, diversamente, una distribuzione omogenea dell'adipe.

Per combattere il grasso localizzato si possono usare, nel quotidiano, anche delle creme sfruttando il massaggio che è responsabile dell'aumento del flusso ematico nella zona interessata con conseguente aiuto nello smaltimento dell'eccesso di tessuto adiposo. Tra queste creme ce ne sono alcune ideate da Somatoline Cosmetic come, ad esempio, quelle snellenti (formulate per gambe, glutei ecc.) che possono essere anche a base di escina (come la crema snellente gambe) che è un insieme di saponine, sostanze che hanno proprietà antiinfiammatoria e vasocostrittrice.

Il massaggio, utilizzando una crema con questo tipo di attivi, se fatto in modo costante può avere un'utilità anche nel contrastare la cellulite. Questo inestetismo non è da vivere come se fosse una malattia ma come un semplice inestetismo dovuto alla sofferenza delle cellule del pannicolo adiposo che si può convertire in fibrosi. Questo problema va contrastato, otre che con i massaggi, anche modificando delle piccole abitudini come adottare un'alimentazione sana, bere molta acqua e svolgere una costante attività fisica. E' importante ricordare che la cellulite non è direttamente ricollegabile e proporzionale all'entità delle localizzazioni di tessuto adiposo.

Il grasso generalizzato

Questo genere di grasso si distribuisce in maniera uniforme in tutto il corpo, muscoli compresi. Il grasso generalizzato è presente soprattutto nei giovani che praticano un’intensa attività fisica.
Il sesso e la sedentarietà sono dei fattori che determinano la localizzazione del grasso, le donne ad esempio quando aumentano notevolmente di peso si ingrassano soprattutto nell’interno coscia e nel sedere.

Come eliminare la massa grassa localizzata

Per eliminare il grasso localizzato è necessario seguire un regime alimentare corretto, che inizialmente significherà ridurre la quantità di calorie giornaliere e soprattutto dedicare del tempo ad un’attività sportiva di medio livello. Il regime alimentare corretto aiuterà il corpo a perdere quei chili che sono in eccesso, l’attività fisica invece farà in modo che la pelle non risulti senza tono muscolare, dopo il dimagrimento.

Combattere l'adipe: come vincere gli inestetismi

Un nemico molto fastidioso contro di cui sia le donne sia gli uomini devono combattere sono le antiestetiche adipe, da molti conosciute con il nome di tessuto adiposo. Le adipe sono delle cellule, gli adipociti, che possono assumere il colore bianco e bruno. Le adipe spesso si uniscono tra di loro e danno vita ai lobuli di grasso.

Generalmente le adipe si uniscono a livello del giro vita, creando quella fastidiosa pancetta che mette in crisi molti uomini. Per combattere le adipe è necessario innanzitutto cercare di seguire una corretta alimentazione, che contenga il giusto numero di calorie e che si basi sul consumo di alimenti che aiutano a ridurre la pancia.

Quali cibi aiutano a combattere l'adipe

E’ importante mangiare i cibi che contengono proteine nobili, come ad esempio il pesce azzurro, che è inoltre ricco di Omega 3 e le carni bianche, come il tacchino. E’ importante sapere che le carni rosse contengono più grassi rispetto a quelle bianche e quindi contribuiscono a far aumentare la pancetta.

Per combattere l’adipe e raggiungere il proprio peso forma, è importante mangiare anche cibi integrali, come pane e pasta, che inoltre hanno un elevato potere saziante. E’ importante sapere che per combattere l’adipe è di grande aiuto bere dei centrifugati a base di frutta e verdura, che aiutano a sgonfiare la pancia e sono ricchi di vitamine e sali minerali.

Per combattere l’adipe è molto utile bere molta acqua, almeno due litri il dì e cercare di ridurre il consumo di formaggi e latticini, privilegiando quelli magri.

Attività fisica e prodotti mirati

Chi intende dichiarare guerra all’adipe deve associare alla sana alimentazione anche una moderata attività fisica, che aiuta a bruciare le calorie e allena i muscoli. In commercio esistono diversi prodotti che aiutano a contrastare le adipe, ad esempio è possibile acquistare delle apposite tisane o delle creme che devono essere spalmate sulla zona interessata due volte al giorno.



Potrebbe interessarti

Dieta anticellulite: combattere gli inestetismi

La cellulite è uno dei nemici più agguerriti della bellezza fisica delle donne e purtroppo colpisce ad ogni età, anche le adolescenti. Le donne che vogliono dichiarare guerra alla cellulite devono seguire un’alimentazione bilanciata, assumendo un numero limitato di calorie e praticare una moderata attività fisica.

Leggi tutto...

Integratori alimentari: acquistarli online in sicurezza

pills 3114364 640

Gli italiani sono sempre molto attenti all’alimentazione – agevolati dalla varietà di prodotti alimentari che costituiscono la base della dieta mediterranea.

Leggi tutto...

Dieta diabetici: mantenere sotto controllo la glicemia

Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

Leggi tutto...

Dieta fibre: i segreti per dimagrire

La dieta fibre nasce nei primi anni '80 negli USA grazie all'omonimo libro scritto da Audrey Eyton ed è basata sul consumo di fibre (30-35 grammi al giorno circa) nell'alimentazione quotidiana.

Leggi tutto...

La dieta del minestrone: dimagrire con l'aiuto delle verdure

La dieta del minestrone fu inventata da un cardiochirurgo del Sacred Memorial Hospital di St. Louis, per soggetti obesi cardiopatici che dovevano essere sottoposti a interventi di cardiochirurgia. Essa è infatti adatta esclusivamente a chi è in sovrappeso di almeno 7-8 kg; non è perciò consigliabile a chi ha solo qualche chilo di troppo. 

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

LA REDAZIONE CONSIGLIA

I più condivisi

Dieta e fertilità: gli alimenti più adatti

Alcuni studi hanno rivelato che esiste un legame tra dieta e fertilità che può rivelarsi determinante se si vogliono avere maggiori probabilità di diventare madri; quindi anche la coppia che cerca di avere un bambino deve dunque fare attenzione a quello che mangia.

Leggi tutto...

Dieta ormonale: tenere sotto controllo gli ormoni contenuti nei cibi

Soprattutto con l'età che avanza i chili iniziano ad aumentare; dopo i cinquanta anni infatti, il 75% dei soggetti è in sovrappeso. Esiste una dieta ormonale che riattiva il metabolismo e consente la perdita di peso, andando a prendere in considerazione la quantità di ormoni contenuta nei cibi.

Leggi tutto...

Massaggi ai piedi: un piacere per tutto il corpo

Un po' tutti, almeno una volta nella vita, siamo stati accarezzati dall’idea di farci fare un bel massaggio nel tentativo di sciogliere la tensione nervosa che abbiamo accumulato negli ultimi giorni. Magari ci siamo immaginati distesi a pancia in giù su di un lettino, in una stanza illuminata da qualche candela, ed un bravo massaggiatore bravo a prendersi cura del nostro corpo.

Leggi tutto...

Trattamenti seno: come evitare gli inestetismi

Il seno è tra le zone femminili del corpo che per primo, con il passare del tempo, manifesta sintomi di atonia e rilassamento. Per tutte le donne, che abbiano forme abbondanti o meno, il seno rappresenta il miglior elemento estetico che esprime la femminilità. Per tenere il seno sodo e in salute, è bene effettuare dei trattamenti appropriati e costanti.

Leggi tutto...

Massaggio Ayurveda: l'antico trattamento indiano

Ayurveda è un termine di origine indiana che sta a significare “scienza della vita”, Ayus “vita”, Veda “conoscenza”. In generale L’Ayurveda è un sistema di medicina nato in India più di 5000 anni fa, con lo scopo di controllare la nostra via senza l’ostacolo della vecchiaia o della malattia.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta per i glutei: scopri come tonificare il lato B

La zona più critica per tutte le donne è sicuramente quella dei glutei; molte infatti non sono soddisfatte del proprio fondoschiena. Molto spesso la conformazione di questa zona ha dei connotati di natura ereditaria o legati alla costituzione della persona e ospitano la tanto odiate cellulite ma è comunque possibile migliorarne l'aspetto con una dieta specifica per glutei.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Radiofrequenza per combattere la cellulite: ottimo alleato della medicina estetica

La radiofrequenza per combattere la cellulite è una tecnica innovativa che, mediante onde elettromagnetiche, viene utilizzata in medicina estetica allo scopo di favorire il ringiovanimento cutaneo senza il ricorso alla chirurgia; funziona attraverso l'emissione di onde radio dal derma sino all'ipoderma, stimolando la sintesi di nuovo collagene.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top