La dieta south beach è un piano dietetico messo a punto dal medico cardiologo Arthur Agatston (luminare Statunitense) e si basa sulla restrizione dei carboidrati, sull'indice glicemico degli alimenti e sulla scelta di grassi ritenuti salutari per l'organismo. Tali linee guida sono considerate essenziali per raggiungere e mantenere il proprio peso forma, diminuendo allo stesso tempo il rischio di malattie cardiovascolari ed insulinoresistenza.

Caratteristiche della dieta south beach

La dieta south beach, come la dieta Atkins, è un regime dietetico che si compone di diverse fasi, grazie alle quali è possibile ottenere il dimagrimento desiderato. Di seguito riportiamo in maniera schematica l'indice di queste fasi:

  • la prima fase è definita dell'induzione
  • la seconda invece prevede il consumo graduale di alimenti ricchi di carboidrati complessi e fibre
  • la terza fase infine è un regime alimentare di mantenimento.

La fase di induzione

Durante la prima fase di induzione, che dura un paio di settimane, il consumo di carboidrati viene ridotto al minimo; sono concesse solo le verdure a bassissimo indice glicemico. In questa prima fase sono da eliminare: pane, pasta, riso, patate, frutta, alcolici, torte, gelati e zucchero. I primi alimenti della lista vengono reintrodotti gradualmente nella seconda e nella terza fase. Tutti i pasti, compresi gli spuntini e il dessert serale, devono essere consumati obbligatoriamente, anche se non si avverte il desiderio di mangiare. È inoltre importante assumere ogni giorno un adeguato quantitativo di acqua.

La fase con un menu ricco di fibre e carboidrati

La seconda fase è simile alla prima ma prevede la graduale reintroduzione di cibi ricchi di fibre e carboidrati complessi come pasta, riso e cereali integrali. Si consiglia comunque di utilizzarli in maniera molto moderanta, non come si fa di solito nella dieta mediterranea. Anche il latte scremato, buona parte della frutta, legumi e vino rosso possono essere inseriti in questo regime alimentare, mentre bisognerà consumare senza esagerare carote, banane, carote, e altri cibi con carboidrati raffinati.

L'ultima fase della dieta south beach

La terza fase della dieta si caratterizza per un approccio dietetico ancor meno restrittivo, che dev'essere mantenuto per tutta la vita; ogni giorno infatti si possono aggiungere al regime alimentare south beach tre porzioni di cereali e tre di frutta.

I principi base della dieta

Il menu sout beach si presenta come regime alimentare rigoroso che si può riassumere in due principi:

  • Il primo è l'abolizione totale dei grassi saturi, ovvero quelli che risultano essere dannosi al cuore e all'apparato cardiocircolatorio, in quanto, essendo più densi, potrebbero accumularsi molto facilmente lungo i vasi sanguigni con la possibilità di provocare infarti o ictus.
  • Il secondo principio invece, fa riferimento alla sospensione per un certo periodo di tempo, di carboidrati e zuccheri, due elementi principali che fanno innalzare il livello di zuccheri nel sangue. In questo modo si può ottenere una determinata diminuzione della massa grassa in quanto verrà utilizzata dall'organismo per trarne energia.

Benefici ed effetti collaterali della dieta south beach

Come ogni dieta, anche questa prevede dei notevoli benefici e ovviamente degli effetti collaterali sul nostro organismo. I punti di forza della dieta south beach sono diversi:

  • A partire dall'apparato cario circolatorio, evidando e riducendo i grassi saturi le vene e le arterie sono depurate dai grassi che molto spesso si accumulano dentro queste. In questo modo avviene la prevenzione legata ai problemi dell'apparato cardiaco e circolatorio.
  • Un altro vantaggio è quello della perdita di peso e la riduzione della cellulite, grazie al controllo dei carboidrati e quindi dell'indice glicemico non avviene la formazione del tessuto adiposo grazie anche alla ritenzione idrica ridotta al minimo.

Come accennato, tutte le diete hanno degli effetti collaterali da analizzare prima di cominciare ad eseguire un regime dietetico; per quanto riguarda la dieta south beach, prevede alcuni difetti da non sottovalutare:

  • La perdita di peso che avviene durante i primi 15 giorni interessano sia i liquidi che la massa magra. Considerando che i carboidrati aiutano tantissimo le persone che hanno una vita sportiva attiva, una totale abolizione di questi ultimi potrebbe portare serie difficoltà chi sostiene ore di allentamento fisico.
  • I reni in questa dieta risultano sovraccarichi visto l'altissimo consumo di alimenti proteici; le conseguenze potrebbero essere dei danni e patologie gravi come l'insufficienza renale.

 

 





Potrebbe interessarti

Radiofrequenza per combattere la cellulite: ottimo alleato della medicina estetica

La radiofrequenza per combattere la cellulite è una tecnica innovativa che, mediante onde elettromagnetiche, viene utilizzata in medicina estetica allo scopo di favorire il ringiovanimento cutaneo senza il ricorso alla chirurgia; funziona attraverso l'emissione di onde radio dal derma sino all'ipoderma, stimolando la sintesi di nuovo collagene.

Leggi tutto...

Solarium: come abbronzare la pelle artificialmente

Ad alcune persone, donne o uomini, piace avere o sento il bisogno di avere un corpo abbronzato anche d’inverno, magari per nascondere degli inestetismi cutanei che una pelle non abbronzata può mostrare; questi si servono di appositi impianti estetici chiamati solarium.

Leggi tutto...

Dieta di primavera: rinascere con la natura

L'avvento della primavera è considerato un periodo di rinnovamento in diversi ambiti della vita quotidiana. Grazie alla dieta di primavera il vostro organismo ha la possibilità di depurarsi, allontanando lo stress accumulato durante la stagione invernale e perdere quei chili di troppo che minacciano il nostro peso forma.

Leggi tutto...

Dieta dei tre giorni : dimagrire in poco tempo

La dieta dei tre giorni può essere seguita in modi diversi, sono infatti possibili molte variazioni della stessa. È bene ricordare in primis che questo regime dietetico, pur consentendo di perdere circa 5 kg, va effettuato non tanto per dimagrire, ma per depurare e disintossicare l'organismo, magari dopo periodi di sbagliata alimentazione, allo scopo di eliminare grosse quantità di liquidi dal corpo.

Leggi tutto...

Trattamento viso Guinot liftosome: come contrastare i segni del tempo sul viso

Il passare dei giorni, l’affaticamento e l’età fanno si che la pelle si rilassi perdendo tutta la sua tonicità. Il trattamento viso Guinot liftosome è l’ideale per contrastare immediatamente i segni del tempo sul nostro viso.

Leggi tutto...

I più condivisi

Dieta e fertilità: gli alimenti più adatti

Alcuni studi hanno rivelato che esiste un legame tra dieta e fertilità che può rivelarsi determinante se si vogliono avere maggiori probabilità di diventare madri; quindi anche la coppia che cerca di avere un bambino deve dunque fare attenzione a quello che mangia.

Leggi tutto...

Usare i centrifugati per dimagrire: scopriamo come!

Tutti abbiamo acquistato almeno una volta succhi di frutta e frullati al supermercato perché sono pronti da bere e si possono conservare a lungo però, proprio per mantenere il loro stato inalterato durante la conservazione, essi, sono pieni di zuccheri.

Leggi tutto...

Trattamento viso detossinante: come eliminare le impurità cutanee

Il trattamento viso detossinante è l’ideale per depurare in profondità e per eliminare tutte quelle tossine che tendono ad accumularsi nell’epidermide. Ideale per eliminare le impurità da qualsiasi tipo di pelle, anche le più sensibili.

Leggi tutto...

Maschera Osmotica: eliminare le tossine cutanee

Molto spesso il nostro viso può risultare spento e teso; questo è dovuto principalmente allo smog che la nostra pelle assorbe, agli agenti atmosferici e alle cellule morte che si trovano sull’epidermide. Tutto ciò rende il nostro aspetto poco attraente. Niente paura però! Infatti esiste un trattamento, detto maschera osmotica, che consente di donare nuovamente alla pella quella luminosità e quello splendore che con il tempo si è perso.

Leggi tutto...

Dieta per bambini obesi: un problema in crescente aumento

L'obesità infantile, soprattutto nei paesi sviluppati, è attualmente un problema da tenere in considerazione. Sono infatti molti i bambini a rischio di obesità; l'obesità infantile è inoltre affrontata e sottolineata da molti nutrizionisti.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta del pomodoro: i segreti per dimagrire

La dieta del pomodoro è un ottimo rimedio per perdere peso e ottenere di nuovo il proprio peso ideale, il pomodoro ha infatti un basso contenuto calorico (19 kcal ogni 100 g), è ricco di acqua, vitamina C e sali minerali, in particolare potassio (circa 297 mg ogni 100 g), indispensabile per mantenere l’equilibrio idrico all’interno dell’organismo, contrastando la ritenzione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Trattamenti seno: come evitare gli inestetismi

Il seno è tra le zone femminili del corpo che per primo, con il passare del tempo, manifesta sintomi di atonia e rilassamento. Per tutte le donne, che abbiano forme abbondanti o meno, il seno rappresenta il miglior elemento estetico che esprime la femminilità. Per tenere il seno sodo e in salute, è bene effettuare dei trattamenti appropriati e costanti.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top