La dieta south beach è un piano dietetico messo a punto dal medico cardiologo Arthur Agatston (luminare Statunitense) e si basa sulla restrizione dei carboidrati, sull'indice glicemico degli alimenti e sulla scelta di grassi ritenuti salutari per l'organismo. Tali linee guida sono considerate essenziali per raggiungere e mantenere il proprio peso forma, diminuendo allo stesso tempo il rischio di malattie cardiovascolari ed insulinoresistenza.

Caratteristiche della dieta south beach

La dieta south beach, come la dieta Atkins, è un regime dietetico che si compone di diverse fasi, grazie alle quali è possibile ottenere il dimagrimento desiderato. Di seguito riportiamo in maniera schematica l'indice di queste fasi:

  • la prima fase è definita dell'induzione
  • la seconda invece prevede il consumo graduale di alimenti ricchi di carboidrati complessi e fibre
  • la terza fase infine è un regime alimentare di mantenimento.

La fase di induzione

Durante la prima fase di induzione, che dura un paio di settimane, il consumo di carboidrati viene ridotto al minimo; sono concesse solo le verdure a bassissimo indice glicemico. In questa prima fase sono da eliminare: pane, pasta, riso, patate, frutta, alcolici, torte, gelati e zucchero. I primi alimenti della lista vengono reintrodotti gradualmente nella seconda e nella terza fase. Tutti i pasti, compresi gli spuntini e il dessert serale, devono essere consumati obbligatoriamente, anche se non si avverte il desiderio di mangiare. È inoltre importante assumere ogni giorno un adeguato quantitativo di acqua.

La fase con un menu ricco di fibre e carboidrati

La seconda fase è simile alla prima ma prevede la graduale reintroduzione di cibi ricchi di fibre e carboidrati complessi come pasta, riso e cereali integrali. Si consiglia comunque di utilizzarli in maniera molto moderanta, non come si fa di solito nella dieta mediterranea. Anche il latte scremato, buona parte della frutta, legumi e vino rosso possono essere inseriti in questo regime alimentare, mentre bisognerà consumare senza esagerare carote, banane, carote, e altri cibi con carboidrati raffinati.

L'ultima fase della dieta south beach

La terza fase della dieta si caratterizza per un approccio dietetico ancor meno restrittivo, che dev'essere mantenuto per tutta la vita; ogni giorno infatti si possono aggiungere al regime alimentare south beach tre porzioni di cereali e tre di frutta.

I principi base della dieta

Il menu sout beach si presenta come regime alimentare rigoroso che si può riassumere in due principi:

  • Il primo è l'abolizione totale dei grassi saturi, ovvero quelli che risultano essere dannosi al cuore e all'apparato cardiocircolatorio, in quanto, essendo più densi, potrebbero accumularsi molto facilmente lungo i vasi sanguigni con la possibilità di provocare infarti o ictus.
  • Il secondo principio invece, fa riferimento alla sospensione per un certo periodo di tempo, di carboidrati e zuccheri, due elementi principali che fanno innalzare il livello di zuccheri nel sangue. In questo modo si può ottenere una determinata diminuzione della massa grassa in quanto verrà utilizzata dall'organismo per trarne energia.

Benefici ed effetti collaterali della dieta south beach

Come ogni dieta, anche questa prevede dei notevoli benefici e ovviamente degli effetti collaterali sul nostro organismo. I punti di forza della dieta south beach sono diversi:

  • A partire dall'apparato cario circolatorio, evidando e riducendo i grassi saturi le vene e le arterie sono depurate dai grassi che molto spesso si accumulano dentro queste. In questo modo avviene la prevenzione legata ai problemi dell'apparato cardiaco e circolatorio.
  • Un altro vantaggio è quello della perdita di peso e la riduzione della cellulite, grazie al controllo dei carboidrati e quindi dell'indice glicemico non avviene la formazione del tessuto adiposo grazie anche alla ritenzione idrica ridotta al minimo.

Come accennato, tutte le diete hanno degli effetti collaterali da analizzare prima di cominciare ad eseguire un regime dietetico; per quanto riguarda la dieta south beach, prevede alcuni difetti da non sottovalutare:

  • La perdita di peso che avviene durante i primi 15 giorni interessano sia i liquidi che la massa magra. Considerando che i carboidrati aiutano tantissimo le persone che hanno una vita sportiva attiva, una totale abolizione di questi ultimi potrebbe portare serie difficoltà chi sostiene ore di allentamento fisico.
  • I reni in questa dieta risultano sovraccarichi visto l'altissimo consumo di alimenti proteici; le conseguenze potrebbero essere dei danni e patologie gravi come l'insufficienza renale.

 

 



Potrebbe interessarti

Dieta diabetici: mantenere sotto controllo la glicemia

Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

Leggi tutto...

Centro dimagrimento Milano: dimagrire e rassodare

Sono diverse le persone che desiderano perdere i chili di troppo e riacquistare così il proprio peso ideale, ma non sempre le diete riescono a far raggiungere questo obiettivo. Molte donne devono combattere anche contro il grasso localizzato e la cellulite e spesso le creme apposite non riescono ad eliminare del tutto questi problemi estetici.

Leggi tutto...

Omeopatia per dimagrire: perder peso secondo natura

Negli ultimi anni il tasso di persone che soffrono di obesità e che sono in sovrappeso è aumentato notevolmente rispetto al passato. Questo è dovuto in gran parte alle cattive abitudini alimentari e allo stile di vita stressante e sedentario, che la maggior parte delle persone conduce.

Leggi tutto...

Disturbi alimentari: quali sono le cause principali

Purtroppo sono sempre più numerose le persone che soffrono di disturbi alimentari, soprattutto i giovani, che non si sentono a proprio agio con il proprio corpo. Le persone che soffrono di disturbi alimentari generalmente hanno dei problemi emotivi e sentono il bisogno di tenere costantemente sotto controllo il proprio peso forma.

Leggi tutto...

Fanghi anti-cellulite: tipologie e consigli per applicarli

Il nemico numero uno delle bellezza delle donne è sicuramente la cellulite, un antipatico inestetismo delle pellle che provoca l'antiestetico effetto a buccia d'arancia. Fortunatamente è possibile combattere questo problema grazie all'uso dei fanghi anticellulite, di specifici trattamenti come il linfodrenaggio, creme apposite ecc.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Maschera Osmotica: eliminare le tossine cutanee

Molto spesso il nostro viso può risultare spento e teso; questo è dovuto principalmente allo smog che la nostra pelle assorbe, agli agenti atmosferici e alle cellule morte che si trovano sull’epidermide. Tutto ciò rende il nostro aspetto poco attraente. Niente paura però! Infatti esiste un trattamento, detto maschera osmotica, che consente di donare nuovamente alla pella quella luminosità e quello splendore che con il tempo si è perso.

Leggi tutto...

Dieta 5 giorni: per riequilibrare le funzionalità dell' intestino

L'intestino viene considerato il nostro "secondo cervello" e ha un ruolo nell'organismo di notevole importanza. Cervello e intestino infatti si allenano per svolgere delle importanti funzioni che hanno ripercussioni sull'intero organismo: per questo è importante garantire il benessere intestinale e mentale.

Leggi tutto...

Cottura wok: tanti segreti, tanta salute

Che siano o meno appassionati di cucina orientale, ormai questo strumento si è imposto nelle cucine di tutti: parliamo della wok, una padella, sì, ma anche un metodo di cottura efficace che vi permetterà di raggiungere temperature molto alte in pochissimo tempo, aiutandovi nella preparazione di moltissime ricette, adatta ai più disparati metodi (potrete friggere, saltare, cuocere a vapore, sfumare o brasare e questo strumento sarà sempre perfetto!) e comoda, soprattutto nella sua versione antiaderente. Un vero jolly in cucina, da possedere senza ombra di dubbio, per svoltare tutte le ricette.

Leggi tutto...

Esempio di dieta per aumentare la massa muscolare

Una dieta che riguardi la massa muscolare rappresenta un regime alimentare nel quale sono assunti in prevalenza cibi che aiutano appunto lo sviluppo e la crescita della massa del nostro corpo. La dieta per la massa è dunque composta da un’alimentazione ricca di proteine e carboidrati: le proteine servono a far crescere i muscoli mentre i carboidrati forniscono energia al corpo.

Leggi tutto...

La dieta last minute: perdere velocemente peso

La dieta last minute (o dieta dell'ultimo minuto) è una dieta ipocalorica che consente di perdere al massimo 2-3 chili ed è consigliabile seguirla al massimo per cinque giorni. Durante questo periodo bisogna evitare l’allenamento troppo duro, preferendo esercizi di stretching o pilates per rilassare e allungare la muscolatura.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La dieta last minute: perdere velocemente peso

La dieta last minute (o dieta dell'ultimo minuto) è una dieta ipocalorica che consente di perdere al massimo 2-3 chili ed è consigliabile seguirla al massimo per cinque giorni. Durante questo periodo bisogna evitare l’allenamento troppo duro, preferendo esercizi di stretching o pilates per rilassare e allungare la muscolatura.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top