Semplice e veloce per perdere peso. La dieta scarsdale fa miracoli, ma non tutti sanno come funziona.

Che cos'è questa dieta e come funziona

La dieta scarsdale è una dieta ad alto contenuto proteico ideata negli Stati Uniti e spesso discussa tra dietologi favorevoli e contrari. Per chi non mangia carne, la dieta scarsdale vegetariana deve essere ben studiata prima di intraprenderla al fine di eliminare gli ingredienti di origine animale contenuti nei pasti. Generalmente è prevista l'assunzione di circa 1000 kcal al giorno. La dieta deve essere seguita da un minimo di una settimana per vedere i risultati, ma non deve assolutamente essere prolungata per più di due settimane per evitare rischi al proprio organismo. Una volta terminato il periodo bisogna, con il ritorno ad una alimentazione adeguata, prestare le giuste attenzioni per non riprendere peso.

La perdita di peso prevista è di circa mezzo chilo ogni giorno ed avviene grazie alla eliminazione dei grassi, dei glucidi e dei carboidrati. Più si riesce ad evitare cibi che abbiano queste proprietà nei loro ingredienti e migliore sarà il risultato. Prevede tre pasti principali ovvero colazione, pranzo e cena.

Cosa si può mangiare e cosa si deve fare mentre la si segue

Nella dieta scarsdale vegetariana si può far colazione con uno yogurt magro, un frutto o dei fiocchi di latte. I cereali sono sconsigliati. Al contempo è possibile bere del caffè o ancor meglio del tè verde o delle tisane alle erbe. Il pranzo e la cena hanno come protagonisti le verdure ed i formaggi. Una concezione teorica della dieta prevede che gli ingredienti non devono essere pesati poiché le proteine vengo assunte molto bene dal corpo e affinché possano essere gli utenti che decidono di seguirla ed auto-regolarsi. Le verdure possono essere utilizzate un pò tutte. Insalate, zucchine, peperoni, funghi, mais. Le ricette che possono essere cucinate sono davvero molte, ma bisogna fare attenzione a non aggiungere olio o burro. Ancor meglio se si decide di preparare le verdure al vapore: questo tipo di cottura salvaguarda l'aspetto proteico, mantenendo il sapore.

Ogni pasto deve essere accompagnato da una buona dose di frutta di stagione, favorendo le varietà con maggiori quantità di acqua. Assolutamente da evitare sono le bevande alcoliche e quelle gassate. Durante la dieta si deve bere più acqua e se possibile bere più tisane disintossicanti per eliminare le impurità dal corpo e le scorie azotate derivanti dal maggiore consumo di proteine.
Nella dieta non sono previsti spuntini, ma al bisogno ci si può nutrire con sedano e carote, che favoriscono il corretto funzionamento del sistema digestivo.
Gli ingredienti che si utilizzano per la preparazione dei pasti devono essere salutari ed il più possibile freschi.

Vantaggi e svantaggi di questo regime dietetico

Il vantaggio di questa dieta è che permette di perdere peso velocemente, ma è sconsigliata a chi soffre di problemi cardiovascolari. Lo svantaggio principale di questa dieta è rappresentato dallo schema dietetico, riconosciuto a lungo andare carente di vitamine, minerali ed altre sostanze essenziali. Inoltre è difficile da mantenere a causa della scarsità di alimenti previsti nel piano alimentare.
La dieta scarsdale vegetariana non si può seguire praticando sport o altre attività motorie. Chi la segue deve sospendere gli allenamenti per le due settimane.

Questa dieta è ritenuta dagli specialisti e da chi l'ha portata a buon fine una dieta lampo, ma è necessario seguire attentamente quanto descritto per non incorrere in inutili problemi con il nostro corpo.





Potrebbe interessarti

Dieta per il ventre piatto (dopo una gravidanza)

Uno dei problemi più difficili da risolvere in ambito estetico è quello legato alla riduzione del giro vita. Sono infatti tantissime le donne che desiderano un addome piatto e rimodellato spesso poco scolpito a causa di una gravidanza o di terapie di dimagrimento inefficaci e repentine.

Leggi tutto...

Calorie da assumere in una dieta: ecco la giusta dose!

Le calorie che si assumono durante la dieta, chiamate anche calorie alimentari, sono indicate dalla sigla Cal o kcal, e indicano l’apporto energetico che ogni alimento offre al nostro corpo.

Leggi tutto...

Dieta per i glutei: scopri come tonificare il lato B

La zona più critica per tutte le donne è sicuramente quella dei glutei; molte infatti non sono soddisfatte del proprio fondoschiena. Molto spesso la conformazione di questa zona ha dei connotati di natura ereditaria o legati alla costituzione della persona e ospitano la tanto odiate cellulite ma è comunque possibile migliorarne l'aspetto con una dieta specifica per glutei.

Leggi tutto...

Dieta per la candida: come curare il disturbo?

Esiste uno stretto legame tra funghi e batteri, ecco perché curare la candida vuol dire anche curare la cistite. Ma alla base del problema non c’e’ il batterio o il fungo ma l’equilibrio della persona e gli alimenti che l’aiutano a ritrovarlo.

Leggi tutto...

Menù dieta mediterranea: un perfetto regime alimentare

La dieta mediterranea è un regime alimentare che consiglia il consumo di frutta, verdura, carne, pesce, fibre, carboidrati, legumi e olio di oliva. E' importante sapere che questo regime alimentare è conosciuto in tutto il mondo ed è consigliato da molti nutrizionisti.

Leggi tutto...

I più condivisi

L'endermologia nel trattamento contro la cellulite

L'Endermologia (nota anche come LPG Endermologie) è una tecnica non invasiva, molto efficace come terapia contro la cellulite, che evidenzia a livello del tessuto cutaneo un miglioramento del flusso linfatico e vascolare oltre che del metabolismo delle cellule adipose e dei fibroblasti.

Leggi tutto...

Cibi Yang: unire cibi freddi ai cibi caldi

La dieta yin e yang è utile per depurare e a riequilibrare l'organismo e nasce da antichi dettami cinesi, che prevedono cibi freddi (yin) e caldi (yang). Questa dieta è ricca di fibre, il suo regime alimentare apporta circa 1300 calorie giornaliere e il consumo dei cibi va scelto anche in base al tipo di benessere psicofisico che cerchiamo.

Leggi tutto...

Disturbi alimentari: quali sono le cause principali

Purtroppo sono sempre più numerose le persone che soffrono di disturbi alimentari, soprattutto i giovani, che non si sentono a proprio agio con il proprio corpo. Le persone che soffrono di disturbi alimentari generalmente hanno dei problemi emotivi e sentono il bisogno di tenere costantemente sotto controllo il proprio peso forma.

Leggi tutto...

Massaggio mani e piedi: come prendersi cura dei propri arti

Le mani sono la parte del nostro corpo che ci consentono di entrare in contatto con tutto ciò che ci circonda, i piedi invece, sono il nostro sostegno quotidiano e rappresentano il nostro mezzo di trasporto, ed è per questo che è importante dargli le adeguate attenzioni tramite un massaggio rilassante mani e piedi.

Leggi tutto...

Dimagrimento localizzato: perdere i cm su fianchi, pancia e glutei

L’estate è ormai alle porte ed è proprio in questo periodo che molte persone sentono il bisogno di perdere i chili di troppo accumulati durante l’inverno per riuscire a superare la prova costume.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta anticellulite: combattere gli inestetismi

La cellulite è uno dei nemici più agguerriti della bellezza fisica delle donne e purtroppo colpisce ad ogni età, anche le adolescenti. Le donne che vogliono dichiarare guerra alla cellulite devono seguire un’alimentazione bilanciata, assumendo un numero limitato di calorie e praticare una moderata attività fisica.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Trattamento viso Guinot liftosome: come contrastare i segni del tempo sul viso

Il passare dei giorni, l’affaticamento e l’età fanno si che la pelle si rilassi perdendo tutta la sua tonicità. Il trattamento viso Guinot liftosome è l’ideale per contrastare immediatamente i segni del tempo sul nostro viso.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top