Molte persone (in particolar modo le donne) non si sentono a proprio agio con il proprio corpo; guardandosi allo specchio vedono quei fastidiosi chili di troppo e la presenza di grasso localizzato, che non gli permette di indossare magari qual vestito che amano tanto. Sentono un peso che, oltre a gravarli fisicamente, li appesantisce anche nell'animo.

Quando poi arriva un invito ad un appuntamento particolare (magari all’ultimo momento), la maggior parte di queste persone entra nel panico e l’unico modo per poter ottenere di nuovo il proprio peso ideale è seguire una dieta rapida. Se non hai tempo di assumere un nutrizionista e/o di seguire un regime dietetico che ti permetta di raggiungere interessanti risultati, allora leggi l'approfondimento che abbiamo preparato per te. Si tratta di un percorso alimentare creato proprio per te che non hai tempo da perdere. Un’importante ricerca di studiosi di Melbourne hanno portato al successo questo piano alimentare contro invece la dieta graduale, da sempre considerata migliore di questo programma.

Trucchi di una dieta rapida (non solo prima di natale): è facile perdere peso in maniera sana e veloce (in meno di una settimana)

Per perdere peso rapidamente è necessario seguire una dieta veloce che contenga una ridotta quantità di calorie e praticare una moderata attività fisica (corsa, nuoto e/o atletica andranno benissimo). Di seguito sono illustrati alcuni trucchi da utilizzare se si sta seguendo una dieta di questo tipo.

  • Ridurre la quantità di calorie che si assumono durante i pasti.
  • Scrivere i cibi che ogni giorno vengono assunti, in modo da riuscire a capire qual è la quantità di cibo del quale il proprio corpo ha bisogno.
  • Consumare bevande varie, ovviamente dietetiche, come tisane, acqua, tè ecc, che aiutano anche a combattere i frequenti attacchi di fame, dei quali chi segue una dieta è soggetto. Evitare bevande zuccherate e estremamente gassate.
  • Cercare di evitare di partecipare a feste con banchetti e rinfreschi vari. Nel caso in cui non possiate evitare di prendere parte alla festa è consigliabile mangiare un frutto o uno yogurt prima di andare al ricevimento, in modo da saziare in parte il vostro appetito.
  • Mangiare un’insalata mista come primo piatto. Conditela moderatamente cercando di non abbondare con l'utilizzo del sale.
  • Prima di iniziare a mangiare è utile trattenere il respiro per almeno dieci volte.
  • Cercare di ridurre il consumo di alcol; cercate di evitarlo assolutamente se avete problemi di salute
  • Provate a cenare intorno alle ore venti perché in tarda serata il metabolismo rallenta e di conseguenza diminuisce anche la capacità del nostro corpo di eliminare i grassi.

I vantaggi di questo piano alimentare (frutta e verdura). Brucia i grassi con frutta e verdura

Secondo una ricerca condotta dall’Università di Melbourne, le diete rapide sembrano portare più benefici di quelle graduali anche se a lungo periodo questi stessi benefici evaporano. La ricerca è stata condotta su 204 obesi e i risultati hanno portato che l’81% di coloro che hanno intrapreso il piano dietetico rapido ha avuto un calo del peso del 12.5% mentre con la dieta graduale la percentuale è calata drasticamente al 50%.

Da ciò si evince che la dieta rapida porta più benefici nell’immediato, con perdita di peso notevole, grazie anche a un tasso motivazionale più elevato (si perdono chili più rapidamente) e da un bisogno di sazietà più soddisfatto. Tuttavia, a distanza di tre anni, tutte le persone che sono state valutate per questa ricerca, hanno ripreso il peso precedente, con tutti gli effetti della dieta quindi svaniti.
Questa ricerca è stata però molto enfatizzata a livello mediatico visto che la tradizionale convinzione per la quale perdere peso in modo graduale è uno dei piani alimentari migliori possibili è stata smentita da questi risultati che hanno dimostrato l’esatto contrario.

Le altre diete (tre giorni o anche meno) per sgonfiare la pancia

Chi vuole provare a dimagrire per tornare nel peso forma ideale o per abbracciare un'azione anticellulite può scegliere tra una vasta gamma di opzioni, come la dieta mediterranea o tutti quei piani elaborati da studiosi che poi diventano il nome proprio del programma: abbiamo quindi la dieta Atkins o quella Dukan. Tra le più famose ci sono poi la weight watchers, la zona, la dieta scarsdale, la cronodieta e quella dissociata. Da non dimenticare la mediterranea, che è più associata a uno stile di vita sano e che contempla tutti cibi genuini propri dell’area mediterranea.

Ognuno di questi piani ha delle particolarità che le differenzia dalle altre, come per esempio la Atkins definita “iperproteica” o quella scarsadale che prima riduce carboidrati e zuccheri e poi li re-inserisce nel piano alimentare.
In questo quadro generale, il “fai da te” diventa pericoloso perchè prima di tutto è necessario avere un’analisi delle proprie condizioni, del proprio metabolismo all’interno del quale sarà il nutrizionista a stilare una tabella “ad hoc” per il proprio fisico.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

I più condivisi

App per la dieta: alimentazione per dimagrire su iPhone e Android

I chili in eccesso non sono sempre facili da gestire e con l'estate oramai in corso la necessità di perdere peso si fa più incalzante, tanto da indurre alla sperimentazione di vari metodi dimagranti, non sempre benefici per la salute. Da oggi però, un aiuto concreto e sicuro nella lotta ai chili in eccesso lo si può ottenere dalle app per dimagrire.

Calorie di una tagliata di manzo. Ecco quante ne ha davvero

Calorie di una tagliata di manzo

Molte persone che stanno seguendo un regime dietetico credono che ci sia un rapporto difficile tra dieta e ristorante. Quando si va al ristorante, magari per festeggiare un compleanno, un anniversario ecc. 

Dieta mestruazioni: quali cibi mangiare in quel periodo?

Uno dei periodi più critici per tutte le donne, è quello del ciclo; durante la fase mestruale infatti ci si sente gonfie e pesanti, si ha spesso fame e sale la voglia di dolci, pane, focacce e pasta.

Potrebbe interessarti

Epilatore a luce pulsata: cos’è e come funziona questo apparecchio?

Epilatore a luce pulsata

Quando arriva l’estate il sogno di eliminare i peli superflui con un battito di ciglia si fa sempre più ricorrente. L’alta tecnologia da sempre si interroga sulle soluzioni migliori da offrire per risolvere piccoli grandi dilemmi della vita quotidiana, proprio come quello dell’epilazione.

Elettrostimolatore cervicale: ecco di cosa si tratta e come funziona

elettrostimolatore cervicale

Il dolore cervicale colpisce una gran varietà di persone e di tutte le età, soprattutto perché le cause della sua comparsa sono diverse e vanno dalla semplice aria condizionata nei soggetti più sensibili a situazioni più complesse come i difetti occlusali delle arcate dentali.

Metodo Buteyko: una tecnica di respirazione occidentale

 Metodo Buteyko

Per dimagrire e/o rilassarsi, molte donne scelgono di avvicinarsi a tecniche di respirazione orientali, oppure optano per diete o massaggi orientali. Il metodo Buteyko è una tecnica di respirazione occidentale, che prende il nome dal medico e fisiopatologo russo ideatore della stessa.

Leggi anche...

Dieta di primavera: rinascere con la natura

L'avvento della primavera è considerato un periodo di rinnovamento in diversi ambiti della vita quotidiana. Grazie alla dieta di primavera il vostro organismo ha la possibilità di depurarsi, allontanando lo stress accumulato durante la stagione invernale e perdere quei chili di troppo che minacciano il nostro peso forma.

Leggi anche...

Bagno turco: scopriamo quali sono i benefici dati dal vapore

Il bagno turco (o Hamman) nasce per merito degli antichi egizi che scoprirono gli effetti benefici del vapore. Il bagno turco, ottimo per uomini e donne ed è uno strumento per combattere lo stress.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.