Il diabete è una malattia che non permette all’organismo di metabolizzare lo zucchero che si trova nel sangue. Le persone che soffrono di diabete devono seguire una dieta diabete che non però non è molto restrittiva.

E’ importante sapere che esistono diversi tipi di diabete e sono classificati nell’elenco che segue.

  • Diabete di tipo 1, chiamato anche diabete giovanile, colpisce e distrugge le cellule beta del pancreas.
  • Diabete di tipo 2, chiamato anche diabete senile, colpisce la secrezione dell’insulina.
  • Diabete gestazionale che colpisce appunto le donne in dolce attesa.

Cibi consigliati in una dieta diabete tipo 1

In una dieta diabete tipo 1 bisogna cercare di tenere sotto controllo il consumo di carboidrati, l’indice glicemico e il peso corporeo. Di seguito sono illustrati i cibi consigliati durante una dieta diabete tipo 1.

  • Pietanze molto semplici che non necessitano di cotture elaborate, è preferibile mangiare pasta e riso integrali conditi con olio a crudo. Il piatto unico è un ottimo alleato nella lotta contro il diabete ad esempio una porzione di riso integrale con tonno, pomodori o verdure.
  • Evitare di mangiare durante lo stesso pasto due cibi amidacei, ad esempio la pasta e il pane.
  • Mangiare molta frutta e verdura tranne le banane, l’uva, i mandarini, la frutta sciroppata, la frutta secca, i cachi, il melograno ecc.
  • Sostituire il dolcificante allo zucchero.

E’ importante sapere che in una dieta diabete tipo 1 il saccarosio non deve superare la dose massima giornaliera di 20 gr, quindi è utile evitare o consumare in quantità limitate i prodotti confezionati come i biscotti, le bibite, gli snack ecc.

Informazioni utili

Il diabete mellito di tipo 1 è considerata dai medici una patologia autoimmune, perchè è provocata dalla produzione di anticorpi che hanno il compito di deteriorare tessuti ed organi importanti, in particolar modo il pancreas, causando una diminuzione e nei casi più gravi la totale assenza dell’insulina, un ormone che svolge l’importante compito di tenere sotto controllo il glucosio nel sangue. E’importante sapere che esistono diverse categorie di diabete di tipi 1 e sono riportate nell’elenco che segue.

  • Diabete mellito autoimmune, chiamato anche insulinodipendente, si manifesta in pazienti di giovane età, in particolar modo nella fase dell’adolescenza e dell’infanzia. La sua causa principale è la distruzione delle cellule Beta che si trovano nel pancreas e in alcuni soggetti il processo distruttivo avviene molto rapidamente. Generalmente la forma rapida si manifesta nei bambini e la forma più lenta colpisce gli adulti ed è spesso definito con il nome di diabete autoimmune latente dell’adulto. Uno dei primi sintomi che deve mettere in allarme i medici è la chetoacidosi.
  • Diabete mellito idiopatico che colpisce in particolar modo la popolazione africana e asiatica. Anche in questo caso nei soggetti si manifesta una carenza di insulina nel sangue, accompagnata da chetoacidosi. Le cause che provocano questa patologia non sono ancora state scoperte.

I campannelli d’allarme

Com’è stato già detto in precedenza questa patologia può manifestarsi sia in età adulta sia in tenera età, ci sono diversi campanelli d’allarme che devono essere subito colti dal proprio medico e sono illustrati nell’elenco che segue.

  • Aumento del volume delle urine.
  • Aumento della sensazione di sete.
  • Diminuzione veloce del peso corporeo, non dovuta chiaramente a diete dimagranti.

E’importante sapere che ci sono dei casi in cui i sintomi si manifestano nella prima fase, chiamata d’esordio e poi scompaiono per un periodo di tempo, trascorso il quale ricompaiono nuovamente. Ci sono diversi fattori che possono causare l’insorgenza della patologia e sono riportati nell’elenco che segue.

  • Fattori legati al proprio sistema immunitario.
  • Fattori genetici.
  • Fattori ambientali.

E’importante sapere che molto spesso anche l’obesità è un fattore che può aumentare il rischio di sviluppare la patologia, quindi è fondamentale seguire un’alimentazione bilanciata e svolgere una moderata attività fisica. Avere uno stile sano di vita può diminuire notevolmente le possibilità di sviluppare numerose patologie a carico del sistema cardio-circolatorio, come infarti, ischemie, ictus ecc.


Potrebbe interessarti

Il the verde fa dimagrire: addio chili di troppo

Un ottimo alleato nelle diete dimagranti è il tè, dei recenti studi hanno infatti dimostrato l’efficacia del tè per dimagrire.

La tabella delle calorie: per saperne di più

La tabella delle calorie rappresenta uno strumento utilissimo per tenere sotto controllo il nostro apporto energetico giornaliero assunto con la dieta. Molto spesso, oltre alle calorie, vi si trovano indicati la quantità di proteine, di carboidrati e di grassi forniti dagli alimenti ma anche la ripartizione in percentuale delle calorie che sono fornite dai macronutrienti.

Programma Disintossicante: scopri come purificare l'organismo

Immagine esemplificativa usata nell'articolo Programma Disintossicante: scopri come purificare l'organismo

Un programma disintossicante è utile per purificare il nostro organismo. Disintossicare significa togliere antibiotici, tossine, additivi ed ormoni che sono soltanto alcune delle sostanze nocive che si introducono con l’alimentazione quotidiana.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Eliminare la pancia uomo: come perdere i cm di troppo

Le donne tendono ad ingrassare soprattutto a livello dei fianchi, cosce e glutei mentre gli uomini ingrassano a livello dell’addome, la famosa pancetta con le maniglie dell’amore. Quando si avvicina l’estate e si ripongono negli armadi i pesanti maglioni, ci si rende conto dei chili accumulati durante l’inverno e si corre ai ripari.

Centro dimagrimento a Milano: ecco come dimagrire e rassodare

Centro dimagrimento a Milano

Sono diverse le persone che desiderano perdere i chili di troppo e riacquistare così il proprio peso ideale, ma non sempre le diete riescono a far raggiungere questo obiettivo. Molte donne devono combattere anche contro il grasso localizzato e la cellulite e spesso le creme apposite non riescono ad eliminare del tutto questi problemi estetici.

Dieta diabete tipo 1: i cibi concessi

Il diabete è una malattia che non permette all’organismo di metabolizzare lo zucchero che si trova nel sangue. Le persone che soffrono di diabete devono seguire una dieta diabete che non però non è molto restrittiva.

Leggi anche...

Dieta tonificante: scopri come tonificare glutei e cosce

Dieta tonificante

La zona più critica per tutte le donne è sicuramente quella dei glutei; molte infatti non sono soddisfatte del proprio fondoschiena. Molto spesso la conformazione di questa zona ha dei connotati di natura ereditaria o legati alla costituzione della persona e ospitano la tanto odiate cellulite ma è comunque possibile migliorarne l'aspetto con una dieta specifica per glutei.

Leggi anche...

Trattamento acido glicolico per il corpo: il peeling più usato

L’acido glicolico è un estratto dalla canna di zucchero che grazie alle sue qualità chimiche, viene utilizzato per trattamenti dermatologici. Aiuta ad eliminare e rimuovere tutte quelle cellule morte che con il passare del tempo si accumulano sotto l’epidermide.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.