L’estate è sempre più vicina ed è proprio in questo periodo che la maggior parte delle persone si accorge di aver preso qualche chilo di troppo e di aver perso il proprio peso forma. La prova costume è sempre più vicina e molte donne non si sentono a proprio agio con il proprio corpo a causa di quei fastidiosi chili di troppo e della cellulite, è proprio questo il momento di correre ai ripari cercando di seguire un regime alimentare corretto. Ricordiamo che la prima cosa che dovrebbe farci alzare dalla poltrona è la cura per la nostra salute e non la paura di non piacere per un'estetica che lascia a desiderare.

La dieta Miami può essere un ottimo alleato per perdere in poco tempo e senza grandi sacrifici i chili in eccesso. La dieta Miami è un regime alimentare inventato nel 1970 in America e si basa principalmente sulla riduzione del consumo dei carboidrati.

Se vuoi puoi acquistare direttamente da Amazon la “Crema per Pancia e Fianchi".

Pancia piatta con la dieta statunitense

Come accennato, la dieta Miami è nata a partire dagli anni '70 negi ospedali statunitensi con lo scopo principale di far perdere velocemente peso corporeo ai pazienti. Questo particolare tipo di dieta si basa principalmente sulla drastica riduzione di carboidrati, fonte di energia e di zuccheri, proprio per questo motivo è una dieta che va eseguita per un certo periodo di tempo e non oltre.

Riuscire a seguire questa dieta non è affatto complicato, l'importante però è seguire alla lettera il determinato menù proposto, non assumere meno carboidrati di quelli segnati, bisogna eliminare assolutamente pasta, pane e riso.

In breve tempo la dieta Miami consente di eliminare immediatamente il gonfiore alla pancia e in breve tempo, consente di buttare via quei chiletti di troppo in vista dell'estate e soprattutto della prova costume. Chiamata anche la dieta dei tre giorni, consente di perdere almeno 3 chili in tre giorni appunto.

E' una dieta piuttosto drastica ma non per niente difficile da seguire; prevede un alto apporto di proteine provenienti da carni magre e dal pesce, in questo modo si perdono facilmente qualche chilo senza far perdere ai muscoli il giusto tono e vigore.

Il segreto della dieta Miami

Il dottor Arthur Agatston, un importantissimo e rinominato cardiologo statunitense, ha studiato a fondo la dieta Miami per riuscire a capirne i benefici e il modo in cui questa dieta agisce con l'organismo arrivando al risultato ben preciso: seguendo alla lettera la dieta Miami si ottiene una disintossicazione del sistema digestivo e la riattivazione del metabolismo, proprio così si riesce a bruciare i grassi in eccesso.

L'eliminazione dei carboidrati e l'assunzione di tante proteine sono il segreto di questa dieta; è importante comunque seguire alla lettera il menù e non cambiare o invertire i pasti. Infine, per consentire all'organismo di eliminare nel miglior dei modi le tossine in eccesso, è consigliato bere almeno 2 litri d'acqua al giorno lontano dai pasti.

Menù della dieta Miami

Il menù della dieta Miami deve essere seguito per tre giorni ed è preferibile seguire accuratamente tutti i cibi e le quantità presenti nel menù. E' assolutamente vietato l'utilizzo di olio, grassi vari e burro, a parte quello di arachidi che potrebbe essere spalmato sul pane per una buona colazione. Lo zucchero ovviamente è da sostituire con un dolcificante che non contiene calorie. I condimenti previsti dalla dieta Miami fanno riferimento soprattutto alle erbe aromatiche e mezzo cucchiaino di sale al giorno.

Successivamente, per evitare di riprendere i chili persi seguendo il menù della dieta Miami, è consigliabile cercare di seguire successivamente un regime alimentare sano ed equilibrato e di praticare una moderata attività fisica. Di seguito è illustrato un esempio di menù dieta Miami.

Primo giorno
Colazione: una fetta di pane tostato con due cucchiai di margarina o burro di arachidi e un caffè.
Pranzo: 100 gr di tonno al naturale con una fetta di pane tostato e un caffè.
Cena: 100 gr di carne bianca arrosto con contorno di 240 gr di fagiolini e 120 gr di barbabietole rosse, una mela e una coppetta con 100 gr di gelato alla vaniglia.

Secondo giorno
Colazione: 1 uovo sodo con una fetta di pane tostato, una banana e un caffè.
Pranzo: 210 gr di fiocchi di latte con 5 cracker integrali.
Cena: 2 wurstel con contorno di 240 gr di broccoli lessi e 120 gr di carote, mezza banana e una coppetta con 100 gr di gelato alla vaniglia.

Terzo giorno
Colazione: 30 g di gruviera con 5 cracker, una mela e un caffè.
Pranzo: 1 uovo sodo con una fetta di pane tostato.
Cena: 120 gr di tonno al naturale con contorno di 120 gr di cavolfiore lesso e 240 gr di barbabietole rosse, 2 kiwi o mezzo melone e una coppetta con 100 gr di gelato alla vaniglia.

Come usare i condimenti

E’ permesso condire i cibi utilizzando mezzo cucchiaino di sale al giorno, mentre non è possibile condire i cibi con olio o burro tranne quello di arachidi e la margarina, che devono essere consumati al mattino durante la colazione. Per dolcificare le bevande deve essere utilizzato un dolcificante e bisogna bere almeno due litri di acqua il giorno.





Potrebbe interessarti


Torboterapia corpo: come curare artrosi ed inestetismi in modo naturale

La torboterapia corpo è un metodo usato fin dall’antichità per contrastare diversi tipi di patologie. Grazie a degli specifici principi attivi estratti da alcuni vegetali, è stato possibile trovare un trattamento di prevenzione di diversi disturbi reumatologici e del dolore.

Leggi tutto...

Dieta e stitichezza: cosa mangiare per regolare l'intestino?

La stitichezza è un disturbo intestinale molto diffuso che si manifesta con sintomi vari tra cui dolori all’addome, meteorismo e difficoltà durante l’evacuazione. Come aiutare il nostro organismo a prevenire questa fastidiosa alterazione dell’equilibrio intestinale?

Leggi tutto...

Elettroporazione: lotta contro la cellulite

Uno dei nemici più agguerriti e odiati dalle donne è senza ombra di dubbio la cellulite, che spesso non le fa sentire a proprio agio, soprattutto quando arriva l’estate ed è arrivato il momento della prova costume. Grazie all’elettroporazione è possibile combattere l’effetto buccia d’arancia.

Leggi tutto...

Dieta Weight Watchers: i guardiani del peso

La dieta Weight Watchers, tradotto letteralmente "i guardiani del peso", nasce nel lontano 1963 ad opera di Jean Nidetch. Questa dieta si basa sul rispetto di una sana alimentazione, sorretta dalla consulenza di un'equipe specializzata di esperti nutrizionisti (di qui l'accezione "guardiani del peso").

Leggi tutto...

Dimagrire in modo sano: i segreti

Quando si decide di intraprendere una dieta, è importante dimagrire in modo sano e graduale, in modo tale da ottenere un dimagrimento efficace e duraturo. Alcune diete promettono dimagrimenti facili e veloci, am spesso al termine del regime dietetico, i chili persi vengono riacquistati con altrettanta facilità e velocità.

Leggi tutto...

I più condivisi


Rimedi naturali per ridurre la cellulite

La cellulite, oltre ad essere un mero problema estetico, è una disfunzione della microcircolazione sanguigna le cui cause possono essere diverse dalla sedentarietà alla ritenzione idrica, da fattori costituzionali, ormonali o vascolari, motivo per cui ne soffrono anche persone molto magre. L’inestetismo a livello epidermico si manifesta con la cellulite quando una cattiva microcircolazione sanguigna stressa il tessuto adiposo sottocutaneo. Esistono diversi tipi di cellulite, a seconda del grado di gravità del disturbo.

Leggi tutto...

App per la dieta: alimentazione per dimagrire su iPhone e Android

I chili in eccesso non sono sempre facili da gestire e con l'estate oramai in corso la necessità di perdere peso si fa più incalzante, tanto da indurre alla sperimentazione di vari metodi dimagranti, non sempre benefici per la salute. Da oggi però, un aiuto concreto e sicuro nella lotta ai chili in eccesso lo si può ottenere dalle app per dimagrire.

Leggi tutto...

L'endermologia nel trattamento contro la cellulite

L'Endermologia (nota anche come LPG Endermologie) è una tecnica non invasiva, molto efficace come terapia contro la cellulite, che evidenzia a livello del tessuto cutaneo un miglioramento del flusso linfatico e vascolare oltre che del metabolismo delle cellule adipose e dei fibroblasti.

Leggi tutto...

Dieta Detox in 3 giorni: sveliamone i segreti

Purtroppo molto spesso ci sentiamo appesantiti e iniziamo e vedere nel nostro corpo l’antiestetico grasso localizzato, che nelle donne si concentra in particolar modo nelle cosce e nei fianchi.

Leggi tutto...

Dieta mestruazioni: quali cibi mangiare

Uno dei periodi più critici per tutte le donne, è quello del ciclo; durante la fase mestruale infatti ci si sente gonfie e pesanti, si ha spesso fame e sale la voglia di dolci, pane, focacce e pasta.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Qual è la corretta dieta per un atleta?

Sappiamo tutti quanto sia importante per un atleta seguire una corretta alimentazione: ma qual è la migliore dieta per un atleta?. Il mangiare in maniera delicata e proporzionata al proprio impegno atletico è molto importante, soprattutto in considerazione del fatto che può essere considerata a tutti gli effetti un arma in più. 

Leggi tutto...

Leggi anche...


Dimagrimento localizzato: perdere i cm su fianchi, pancia e glutei

L’estate è ormai alle porte ed è proprio in questo periodo che molte persone sentono il bisogno di perdere i chili di troppo accumulati durante l’inverno per riuscire a superare la prova costume.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top