Molte persone che stanno seguendo un regime dietetico credono che ci sia un rapporto difficile tra dieta e ristorante. Quando si va al ristorante, magari per festeggiare un compleanno, un anniversario ecc. è consigliabile mangiare tutto ciò che si desidera, senza privarsi di nulla, ma cercando di moderare le porzioni. Vediamo insieme come recuperare la forma anche dopo aver fatto un pasto importante: in primis, già dal giorno dopo cercate di aumentare attività fisica!

Consigli per mantenere buono il rapporto dieta e ristorante

Quando si decide di pranzare al ristorante, bisogna innanzitutto porre l'attenzione su due aspetti fondamentali: la quantità e la qualità dei cibi che si mangiano. Le due cose non sempre vanno di pari passo e il consumatore, considerando anche l'aspetto economico, ricerca generalmente un buon compromesso tra le due.Se non si vuole ingrassare e si vuole mantenere buono il rapporto tra dieta e ristorante, il consumatore dovrà scegliere se: ridurre la frequenza degli appuntamenti con il ristorante; evitare gli eccessi alimentari; praticare sport durante la settimana, in modo tale da concedersi qualche lusso dietetico in più.

Per tenere sotto controllo l'aspetto calorico e quantitativo, è bene non esagerare con le varie porzioni ed eliminare il dolce a fine pasto (porta ad assumere almeno 400 Kcal in più). I primi piatti sono spesso ritenuti i principali responsabili dell'eccesso calorico, ma bisogna controllare anche i secondi.

Quali cibi evitare

È necessario evitare i primi piatti preparati con aggiunta di burro o quelli troppo unti. Se si ordina solamente un primo, è bene cercare di preferire quelli equilibrati nella ripartizione dei vari nutrienti, come: spaghetti al pollo, olio di oliva e peperoni; pasta al tonno, olio di oliva e pomodoro; pasta al macinato e alle verdure. Sono invece sbilanciate perché troppo ricche di carboidrati e povere di proteine portate quali: pasta all'olio; pasta al pomodoro; orecchiette alle cime di rapa; le ipercaloriche pasta all'amatriciana o alla carbonara

Riguardo ai secondi, scegliere i tagli di carne più magri: bolliti; arrosti dal taglio non troppo grasso e senza condimenti; carne alla griglia, anche se presenta delle sostanze cancerogeneche si sviluppano alle alte temperature a cui è sottoposta. I fritti sono da evitare perché ipercalorici, mentre il pesce potrebbe rivelarsi una buona scelta.

Le pietanze amiche della linea: attenti alle calorie

Il pesce si rivela il più delle volte una scelta salutare, gustoso e ricco di principi nutrienti importanti, come gli omega 3. Anche in questo caso vi sono piatti più o meno grassi, ma consigliamo di sceglierlo in base alle preferenze individuali limitandosi solo a non eccedere troppo con le quantità. I grassi polinsaturi contenuti nel pesce infatti, anche se apportano le stesse calorie degli altri tipi, contribuiscono a tenere sotto controllo il colesterolo.

Per mantenere un buon rapporto tra dieta e ristorante ci si deve orientare su pietanze gustose ma preparata con cotture light, ad esempio: tagliata di manzo alla rucola, anziché grigliata mista; carpaccio di vitello, limone e verdure, anziché affettati misti e crostini di pane; filetto di pesce spada e fagiolini anziché fritto misto; spaghetti al prezzemolo zucchine e gamberetti, anziché spaghetti alla carbonara; riso alle olive, capperi e tonno anziché risotto alla milanese; patate grigliate anziché patate fritte.


Potrebbe interessarti

Dieta 5 giorni: per riequilibrare le funzionalità dell' intestino

L'intestino viene considerato il nostro "secondo cervello" e ha un ruolo nell'organismo di notevole importanza. Cervello e intestino infatti si allenano per svolgere delle importanti funzioni che hanno ripercussioni sull'intero organismo: per questo è importante garantire il benessere intestinale e mentale.

Dieta per la candida: come curare il disturbo?

donna sorriso

Esiste uno stretto legame tra funghi e batteri, ecco perché curare la candida vuol dire anche curare la cistite. Ma alla base del problema non c’e’ il batterio o il fungo ma l’equilibrio della persona e gli alimenti che l’aiutano a ritrovarlo.

Trattamenti seno: come evitare gli inestetismi

Il seno è tra le zone femminili del corpo che per primo, con il passare del tempo, manifesta sintomi di atonia e rilassamento. Per tutte le donne, che abbiano forme abbondanti o meno, il seno rappresenta il miglior elemento estetico che esprime la femminilità. Per tenere il seno sodo e in salute, è bene effettuare dei trattamenti appropriati e costanti.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Dieta Weight Watchers: i guardiani del peso

La dieta Weight Watchers, tradotto letteralmente "i guardiani del peso", nasce nel lontano 1963 ad opera di Jean Nidetch. Questa dieta si basa sul rispetto di una sana alimentazione, sorretta dalla consulenza di un'equipe specializzata di esperti nutrizionisti (di qui l'accezione "guardiani del peso").

Epilazione donna: come diminuire la ricrescita del pelo

Uno dei problemi più comuni delle donne (e negli ultimi anni anche degli uomini) è quello inerenti ai peli che crescono in varie parti del corpo. 
Un tempo c’era l’idea dell’uomo virile che senza peli e senza pancia non era poi considerato ‘tanto uomo’ mentre oggi l'ideale mascolino si è parzialmente ribaltato: sempre più spesso in televisione, nelle riviste e sul web vediamo uomini dal fisico scolpito che non presentano pelo alcuno su tutto il corpo.

Dieta Detox in 3 giorni: sveliamone i segreti

Purtroppo molto spesso ci sentiamo appesantiti e iniziamo e vedere nel nostro corpo l’antiestetico grasso localizzato, che nelle donne si concentra in particolar modo nelle cosce e nei fianchi.

Leggi anche...

Dieta dei tre giorni : dimagrire in poco tempo

La dieta dei tre giorni può essere seguita in modi diversi, sono infatti possibili molte variazioni della stessa. È bene ricordare in primis che questo regime dietetico, pur consentendo di perdere circa 5 kg, va effettuato non tanto per dimagrire, ma per depurare e disintossicare l'organismo, magari dopo periodi di sbagliata alimentazione, allo scopo di eliminare grosse quantità di liquidi dal corpo.

Leggi anche...

Trattamento con l'acido glicolico per il viso: prendersi cura del proprio viso

I più efficaci trattamenti per il viso, sono quelli con acido glicolico, questa particolare sostanza infatti è ideale per contrastare gli inestetismi dell’epidermide del viso.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.