Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

I legumi, la frutta, la verdura e i cereali integrali sono ricchi sia di fibre idrosolubili sia di fibre solubili, quindi aiutano a ridurre l’assorbimento dei grassi e del colesterolo, inoltre aiutano a depurare l’organismo.
Alcuni dei cibi alleati contro la lotta al diabete sono i broccoli, il cavolfiore, i cavolini di Bruxelles, le noci, l’olio di soia e il riso.

Cercare di controllare la glicemia

Tenere sotto controllo il peso corporeo, che sottoposto al segnale insulinico potrebbe ingrassare soprattutto a livello dell’addome. Chi è affetto da diabete di tipo mellito non ha all’interno del suo corpo l’insulina e quindi deve assumerla generalmente facendo delle piccole iniezioni.
Ci sono diverse cause che portano all’aumento della glicemia, tra cui la vita sedentaria, un’alimentazione sbagliata e soprattutto povera di fibre integrali ma ricca di zuccheri semplici e di grassi idrogenati e saturi.

Come contrastare la patologia del tipo 1 e tipo 2

Il diabete è una patologia cronica caratterizzata da anomalie del metabolismo di carboidrati, proteine e lipidi, è dunque un disturbo dell'utilizzazione. Un regime alimentare incentrato sul consumo di carboidrati, con un basso Indice glicemico, può aiutare nella cura del diabete.

Caratteristiche della dieta a zone per il diabete (anche in gravidanza)

La dieta a zone diabete, spesso ascritta dagli scienziati come una delle più efficaci diete iperproteiche e ipoglucidiche, è un buon rimedio.

Il miglioramento nel metabolismo del glucosio dipende proprio dalla riduzione di carboidrati complessi, che forniscono la maggior parte delle calorie nella moderna alimentazione.

Questo regime dietetico, infatti, prevede un'alimentazione composta dal 40% di carboidrati, 30%di proteine e 30% di grassi.

Per mantenere una salute ottimale e curare il diabete, è necessario limitare al massimo (o eliminare) i derivati dai cereali, e prediligere verdura, frutta, legumi, noci, carni magre, pesce.

Cosa evitare (anche per evitare il colesterolo alto) a colazione e durante i pasti?

Bisognerà dunque evitare i grassi trans-saturi e gli oli parzialmente idrogenati, contenuti nei nelle margarine, nei fritti, negli alimenti da fast food e commerciali (merendine o prodotti da forno confezionati), consumando invece grassi essenziali omega-3, che si trovano nell'olio di pesce, olio di lino, nel salmone, nello sgombro ecc.

Per agevolare la stabilizzazione di insulina e glucosio è inoltre necessario consumare pasti più ridotti, rallentando così l'assorbimento dei carboidrati e riducendo la produzione di radicali liberi e il livello di colesterolo LDL.

Quanto sono importanti le verdure nella dieta per diabetici. Ecco cosa mangiare e quali sono gli alimenti da evitare

Le verdure sono ricche di fibra poche calorie e hanno benefici specifici anche in termini organolettici, in base ai metodi di preparazione e di cottura. Sono molto importanti per coloro che devono avere sotto controllo il peso, si è sempre detto che le verdure fanno bene, ma è importante il modo in cui vengono preparate e consumate affinché vi sia una corretta assimilazione delle sostanze benefiche in esse contenute.

Le verdure non devono mancare nella dieta per diabetici in quanto non bisogna mai sottovalutare l’influenza della dieta sull’equilibrio fisico, chi segue una dieta equilibrata ha tantissime possibilità di non incorrere in questo genere di disturbi del metabolismo.

Per combattere il diabete a tavola bisogna imparare a conoscere quali sono gli alimenti con i quali possiamo tenere sotto controllo la glicemia, i grassi e le calorie, l’alimento principale per questo scopo sono le verdure.

Chi soffre di diabete non deve mai saltare i pasti, il digiuno determina ipoglicemia. Una giusta alimentazione fa ritrovare di nuovo il piacere di sedersi a tavola. La prima strategia da mettere in pratica per seguire un’equilibrata dieta per diabetici è quella di mettere al primo posto le verdure.

Benefici per la salute delle verdure (soprattutto per gli insulino dipendenti)

I benefici per la salute delle verdure sono molteplici, come già detto, in quanto sono ricche di fibre, non contengono grassi, non contengono zuccheri, sono facilmente digeribili, contengono una moltitudine di vitamine e di Sali minerali che sono molto importanti per l’apporto che danno nel contrastare il diabete.

Vediamo di scoprire insieme le principali caratteristiche delle verdure più note e diffuse. Ottimo per gli anziani cardiopatici e i bambini anemici

  • L’asparago: è una verdura diuretica e depurativa, ha proprietà benefiche per i reni.
  • La carota: le carote più coltivate sono quelle cilindriche giallo- arancioni, sono ricche di carotene (precursore della vitamina A) e con effetti antiossidanti; stimolano la produzione di melanina, aumentano la capacità visiva e le difese immunitarie, rinforzano ossa e denti.
  • La cipolla: è diuretica, ricca di vitamine, di Sali minerali, ma anche di principi antibiotici e immunitari che svolgono importanti funzioni nel controllo della pressione arteriosa e del colesterolo che ci soffre di diabete sa quanto sono importanti i valori di queste due patologie da tenere sotto controllo. La cipolla se viene cotta perde molte sue proprietà, ma acquista digeribilità
  • Il peperone: stimola la secrezione ghiandolare e la digestione, è ricco di carotenoidi, minerali e vitamine, contiene più vitamina C delle arance.
  • Il pomodoro: il 90% del pomodoro è acqua ma contiene vitamine, acido citrico e carotenoidi (in particolare il licopene), soprattutto quando è molto maturo.
  • La zucchina: è molto ricca di vitamine, calcio, ferro e fosforo, è una verdura rinfrescante, diuretica, disintossicante e antinfiammatoria.
  • La melanzana: molto appetitosa se valorizzata al meglio nella cottura, non ha particolare importanza nutrizionale ma è molto utile per la dieta dei diabetici in quanto particolarmente le melanzane hanno un’azione regolatrice dei livelli di glicemia nel sangue.




Potrebbe interessarti

Massaggi ai piedi: un piacere per tutto il corpo

Un po' tutti, almeno una volta nella vita, siamo stati accarezzati dall’idea di farci fare un bel massaggio nel tentativo di sciogliere la tensione nervosa che abbiamo accumulato negli ultimi giorni. Magari ci siamo immaginati distesi a pancia in giù su di un lettino, in una stanza illuminata da qualche candela, ed un bravo massaggiatore bravo a prendersi cura del nostro corpo.

Leggi tutto...

Massaggio Ayurveda: l'antico trattamento indiano

Ayurveda è un termine di origine indiana che sta a significare “scienza della vita”, Ayus “vita”, Veda “conoscenza”. In generale L’Ayurveda è un sistema di medicina nato in India più di 5000 anni fa, con lo scopo di controllare la nostra via senza l’ostacolo della vecchiaia o della malattia.

Leggi tutto...

Dieta di primavera: rinascere con la natura

L'avvento della primavera è considerato un periodo di rinnovamento in diversi ambiti della vita quotidiana. Grazie alla dieta di primavera il vostro organismo ha la possibilità di depurarsi, allontanando lo stress accumulato durante la stagione invernale e perdere quei chili di troppo che minacciano il nostro peso forma.

Leggi tutto...

Dieta scarsdale vegetariana per tornare in forma

Semplice e veloce per perdere peso. La dieta scarsdale fa miracoli, ma non tutti sanno come funziona. 

Leggi tutto...

Dieta per il ventre piatto (dopo una gravidanza)

Uno dei problemi più difficili da risolvere in ambito estetico è quello legato alla riduzione del giro vita. Sono infatti tantissime le donne che desiderano un addome piatto e rimodellato spesso poco scolpito a causa di una gravidanza o di terapie di dimagrimento inefficaci e repentine.

Leggi tutto...

I più condivisi

Dieta dei tre giorni : dimagrire in poco tempo

La dieta dei tre giorni può essere seguita in modi diversi, sono infatti possibili molte variazioni della stessa. È bene ricordare in primis che questo regime dietetico, pur consentendo di perdere circa 5 kg, va effettuato non tanto per dimagrire, ma per depurare e disintossicare l'organismo, magari dopo periodi di sbagliata alimentazione, allo scopo di eliminare grosse quantità di liquidi dal corpo.

Leggi tutto...

Dieta mestruazioni: quali cibi mangiare

Uno dei periodi più critici per tutte le donne, è quello del ciclo; durante la fase mestruale infatti ci si sente gonfie e pesanti, si ha spesso fame e sale la voglia di dolci, pane, focacce e pasta.

Leggi tutto...

Malattie dell'alimentazione: quali sono e come curarle

Mangiare in modo non equilibrato oltre all’aumento di peso corporeo può provocare delle malattie dell’alimentazione.

Leggi tutto...

La dieta per rinforzare le ossa: prendiamocene cura

In presenza di un clima freddo e umido, è bene seguire un'alimentazione corretta ed equilibrata in modo da tenere lontani i mali di stagione e seguire una vera e propria dieta per rinforzare le ossa, rendere i muscoli più flessibili, prevenire l’osteoporosi e l’indebolimento tipico da influenza stagionale e mantenere il proprio peso ideale.

Leggi tutto...

Dieta energetica: combinare dimagrimento ed energia

Il modo migliore per dimagrire e tornare al proprio peso forma è seguire una dieta equilibrata unita alla necessità di bruciare quelle calorie in eccesso, che, trasformandosi in tessuto adiposo, fanno ingrassare.

Leggi tutto...

Leggi anche...

10 diete dai risultati rapidi ma poco duraturi

E' il desiderio un po' di tutti quello di riuscire a perdere peso il più velocemente possibile. Chiunque vorrebbe ottenere un corpo snello in poco tempo, anche se questo dovesse comportare enormi sacrifici. Ed è proprio quello che succede a molti da qualche anno a questa parte, soprattutto dopo l'avvento della tecnologia e di internet.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Centro dimagrimento Roma: semplici mosse per dimagrire

Purtroppo non sempre le diete e lo sport aiutano a perdere i chili di troppo, spesso è necessario affidarsi nelle mani di esperti per riuscire a raggiungere di nuovo il proprio peso ideale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top