La dieta dei tre giorni può essere seguita in modi diversi, sono infatti possibili molte variazioni della stessa. È bene ricordare in primis che questo regime dietetico, pur consentendo di perdere circa 5 kg, va effettuato non tanto per dimagrire, ma per depurare e disintossicare l'organismo, magari dopo periodi di sbagliata alimentazione, allo scopo di eliminare grosse quantità di liquidi dal corpo.

La dieta dei tre giorni permette infatti di accelerare i processi metabolici, favorendo un più veloce modo per eliminare liquidi e grassi in eccesso.

Caratteristiche della dieta dei tre giorni

Il regime alimentare di questo regime alimentare prevede solitamente il consumo di alimenti ricchi di fibre, di molti liquidi e di tanta frutta e verdura; mancano invece i carboidrati, le proteine e i grassi di origine animale e vegetale.

Non bisogna assolutamente continuare questa dieta oltre il periodo consigliato; si correrebbero grossi rischi per la salute e si potrebbero causare delle riduzioni dei processi metabolici.

Questa dieta va inoltre effettuata una volta ogni tre mesi, nella quale è consigliabile bere tè, tisane, evitando bevande che contengano eccitanti quali alcolici e caffè.

Un esempio di programma

Di seguito è illustrato un esempio di programma della dieta dei tre giorni, che vi permetterà di depurare il corpo e perdere velocemente i chili di troppo.

  • Colazione: tè verde o in alternativa caffè d'orzo, frutta, uno yogurt magro con circa 30/40 gr di cereali integrali.
  • Spuntino: frutta fresca
  • Pranzo: un frutto, verdure cotte al vapore o bollite, assieme a 50 gr di riso integrale oppure al pane integrale.
  • Spuntino: frutta fresca.
  • Cena: 80 grammi di carne magra (tacchino, pollo ecc.) con verdure cotte al vapore o bollite; minestrone di verdure che non dovrà contenere le patate.

Consigli utili

Com’è stato già detto in precedenza lo scopo di questa dieta è depurare l’organismo dalle scorie e dalla tossine accumulate, ideale dopo le feste natalizie e le abbuffate pasquali, ma non deve assolutamente essere considerato un regime dietetico, infatti, la dieta, deve essere seguito solo per tre giorni, trascorsi i quali, è importante cercare di seguire uno stile alimentare sano ed equilibrato. Quando si decide di seguire un regime alimentare dietetico è importante consultare prima il proprio medico curante, che sarà in grado di fornire tutte le informazioni utili di cui avete bisogno. Durante la dieta tre giorno non è necessario fare attività fisica, che però può essere seguita nei giorni a seguire per tenere il corpo in allenamento e bruciare una parte delle calorie assunte con il cibo. Per attività fisica s’intende anche una semplice passeggiata a passo svelto di almeno trenta minuti, preceduta da semplici esercizi di riscaldamento e seguita da stretching.

I segreti per non riprendere i chili persi

Al termine di una dieta di questo genere, la maggior parte delle persone ha perso circa cinque chili, ma è necessario seguire un regime alimentare bilanciato per evitare di riprenderli con la stessa velocità. Di seguito sono illustrati i segreti per non riprendere i chili persi durante una dieta dimagrante.

  • Fare cinque pasti il giorno, formati da un’abbondante colazione, che serve a dare al corpo la carica di energia sufficiente per iniziare bene la giornata, uno spuntino a metà mattinata, il pranzo, uno snack pomeridiano e la cena.
  • Praticare una moderata attività fisica, che non comporta necessariamente l’iscrizione in una palestra o in piscina, ma può essere anche una passeggiata in bicicletta nel parco a ritmo sostenuto o semplici esercizi di ginnastica a corpo libero da fare anche in casa, senza l’ausilio di particolari attrezzi.
  • Bere almeno due litri acqua naturale il giorno, tè e tisane.
  • Mangiare cibi ricchi di fibre, che hanno un elevato potere saziante e aiutano la digestione.
  • Limitare il consumo di bevande gassate ed evitare gli alcolici e i superalcolici.
  • Limitare il consumo di fritti o piatti elaborati in generale.
  • Utilizzare due cucchiai di olio extravergine di oliva il giorno, da suddividere chiaramente nei vari pasti. E’utile sapere che è possibile insaporire i cibi con spezie, aceto, succo di limone.
  • Diminuire l’uso del sale, nemico della pressione e alleato della ritenzione idrica.
  • Mangiare abbondanti porzioni di frutta e verdura.

I benefici delle tisane per dimagrire

Le tisane dimagranti vengono ricavate da una miscela di più piante; la loro assunzione durante una dieta aiuta a riequilibrare l’organismo. Possono essere preparate per infusione o per decozione, in base al tipo di pianta utilizzata.

Non tutti sanno che la perdita di peso dovuta ad un intensa attività fisica oppure ad una drastica ed intensiva dieta, a volte non rappresentano la giusta e sana soluzione per perdere peso. E' importante sapere che la riduzione di peso deve avvenire in modo corretto, utilizzando i mezzi adeguati e soprattutto in maniera graduale; per questo motivo le diete drastiche sono sconsigliate, potrebbero causare degli ingenti danni all'intero organismo! Le tisane dimagranti offrono un valido aiuto a ciò: grazie alle miscele di prodotti prettamente vegetali naturali quindi di erbe unite a frutta, fiori, noci, cortecce o altri ingredienti simili, si possono ottenere gli stessi benefici di una dieta.

Le tisane di per sè, sono totalmente differenti dal tè, per prima cosa non contengono caffeina, seconda cosa le tisane per dimagrire non sono costituite solo dalle foglie e dai semi delle piante ma, come accennato in precedenza, le erbe vengono unite al altri prodotti naturali. Le tisane ricche d'acqua molto spesso presentano delle proprietà depurative, aiutano a stimolare l'organismo ad eliminare le tossine in eccesso che sono presenti nei tessuti lipidici.

E' ovvio che non basta ingerire una tisana per perdere peso, anzi, aiutano davvero solo se vengono associate ad una sana alimentazione, ad una buona e costante attività fisica favorendo nel contempo il senso di sazietà. Ogni tipo di ingrediente presenta dei benefici differenti per il corpo: le tisane per dimagrire più famose sono quelle di origini cinesi, note per la capacità di ridurre la pressione sanguisna, il grasso corporeo e il livello di colesterolo.

La tisana di banaba

Uno degli infusi per dimagrire più funzionali è la tisana di Banaba. Le foglie di questa particolare pianta riescono a ridurre la glicemia, in questo modo, la sua azione, permette di controllare il livello di zuccheri nel sangui ed offrire un notevole aiuto per la perdita del peso corporeo. Le foglie di questa pianta contengono un particolare acido triterpeniche composto da corosolico, quest'ultimo ha mostrato una grandissima efficacia per le persone con problemi di obesità e diabete. Questo acido costringe il corpo ad utilizzare il glucosio come combustibile. Un altro effetto benefico è quello di disintossicare il corpo e curare eventuali infezioni presenti nelle vie urinarie e nel fegato.

Come preparare le tisane

Se si desidera prepara la tisana in infuso, è necessario mettere l'acqua bollente sulle erbe e far riposare il tutto coprendo il recipiente che le contiene. Il tempo previsto per l'infusione va dai 5 minuti per le piante più delicate ai 15 per le foglie o per i fiori delle piante che hanno più resistenza. Dopo si procede con le operazioni di filtraggio. Il decotto invece viene effettuato andando a bollire le foglie insieme all'acqua per circa una ventina di minuti, sempre lasciando il pentolino coperto. Al termine del temp previsto, si passa a filtrare il nostro decotto.

Per il decotto, è necessario versare le erbe in acqua fredda, facendole poi bollire a fuoco lento per 15-20 minuti in un recipiente con coperchio; infine si filtra il preparato.

Idratare la pelle

Queste sostanze sono preziose anche per idratare e proteggere la pelle dall’aggressione degli agenti atmosferici e dagli sbalzi di temperatura. L’ideale sarebbe assumerne una a scelta la sera, dopo aver cenato. Tra bevande utili a idratare la pelle, segnaliamo: tisana alla calendula (versare una tazza di acqua calda su un cucchiaio di petali di calendula, una presa di curcuma e un cucchiaino di foglie di mirtillo, lasciando riposare per 5 minuti).

Alla rosa canina (versare una tazza di acqua calda su un cucchiaino di bacche di rosa canina e una presa di HYPERLINK ""zenzero, lasciando riposare per 5 minuti); alla malva (versare una tazza di acqua calda su un cucchiaino di malva, una presa di zafferano e un cucchiaino di foglie di ribes nero, lasciando riposare per 5 minuti).


Potrebbe interessarti

Rimedi per il bruciore di stomaco: contrastare acidità

Uno dei dolori più invasivi e fastidiosi che il corpo umano possa provare è il bruciore di stomaco. Si tratta di un disagio anche piuttosto frequente che può avere diverse cause, sia di natura fisica che psicologica.

Dieta per la candida: come curare il disturbo?

donna sorriso

Esiste uno stretto legame tra funghi e batteri, ecco perché curare la candida vuol dire anche curare la cistite. Ma alla base del problema non c’e’ il batterio o il fungo ma l’equilibrio della persona e gli alimenti che l’aiutano a ritrovarlo.

Pentola a pressione: l'importanza di possederne una

Gestire i ritmi casalinghi per una famiglia, con due genitori che lavorano e si dividono i compiti relativamente agli impegni dei figli e della cura della casa, è una sfida giornaliera.
Questo comporta spesso fare pranzi e cene veloci, magari ordinando cibo da asporto o fermandosi al primo fast food.

I più condivisi

Omeopatia: funziona davvero? Scoprilo con noi

omeopatia.jpg

"L’Antica Farmacia Orlandi" dal 1868 studia e vende rimedi fitoterapici e omeopatici, qualificandosi tra le prime farmacie campane a specializzarsi in questi campi. Ad oggi presenta una sezione di ordine e spedizione su piattaforma per la compravendita di Farmaci Omeopatici Online, qui infatti possiamo trovare una varietà di prodotti afferenti all’omeopatia, sotto forma di bioterapici, capsule, unguenti, colliri, gocce, olii, polveri, sciroppi, spray e supposte, ma soprattutto in granuli da sciogliere sotto alla lingua; ricordiamo che nei granuli le sostanze attive sono spesso disciolte nel lattosio, perciò è conveniente optare per altre soluzioni in caso di intolleranza a tale zucchero.

Eliminare l'adipe dell'addome: dire addio al tessuto grasso

Eliminare l'adipe dell'addome

L'adipe, conosciuto anche con il nome di tessuto adiposo, è formato da particolari cellule, gli adipociti e sono divise in tessuto adiposo bruno e bianco.

Massaggio Ayurveda: l'antico trattamento indiano

Ayurveda è un termine di origine indiana che sta a significare “scienza della vita”, Ayus “vita”, Veda “conoscenza”. In generale L’Ayurveda è un sistema di medicina nato in India più di 5000 anni fa, con lo scopo di controllare la nostra via senza l’ostacolo della vecchiaia o della malattia.

Leggi anche...

Dieta Miami: meglio perdere pochi chili ma in pochi giorni

Dieta Miami

Con la Dieta Miami non ci fa paura l'’estate è sempre più vicina. Proprio in questo periodo, infatti, la maggior parte delle persone si accorge di aver preso qualche chilo di troppo e di aver perso il proprio peso forma

Leggi anche...

L'intimo contenitivo: essenziale per riuscire a far sentire una donna completa

intimo-contenitivo-black.jpg

Un numero sempre maggiore di donne decidono di orientarsi verso l'utilizzo di lingerie modellanti per definire meglio non soltanto la silhouette ma anche per migliorare totalmente il proprio benessere.

Leggi anche...

Benefici del pilates: scopriamo insieme quali sono i maggiori

Per chi non lo sapesse, il pilates è un sistema di allenamento di tipo rieducativo, preventivo ed anche, almeno in ipotesi, terapeutico e riabilitativo che focalizza tutte le attività sul controllo della postura che, si sa, ci serve per poter essere armonici e fluidi nei movimenti, caratteristica che viene meno soprattutto con l’avanzare dell’età.
Per queste ragioni vi sono molteplici benefici del pilates che cercheremo di descrivervi con l’intento di permettervi di valutare se e quanto questa disciplina possa fare al caso vostro.