La dieta antiossidante prevede l'assunzione di alimenti ricchi di vitamine A, C, E, che si trovano in carote, spinaci, agrumi, pomodori, flavonoidi e minerali come il selenio, che aiuta a prevenire i radicali liberi e a nutrire pelle e unghie.

Caratteristiche della dieta antiossidante

Questo regime alimentare si basa su una bilanciata ripartizione di alimenti essenziali (idrati di carbonio, proteine e grassi), e cibi icchi di sostanze anti-invecchiamento. La dieta antiossidante infatti, favorisce la perdita di peso permettendo di tornare al proprio peso ideale e combatte anche i radicali liberi.

Il programma di questo regime dietetico va seguito per 4 settimane, consentendo di perdere 4 chili ed evitando di mettere a repentaglio la salute.

La dieta antiossidante prevede l'assunzione di alimenti a base di cereali integrali: grani interi con il rivestimento da cucinare come il riso, fiocchi ovvero grani pestati, farine integrali al 100 per cento. Vanno consumati anche molti legumi, senza togliere la buccia ricca di saponine, fitati e polifenoli antiossidanti.

L'importanza della frutta e verdura

È necessario inoltre mangiare frutta e verdura ogni giorno in almeno 6 porzioni (250 g per le verdure da cuocere, 100 g per quelle da mangiare crude, 1 frutto grande come l’arancia o la mela, o 150 g di frutta piccola), 8/10 se si desidera tamponare con più efficacia i radicali in eccesso.

Le verdure più antiossidanti sono le più verdi, colorate o piccanti; alto potere anti-radicali ha la verdura di coloreverde scuro (crescione, rughetta, spinaci, broccoli, foglie di rapa, foglie di ravanello, cavolo verza, cavolo nero, agretti, bieta ecc), mentre quella piccante e solforata è la più efficace (anche se bianca, come aglio e cipolla).

Ottimi sono anche gli ortaggi: peperoni rossi e gialli; cavolo rosso; carote arancione scuro, con betacarotene; zucca gialla carica; pomodoro rosso fuoco, ricco di licopene; barbabietola rossa.

Va sottolineato che i frutti sono meno antiossidanti della verdura e vanno consumati a maturazione; la buccia contiene la maggior parte degli antiossidanti.

Durante una dieta antiossidante è consigliabile l'uso di olio vegetale crudo (soprattutto extra vergine d'oliva e soia spremuto a freddo) al posto di grassi animali.

Nella dieta antiossidante sono previsti anche: semi oleosi (noci, nocciole, mandorle, pinoli, sesamo, girasole), purché freschi; germe di grano, da cospargere sulle pietanze; spezie ed erbe aromatiche, come zenzero, curcuma, timo, salvia, rosmarino e origano.

Il pesce va preferito alla carne, soprattutto i pesci di acque fredde (sgombro, sardine, aringhe, tonno, trota, salmone, merluzzo, acciuga ecc), ricchi di due acidi grassi essenziali omega-3: l’eicosapentaenoico (EPA) e il docosaexaenoico (DHA). E' consigliato anche: un bicchiere di vino rosso a pasto, il tè; il caffè; il cacao; succhi naturali integrali di frutta e verdura.

Sfruttare l'ascorbato di potassio

Esiste un potentissimo antiossidante, creato dall' unione di due elementi chimici: l'ascorbato di potassio .
Questo antiossidante, è composto infatti da :

  • acido ascorbico
  • bicarbonato di potassio

L'acido ascorbico, meglio conosciuto come vitamina C, combinato con il bicarbonato di potassio danno vita a queesta potente ed utile sostanza.
Ognuno dei due componenti, è importantissimo per il nostro organismo per diverse cose. L'acido ascorbico aumenta l'assunzione del ferro, potenzia il sistema immunitario, agevola la fortificazione delle ossa e aiuta a prevenire le infezioni.

Il bicarbonato di potassio invece, regola il metabolismo cellulare e garantisce un ottimale funzionamento enzimatico. Questa sostanza cosi combinata, è alla base di numerosissimi integratori alimentari, perchè cosi combinato non può essere considerata dannosa per la nostra salute la sua utilizzazione. Al contrario, utilizzare i due componenti che compongono l'ascorbato di potassio, in modo singolo, può causare qualche controindicazione se non presi dietro consiglio medico e nelle dosi giuste.

Un altra qualità che possiamo dare all' ascorbato di potassio, è la sua azione regolatrice della pressione sanguigna. Questa forse è una delle problematiche per le quali vanno a gonfie vele le vendite di alcuni tipi di integratori creati con l' ascorbato.
Nonostante sia cosi utilizzato, ancora non è ufficializzato come tipo di prodotto chimico. Infatti i test che sono stati fatti, dimostrano si l' efficacia, ma portano sempre ai test fatti sulla vitamina C , e dunque chi di dovere fa sempre dietro front quando si tratta di prendersi la responsabilità di certificare la ricerca fatta.

Dieta antiossidante per tutti

Se avete deciso di dimagrire, fra i prodotti per dimagrire che dovrete prediligere, ci sono quelli ad alto potere antiossidante. Infatti, i cibi antiossidanti sono sostanze che aiutano il corpo a combattere i radicali liberi, causa dell’invecchiamento.
E’ bene quindi, scegliere con cura tutti quei cibi che ci aiuteranno a mantenerci giovani, sani e in forma. Fra tali prodotti, esistono quelli ricchi di vitamina C, ottimo antiossidante, appunto, come gli agrumi, in particolare le arance, i limoni e i pompelmi e anche le verdura a foglie verdi.

E non solo. Pensate che anche i broccoli e i peperoni sono verdure ricche di antiossidanti, così come il beta carotene, contenuto nelle carote. Pensate che anche l’aglio è un prezioso alimento ricco di proprietà benefiche per il tuo organismo, grazie alle sue proprietà antiossidanti e antibatteriche. E per dare più sapore a tutti questi cibi benefici, puoi condire con olio extra vergine d’oliva, molte spezie ed aglio o anche con succo di limone, cercando di evitare il sale, nemico del dimagrimento anche se ne esistono alcuni, come quello rosa dell’Himalaya, più naturali e salutari. Anche la frutta, alimento fondamentale in qualsiasi dieta, non va mai fatta mancare sulle nostre tavole.

Soprattutto i frutti rossi e i frutti di bosco, come i mirtilli, importanti per il dimagrimento, forniscono molte sostanze benefiche dall’elevato potere antiossidante. Quando si parla di antinvecchiamento e di prodotti per dimagrire, non bisogna dimenticare mai tutti i benefici del tè verde.

L’antiossidante per eccellenza, contiene sostanze in grado di contrastare in maniera determinante l’azione dei radicali liberi. Anche se in commercio esistono integratori e anche dei prodotti per dimagrire in grado di fornire un grosso quantitativo di antiossidanti, con una corretta e sana alimentazione possiamo benissimo assumere queste sostanze anche con i nostri cinque pasti giornalieri. Il consumo di grosse quantità di frutta e verdura, bere tanta acqua e mangiare cibi che contengono molte fibre sono alla base del giusto nutrimento e del dimagrimento per il nostro corpo.

Caratteristiche della dieta antismog

Un serio problema per chi risiede in zone dove lo smog è presente ad elevate quantità è proprio quello di prevenire i rischi che l'inquinamento provoca alla salute e questo è possibile grazie alla dieta antismog.

Virus e batteri contenuti nell'aria, forti dosi di carbonio e piombo, mettono infatti a dura prova il nostro organismo e la nostra pelle accelerando, ad esempio, i processi di invecchiamento della cute. In questi casi è dunque necessaria una dieta particolare, magari a base di cibi antiossidanti, in grado di purificare l'organismo dagli agenti inquinanti.

In una dieta antismog vanno eliminati i latticini e il latte; via libera invece allo yogurt e alle tisane. Altri cibi indicati in questo regime alimentare sono:

  • cavoli, ricchi di isotiocianati; per aiutare la flora batterica,
  • i probiotici;
  • la cipolla che disinfetta con sostanze quali allicina;
  • il salmone, contenente proteine e Omega 3;
  • il miele che ha l'antiossidante quercetina e aiuta durante i processi infiammatori;
  • le carote ricche di betacarotene;
  • le arance contenenti molta Vitamina C;
  • i pomodori che difendono dal fumo e dall'inquinamento,
  • cibi dal colore violaceo, come i mirtilli, contenenti flavonoidi e antocianine.

La dieta che depura e aiuta a dimagrire

La dieta antismog, oltre ad agevolare i processi di purificazione del nostro corpo, consente anche di perdere peso; un regime alimentare di cinque giorni e da 1300 calorie, seguito per circa 15 giorni, consente infatti di perder circa due chili aiutando i polmoni.

Informazioni utili

Com’è stato già detto in precendeza seguire una sana e bilanciata alimentazione aiuta a mantenere il corpo in forma e può aiutare a diminuire la presenza di radicali liberi nel nostro organismo. Le nostre abitudini alimentari possono quindi influire in modo positivo sul benessere generale dell’organismo, aumentare le nostre difese immunitarie e combattere la presenza nel nostro corpo dello smog e di tanti altri agenti inquinanti. La prima mossa da fare è prediligere il consumo di alimenti come frutta e verdura freschi, possibilmente a km zero, di stagione e coltivati con tecniche biologiche, quindi senza l’uso di pesticidi. E’importante mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura ogni giorno, ad esempio tre porzioni di frutti che abbiano però colore diverso e due di verdura. Questi alimenti sono ricchi di fibre, sostanze che diminuiscono l’accumulo di tossine nell’intestino, inoltre contengono molta acqua, sali minerali, vitamine e hanno un alto potere saziante. E’importante sapere che gli antiossidanti più efficaci sono il Selenio, la vitamina C, A e E, contenuti in molti cibi e in particolar modo nella frutta e nella verdura.

La vitamina C è contenuta in dosi elevate negli agrumi, come arance, mandarini, limoni ma anche nel ribes nero, nei cavoli, nei broccoli, ecc.; la vitamina A è invece presente soprattutto nelle verdure di colore giallo e arancione, come la zucca, il melone e le carote e nel latte e il pesce. Cibi ricchi di vitamina E sono le germe di grano, i pinoli, l’olio di girasole e le mandorle. Il Selenio è contenuto nelle noci brasiliane, nel pane integrale, nelle germe di grano, nel riso, negli anacardi, nel tonno, nella platessa, nell’uvetta essiccata ecc.

Sono ottimi alleati nella lotta ai radicali liberi anche l’olio extra vergine d’oliva, l’aglio, le cipolle, i carciofi, l’olio di sesamo, le foglie del cavolo, i mirtilli, le prugne, che contengono anche quantità elevate di flavonoidi e antocianine, amiche della pelle e nei pomodori. Di fondamentale importanza è bere molta acqua, almeno due litri al giorno, per aiutare il corpo ad eliminare le sostanze nocive e per depurarlo. E’consigliabile anche bere tè e tisane depurative, a base ad esempio di carciofo, bardana, finocchio, tarassaco ecc. che possono aiutare il compito svolto dai reni, dal fegato e dall’intestino.



Potrebbe interessarti

Dieta anticellulite: combattere gli inestetismi

La cellulite è uno dei nemici più agguerriti della bellezza fisica delle donne e purtroppo colpisce ad ogni età, anche le adolescenti. Le donne che vogliono dichiarare guerra alla cellulite devono seguire un’alimentazione bilanciata, assumendo un numero limitato di calorie e praticare una moderata attività fisica.

Leggi tutto...

Calorie della Bresaola: scopriamo il suo apporto nutrizionale

Immagine d'esempio usata nell'articolo Calorie Bresaola: scopriamo il suo apporto nutrizionale

Cibi sani? Le poche calorie della bresaola, per gli amanti di insaccati e salumi sono una manna dal cielo, infatti questo salume si può mangiare in quasi tutti i regimi dietetici che devono essere poveri di calorie.

Leggi tutto...

Epilazione donna: come diminuire la ricrescita del pelo

Uno dei problemi più comuni delle donne (e negli ultimi anni anche degli uomini) è quello inerenti ai peli che crescono in varie parti del corpo. 
Un tempo c’era l’idea dell’uomo virile che senza peli e senza pancia non era poi considerato ‘tanto uomo’ mentre oggi l'ideale mascolino si è parzialmente ribaltato: sempre più spesso in televisione, nelle riviste e sul web vediamo uomini dal fisico scolpito che non presentano pelo alcuno su tutto il corpo.

Leggi tutto...

La tabella delle calorie: per saperne di più

La tabella delle calorie rappresenta uno strumento utilissimo per tenere sotto controllo il nostro apporto energetico giornaliero assunto con la dieta. Molto spesso, oltre alle calorie, vi si trovano indicati la quantità di proteine, di carboidrati e di grassi forniti dagli alimenti ma anche la ripartizione in percentuale delle calorie che sono fornite dai macronutrienti.

Leggi tutto...

Adipe: eliminarlo nella sezione addominale e dire addio al tessuto grasso

Immagine usata per l'articolo Adipe: eliminarlo nella sezione addominale e dire addio al tessuto grasso

L'adipe, conosciuto anche con il nome di tessuto adiposo, è formato da particolari cellule, gli adipociti e sono divise in tessuto adiposo bruno e bianco.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Dieta diabetici: mantenere sotto controllo la glicemia

Il primo passo da fare per mantenere sotto controllo il diabete è eliminare le abitudini alimentari sbagliate, magari seguendo una dieta per diabetici. E’ consigliabile ridurre il più possibile i cibi dolci e salati. I cereali e le fibre sono degli ottimi alleati. E’ utile sapere che le melanzane aiutano a ridurre il bisogno di mangiare cibi dolci e ricchi di carboidrati.

Leggi tutto...

Dieta Plank: scopri come perdere 9 kg in due settimane

Immagine d'esempio usata nell'articolo Dieta Plank: scopri come perdere 9 kg in due settimane

Le origini della dieta Plank non sono ancora conosciute, erroneamente la si associa alla Max Planck Society, il cui fondatore è Max Karl Ernst Ludwig Planck, un pilastro della fisica contemporanea, anche se il legame è privo di fondamenta.

Leggi tutto...

Dieta ventre piatto: ecco i segreti per snellire l'addome

Immagine per l'articolo Dieta ventre piatto: ecco i segreti per snellire l'addome

La dieta ventre piatto è molto ambita da chi ha il grasso localizzato nella zona dell’addome e vorrebbero avere una pancia piatta. Grazie alla dieta pancia piatta questo desiderio può diventare realtà.

Leggi tutto...

Maschera Osmotica: eliminare le tossine cutanee

Molto spesso il nostro viso può risultare spento e teso; questo è dovuto principalmente allo smog che la nostra pelle assorbe, agli agenti atmosferici e alle cellule morte che si trovano sull’epidermide. Tutto ciò rende il nostro aspetto poco attraente. Niente paura però! Infatti esiste un trattamento, detto maschera osmotica, che consente di donare nuovamente alla pella quella luminosità e quello splendore che con il tempo si è perso.

Leggi tutto...

Dieta antiossidante: sveliamone i segreti

La dieta antiossidante prevede l'assunzione di alimenti ricchi di vitamine A, C, E, che si trovano in carote, spinaci, agrumi, pomodori, flavonoidi e minerali come il selenio, che aiuta a prevenire i radicali liberi e a nutrire pelle e unghie.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta depurativa dei tre giorni: risanare l'organismo

Spesso può capitare che dopo una cena abbondante, una festa o una cerimonia ci si sente un po’ appesantiti e l’ago della bilancia ci mostra qualche chilo in più rispetto al nostro peso forma

Leggi tutto...

Leggi anche...

Massaggi per dimagrire: capiamo meglio come funzionano!

Spesso associamo la dieta solo con rinunce di tipo alimentare. In realtà, certi tipi di massaggi aiutano a stimolare il dimagrimento nel contesto di una vita attiva e di una dieta sana e l’utilizzo eventuale di creme apposite.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top