Che siano o meno appassionati di cucina orientale, ormai questo strumento si è imposto nelle cucine di tutti: parliamo della wok, una padella, sì, ma anche un metodo di cottura efficace che vi permetterà di raggiungere temperature molto alte in pochissimo tempo, aiutandovi nella preparazione di moltissime ricette, adatta ai più disparati metodi (potrete friggere, saltare, cuocere a vapore, sfumare o brasare e questo strumento sarà sempre perfetto!) e comoda, soprattutto nella sua versione antiaderente. Un vero jolly in cucina, da possedere senza ombra di dubbio, per svoltare tutte le ricette.

Non solo la praticità, però: perché la cottura data da un breve lasso di tempo, permette al cibo di mantenere quasi del tutto intatte le sue proprietà, permettendoci di assimilare tutte le vitamine in esso contenute. Ormai tutti noi siamo attentissimi alla qualità del cibo che acquistiamo, questo è vero, però rischiamo di guastare tutto in cottura, aggredendo i nostri alimenti e non potendo apprezzare i benefici di tutte le vitamine che essi contengono: con la cottura wok azzeriamo quasi questo rischio.

Ecco che, pure per un procedimento che siamo abituati a pensare dannoso, per quanto golosissimo, la wok si rivelerà il nostro asso nella manica: la frittura, infatti, diventerà più salutare, perché essa raggiunge elevatissime temperature in poco tempo evitando di raggiungere il punto di fumo dell'olio, che sappiamo essere dannosissimo in quanto, da quel momento, l'olio sprigiona sostanze nocive per il nostro organismo.
Scopri l'offerta, quindi, e avvicinati senza dubbi di sorta all'antica saggezza asiatica: certamente non rimarrai deluso o insoddisfatto.

Ma come scegliere una wok?

Iniziamo col dire che ne esistono di differenti modelli: in rame, in alluminio o in materiale antiaderente. Quelle in rame certamente sono più simili a quelle dell'antica tradizione cinese, ma sono più elaborate a livello di manutenzione. Il nostro consiglio è quello, se siete dei principianti del metodo, di acquistarne una antiaderente, cosìda avere meno grattacapi prima di riporla (ma pure appena acquistata: ricordiamo, infatti, che spesso bisogna lavarla accuratamente prima del primo utilizzo, per levare la grassa patina derivante dal processo di fabbricazione!). Ricordate, inoltre, che qualsiasi modello di wok andrete a scegliere, dovrete aver cura che sia abbastanza grande: per saltare e cucinare con questo metodo, è infatti necessaria una combinazione tra altissime temperature e grande spazio a disposizione per i cibi. Il diametro giusto è di 30 centimetri.

Cosa aspettare, quindi: l'antica saggezza di tutta la cucina orientale (dal Giappone alla Cina, questa padella è un vero e proprio must have) aspetta solo di essere colta. Facciamo tesoro dei consigli orientali e lanciamoci nella sperimentazione di mille preparazioni differenti. Facciamo attenzione a munirci di bacchette di legno per mescolare i nostri ingredienti dentro la padella, così da non rovinarla in alcun modo, proprio come accade in oriente e di non lavarla in modo aggressivo con le pagliette di metallo. Ultima raccomandazione: dopo ogni lavaggio sarebbe meglio asciugare la wok direttamente sul fuoco, aspettando che tutta l'acqua sia da essa evaporata: l'umidità non rende un buon servizio a questa padella!

Ricette facili da preparare con il wok: eccole

Dato quanto abbiamo detto fino ad ora, come possiamo convincervi ulteriormente dell’evoluzione che quest’oggetto porterà nelle vostre vite se non attraverso alcune ricette facili da preparare?
Ecco che allora vi mostriamo quelle che più ci hanno incuriosito e che ci permettono di “dimostrarvi” i vantaggi diretti derivanti da questo tipo di cottura, vantaggi che è possibile trovare sia nel gusto dei vostri piatti che in termini di salute (sufficientemente discussi sopra).

  • Pad thai: si tratta di un primo piatto tipico a base di spaghetti di riso conditi con gamberetti e arachidi macinate.
    Il procedimento vede gli spaghetti cotti in acqua tiepida per una decina di minuti evitando che restino incollati tra loro, per il condimento occorre iniziare dalle arachidi che vanno sminuzzate e fatte saltare nel wok con un filo di olio di semi, una volta dorate, toglietele e metteteli da parte.
    Nel frattempo preparate un fondo con scalogno e aglio che potete cuocere nell’olio rimasto nel wok ed una volta cotti i noodles, scolateli e versateli nel wok mantenendo alta la fiamma.
    Aggiungete a questo punto il peperoncino e la salsa di pesce, in un lato del wok rompete due uova e strapazzatele con il resto, aggiungete i gamberi sgusciati e condite con: prezzemolo, germogli di soia e le arachidi tostate, amalgamate il tutto, servite caldo e buon appetito!
  • Pesce al vapore (con sale e pepe), come forse sapete già, la cottura a vapore ha moltissimi benefici ed il wok è in questo caso un ottimo alleato.
    Come un antipasto di una cena estiva, dall’oriente ci viene consigliato di cucinare i gamberetti sale e pepe utilizzando questo tipo di cottura.
    Per farlo dovrete  versare dell’acqua nel wok e metterlo sul fuoco a fiamma alta, nel frattempo sgusciate i gamberetti e tagliate finemente mezzo porro. Sistemate sul fondo del cestello per il vapore i gamberetti e ricoprite con le fettine di porro, agganciate il cestello al wok prestando attenzione a non fargli toccare l’acqua e coprite con un coperchio, una volta che l’acqua bolle vi basterà attendere tra i 3 e i 5 minuti.
    Togliete il tutto dal cestello e condite con sale e pepe, ricordandovi sempre di servirlo caldo!

Insomma, il wok è davvero il miglior alleato in cucina perché vi permette di spaziare tra numerose modalità di cottura rendendo i vostri piatti unici e gustosi, permettendovi sempre di fare bella figura con i vostri ospiti!

Sarebbe davvero limitativo credere che il wok sia pensato solo per saltare gli alimenti, con questo strumento, infatti, come abbiamo detto è possibile preparare molti piatti diversi con tecniche di cottura molto diverse tra loro. Cominciamo, quindi, dall’utilizzo più popolare del wok. Per saltare gli alimenti occorre essere molto veloci. Sarà bene, allora, tagliare gli ingredienti in piccoli pezzetti, così da consentire una cottura molto veloce. Se si tratta di carne o di pesce, ad esempio, la cottura sarà tra i quattro e i cinque minuti, qualche minuto in più per le verdure. Assicuriamoci che i pezzetti siano tutti della stessa dimensione, così che la cottura sia uniforme. Per avere verdure croccanti, facciamo in modo di aggiungere quelle più morbide soltanto alla fine. Prepariamo tutti gli ingredienti prima di cominciare a cucinare, per saltare col wok, dobbiamo avere il fuoco vivo e quindi essere pronti e veloci. Per la carne, scegliamo tagli che si sposino con una cottura veloce e per il pesce evitiamo tipologie che si sfaldano facilmente. A questo punto basterà scaldare il wok, rendendolo rovente e versare la quantità di olio giusta per la ricetta che stiamo seguendo. Una volta che l’olio ha raggiunto la temperatura giusta, mettiamo in padella gli ingredienti un po’ alla volta. A rosolatura ultimata, mettiamo un po’ di liquido di cottura per avere quel po’ di vapore che serve a chiudere la nostra cottura. 

Un’altra tecnica è la cottura al vapore o anche l’affumicamento, per cui però ci servirà un coperchio a cupola. Per la cottura al vapore, basterà mettere gli ingredienti sull’apposito supporto e riempire il wok di acqua bollente. Per affumicare, seguiamo lo stesso procedimento ma utilizzando foglie di tè anziché acqua, queste bruceranno e produrranno il fumo trattenuto dal coperchio. Scegliamo sempre un wok molto largo per il vapore o il fumo, così come per i fritti. Per diventare croccante il contenuto della pentola ha bisogno di spazio. 



Potrebbe interessarti

La dieta per rinforzare le ossa: prendiamocene cura

In presenza di un clima freddo e umido, è bene seguire un'alimentazione corretta ed equilibrata in modo da tenere lontani i mali di stagione e seguire una vera e propria dieta per rinforzare le ossa, rendere i muscoli più flessibili, prevenire l’osteoporosi e l’indebolimento tipico da influenza stagionale e mantenere il proprio peso ideale.

Leggi tutto...

Dieta Mayo: dimagrire dai 5 ai 7 kg in due settimane

La dieta Mayo prende il nome da una clinica americana molto famosa negli anni ’80, anni in cui questa dieta andò particolarmente di moda. È basata su un principio di una semplicità impressionante: si mangia talmente poco che per forza di cose si dimagrisce.

Leggi tutto...

Scopriamo tutto sulla dieta vegetariana

Le diete vegetariane rappresentano dei modelli alimentari che escludono gli alimenti di origine animale. Non tutti seguono gli stessi dettami: i granivori mangiano solo cereali, i frugivori o fruttariani soltanto frutta e i crudisti mangiano alimenti totalmente crudi.

Leggi tutto...

Dieta Zen: disintossicare il corpo

La dieta zen, consente di disintossicare l'organismo permettendo di perdere fino a 2 chili in una settimana. La dieta è ovviamente a base di piatti orientali e apporta solo 1.200 calorie al giorno.

Leggi tutto...

Ridurre l'appetito naturalmente: 18 cibi per tenere a freno la fame

Io non sono una grande fan del prendere pillole per la dieta o di quegli inserimenti suppletivi chimici che servono per la perdita di peso o per sopprimere l'appetito.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Dimagrire in modo sano: i segreti

Quando si decide di intraprendere una dieta, è importante dimagrire in modo sano e graduale, in modo tale da ottenere un dimagrimento efficace e duraturo. Alcune diete promettono dimagrimenti facili e veloci, am spesso al termine del regime dietetico, i chili persi vengono riacquistati con altrettanta facilità e velocità.

Leggi tutto...

Dieta proteica: un menù da seguire

Molte persone sono insoddisfatte del proprio aspetto fisico, vedono nel loro corpo la presenza di grasso localizzato e di fastidiosi cuscinetti, che nelle donne si localizzano soprattutto nei fianchi e nei glutei.

Leggi tutto...

Massaggio sportivo: come migliorare la performance atletica

Il massaggio sportivo, di solito, viene utilizzato prima, durante o dopo degli avvenimenti sportivi. Obiettivo di questo massaggio è quello di indurre l’atleta alle massime prestazioni, alleviando tensioni e gonfiori muscolari, prevenendo infortuni e stanchezza e favorendo la flessibilità muscolare.

Leggi tutto...

Dieta mestruazioni: quali cibi mangiare

Uno dei periodi più critici per tutte le donne, è quello del ciclo; durante la fase mestruale infatti ci si sente gonfie e pesanti, si ha spesso fame e sale la voglia di dolci, pane, focacce e pasta.

Leggi tutto...

Dieta Weight Watchers: i guardiani del peso

La dieta Weight Watchers, tradotto letteralmente "i guardiani del peso", nasce nel lontano 1963 ad opera di Jean Nidetch. Questa dieta si basa sul rispetto di una sana alimentazione, sorretta dalla consulenza di un'equipe specializzata di esperti nutrizionisti (di qui l'accezione "guardiani del peso").

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta Hollywood: la dieta delle celebrità

La Dieta Hollywood è un metodo dimagrante conosciuto anche come Dieta di Beverly Hills (la famosa località americana); la sua fama è esplosa negli anni ’90 e gode di grande popolarità ancora oggi. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top