Quando arriva l’estate il sogno di eliminare i peli superflui con un battito di ciglia si fa sempre più ricorrente. L’alta tecnologia da sempre si interroga sulle soluzioni migliori da offrire per risolvere piccoli grandi dilemmi della vita quotidiana, proprio come quello dell’epilazione.

All’inizio la possibilità di utilizzare un epilatore professionale era riservata ai centri estetici più all’avanguardia, oggi non è più così e ci si può dedicare al proprio benessere stando comodamente tra le mura di casa grazie a strumenti ad hoc. Gli epilatori a luce pulsata ad alta intensità (indicati spesso anche con la sigla IPL, ovvero Intense Pulsed Light) rappresentano il meglio che la tecnologia del settore ha da offrire. Sono parenti stretti del laser e ricorrono a delle radiazioni luminose che hanno l’obiettivo di andare a indebolire il pelo fino a eliminarlo, in maniera progressiva e per un effetto a lunghissima durata. 

Le melanina e il fascio di luce: le regole per non sbagliare

epilatore.jpg

Bisogna fare subito una precisazione relativamente al funzionamento e all’efficacia di questo particolare strumento, iniziando col dire che l’obiettivo dell’epilatore a luce pulsata è la melanina. Lo strumento potrà avere una maggiore efficacia sulle pelli chiare, caratterizzate da peli scuri. Qui infatti il fascio luminoso viene del tutto assorbito dalla melanina contenuta nel pelo (e non da quella della pelle). Per quanto riguarda il caso di pelli scure con peli scuri, qui avremo un risultato che potrà essere meno immediato. E’ facile comprendere il motivo: il fascio luminoso in tal caso verrà assorbito in parte anche dalla melanina della pelle. Più difficoltosa infine l’epilazione con luce pulsata per chi abbia pelle scura e peli chiari: la melanina colpita dal fascio luminoso in tal caso sarà soprattutto quella della pelle. Naturalmente però la ricerca è sempre in movimento ed è possibile trovare in commercio apparecchi capaci di rispondere a diverse necessità e a una casistica ampia. C’è inoltre la possibilità di andare ad agire sul fascio di luce che il diodo emette, adattandolo alla particolare tipologia di pelle e ai peli. 

I consigli per scegliere il migliore apparecchio 

Per potersi dedicare in tutta sicurezza all’epilazione con luce pulsata sia sulle gambe che su parti sensibili del corpo come viso e inguine, la cosa migliore da fare è dotarsi di un apparecchio generico e di uno pensato proprio per la zona bikini e per il volto. E’ bene in questa sede precisare come il trattamento delle sopracciglia con questi strumenti sia sempre sconsigliato: ci si può dedicare soltanto alla zone al di sotto degli zigomi, poiché il rischio per gli occhi sarebbe troppo alto (anche con gli occhialini). Per quanto riguarda le controindicazioni, sarà utile sottolineare come questi apparecchi siano pensati e progettati per poter essere tranquillamente usati anche da mani non esperte. Tra gli elementi da valutare al momento della scelta, come spiega nel suo approfondimento il portale www.epilatorelucepulsata.net, ci sono: design ergonomico, adattabilità alla pelle, caratteristiche tecniche e qualità costruttiva oltre - naturalmente - al prezzo.


Potrebbe interessarti

Dieta delle 1300 calorie: i consigli per dimagrire velocemente

dieta 1300 calorie

La dieta 1300 calorie è quella che consente di perdere peso in modo veloce prevede un regime alimentare. E' importante al termine della dieta 1300 calorie, continuare a seguire un regime alimentare corretto ed equilibrato, per non riprendere i chili persi.

Centro dimagrimento a Milano: ecco come dimagrire e rassodare

Centro dimagrimento a Milano

Sono diverse le persone che desiderano perdere i chili di troppo e riacquistare così il proprio peso ideale, ma non sempre le diete riescono a far raggiungere questo obiettivo. Molte donne devono combattere anche contro il grasso localizzato e la cellulite e spesso le creme apposite non riescono ad eliminare del tutto questi problemi estetici.

Dieta Mayo: dimagrire dai 5 ai 7 kg in due settimane

La dieta Mayo prende il nome da una clinica americana molto famosa negli anni ’80, anni in cui questa dieta andò particolarmente di moda. È basata su un principio di una semplicità impressionante: si mangia talmente poco che per forza di cose si dimagrisce.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Tisane anticellulite: usi e benefici per la salute e il corpo

tisane anticellulite

Avere questa consapevolezza, riconoscere che si tratti di una sintomatologia comune e diffusa, può aiutarci nell’accettarla senza per questo non cercare e trovare quei metodi utili per ridurla.

Dieta localizzata: dimagrimento mirato

Dimagrire in zone come la pancia e i fianchi è uno degli obiettivo principali per molte donne; una dieta localizzata su tali punti critici potrebbe aiutare a snellire maggiormente queste zone.

Dieta per un atleta: qual è la corretta formula da seguire?

Dieta per un atleta

Sappiamo tutti quanto sia importante per un atleta seguire una corretta alimentazione: ma qual è la migliore dieta per un atleta?. Il mangiare in maniera delicata e proporzionata al proprio impegno atletico è molto importante, soprattutto in considerazione del fatto che può essere considerata a tutti gli effetti un arma in più. 

Leggi anche...

Dieta aminoacidi: mantenere il tono muscolare

Per dimagrire mantenendo il tono muscolare e la compattezza della pelle non è necessario ricorrere ad integratori chimici, ma basta aumentare in modo mirato, l’apporto degli aminoacidi e seguire quindi una dieta aminoacidi.

Leggi anche...

Maschera Osmotica: eliminare le tossine cutanee

Molto spesso il nostro viso può risultare spento e teso; questo è dovuto principalmente allo smog che la nostra pelle assorbe, agli agenti atmosferici e alle cellule morte che si trovano sull’epidermide. Tutto ciò rende il nostro aspetto poco attraente. Niente paura però! Infatti esiste un trattamento, detto maschera osmotica, che consente di donare nuovamente alla pella quella luminosità e quello splendore che con il tempo si è perso.

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.