Il bagno turco (o Hamman) nasce per merito degli antichi egizi che scoprirono gli effetti benefici del vapore. Il bagno turco, ottimo per uomini e donne, consente di ottenere una pulizia profonda del corpo ed è un utile strumento per combattere lo stress, i dolori reumatici, le tensioni muscolari, l'insonnia e le infiammazioni alle vie respiratorie.

Benefici del bagno turco

Il bagno turco si svolge in un ambiente chiuso con umidità relativa che varia dal 90 al 100%; la temperatura interna si aggira intorno ai 40/60°C e aumenta procedendo dal basso verso l'alto.

Gli effetti benefici del bagno turco sono diversi e sono elencati di seguito:

  • favorisce la circolazione, dilatando i vasi sanguigni
  • è utile perle vie respiratorie
  • agevola una profonda pulizia e purificazione della pelle. Il calore infatti stimola l'apertura dei pori, con relativo aumento della sudorazione, rendendo la cute più luminosa, elastica e morbida
  • ha un effetto tonificante e rilassante

Caratteristiche principali

Una seduta di bagno turco si divide in due tempi; prima si sosta per 15 minuti all'interno di una stanza con vapore acqueo riscaldato e successivamente ci si immerge in una vasca piena di acqua fredda per 30 secondi, in alternativa è possibile optare per la doccia.

Si può ripetere questo procedimento più volte; ad esso segue una fase rilassante di almeno 20 minuti e un massaggio.

Per favorire la circolazione all'interno del bagno turco, è preferibile stare sdraiati o mantenere le gambe più in alto rispetto al busto.

Il bagno turco è da evitare nei soggetti dall'organismo delicato e in presenza di disturbi cardiocircolatori, di malattie cutanee o veneree.

E' necessario inoltre fare molta attenzione al tempo massimo di tolleranza al calore, che varia da persona a persona. Se si avverte una pulsazione delle tempie, bisognerà uscire immediatamente dal bagno turco e fare una doccia fredda.

Non si deve infine mangiare un'ora prima della seduta ed è consigliabile reintegrare sempre i liquidi persi con bevande, succhi di frutta o verdure.

Consigli utili

Come abbiamo già detto il bagno turco da numerosi benefici a chi vi ci sottopone, è importante porre l’accento sull’importanza di fare una visita medica prima di un trattamento del genere, in particolar modo se ci sono problemi di ipotensione o pressione bassa, se si soffre di malattie a carico dei reni o cardiovascolari.
Di seguito è presente un elenco con dei consigli utili per sfruttare al meglio gli effetti benefici di questo trattamento.
• Andare in strutture accreditate dove lavora personale esperto e qualificato.
• Prima di sottoporsi al trattamento è consigliabile bere una tisana calda e fare una doccia tiepida.
• Ungere il corpo con olii essenziali.
• Cercare di assumere una posizione comoda e rilassante durante la seduta.

Le sue antiche origini

Questa pratica ha origini molto antiche, da alcuni documenti ritrovati è stato possibile capire che i Greci, i Romani e gli Egizi, si rilassavano grazie a questo particolare trattamento. Queste antiche popolazioni credevano che il bagno di vapore fosse in grado di rinforzare sia il corpo sia la mente e lo spirito. Anche la popolazione araba era affascinata da questa pratica vista dai Romani e decisero di costruire anche loro delle strutture, le hamman, adatte per sottoporsi a questo tipo di trattamento, ma più piccole rispetto a quelle romane.

Il bagno di vapore ricopriva un importante ruolo religioso, perché simboleggiava la purificazione, uno dei precetti fondamentali della religione Ottomana e di quella Islamica, ma era anche diventato un evento sociale, dove incontrarsi con altre persone e rilassare corpo e mente. Inizialmente il bagno turco era formato da due zone distinte, nella prima l’accesso era consentito solo alle donne, nella seconda invece potevano entrare gli uomini. Prima di inziare il trattamento veniva fatto indossare un apposito telo, il pestemal, poi ci si incamminava verso il tepidarium e il calidarium. In questa zona era presente una grande roccia calda, sulla quale bisognava sdraiarsi.

Il personale che si trovava all’interno del calidarium massaggiava il corpo dell’ospite con un guanto usato tutt’oggi per levigare lo strato superficiale della pelle ed eliminare le cellule morte, il kese. Terminato il massaggio l’ospite tornava di nuovo al tepidarium, dove si incontrava e rilassava insieme ad altre persone. Il bagno turco moderno segue alcune delle antiche regole ma permette a uomini e donne di sottoporsi al trattamento insieme e in qualsiasi momento dell’anno.

 

 



Potrebbe interessarti

Dieta e ristorante: quante calorie ha una tagliata di manzo?

Molte persone che stanno seguendo un regime dietetico credono che ci sia un rapporto difficile tra dieta e ristorante. Quando si va al ristorante, magari per festeggiare un compleanno, un anniversario ecc. 

Leggi tutto...

Smagliature: rimedi e soluzioni

La bellezza fisica delle donne ha diversi nemici contro di cui combattere e tra i più antipatici ci sono senza ombra di dubbio la cellulite e le smagliature. Quest'ultime sono delle striature sulla pelle del corpo che inizialmente hanno un colore rossastro e poi con il passare del tempo assumono un colore biancastro.

Leggi tutto...

Dieta del pomodoro: i segreti per dimagrire

La dieta del pomodoro è un ottimo rimedio per perdere peso e ottenere di nuovo il proprio peso ideale, il pomodoro ha infatti un basso contenuto calorico (19 kcal ogni 100 g), è ricco di acqua, vitamina C e sali minerali, in particolare potassio (circa 297 mg ogni 100 g), indispensabile per mantenere l’equilibrio idrico all’interno dell’organismo, contrastando la ritenzione.

Leggi tutto...

Dieta della pizza: esiste davvero?

La dieta della pizza è dedicata a tutti gli amanti dell’alimento più famoso al mondo: grazie a qualche piccolo accorgimento su ingredienti e porzioni, chi non può fare a meno di questo piatto tipico della cucina italiana e non vuole eliminarlo definitivamente dal proprio regime alimentare, può integrarlo agevolmente nel menù della settimana.

Leggi tutto...

Dieta 5 giorni: per riequilibrare le funzionalità dell' intestino

L'intestino viene considerato il nostro "secondo cervello" e ha un ruolo nell'organismo di notevole importanza. Cervello e intestino infatti si allenano per svolgere delle importanti funzioni che hanno ripercussioni sull'intero organismo: per questo è importante garantire il benessere intestinale e mentale.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

LA REDAZIONE CONSIGLIA

I più condivisi

Ecco in cosa consiste una dieta Lemme completa

L’avere un fisico sempre tonico e snello è il sogno di tante persone e per questo motivo si tende a cercare di mantenersi in forma svolgendo dell’attività sportiva oppure a seguire una dieta. In quest’ultimo caso, da decenni ormai sono presentati vari regimi alimentari che promettono di fare miracoli. L’ultima novità arriva da un farmacista italiano, il Dott.Lemme, che promette di far perdere 10 kg in un mese. Cerchiamo di scoprire in cosa consista una dieta Lemme completa.

Leggi tutto...

Ansia e alimentazione: tenere sotto controllo lo stress

Oggi, per curare ansia, insonnia e depressione, ci affidiamo spesso a terapie farmacologiche che ci rendono dipendenti; secondo uno studio australiano invece, una specifica dieta per combattere l'ansia, che si basa sul seguire una sana alimentazione può aiutare a combatterle.

Leggi tutto...

Diete alternative: sveliamone i segreti

Secondo gli esperti dell’alimentazione, nessuno stile alimentare alternativo coincide totalmente con quello ritenuto ideale per un soggetto adulto, perché la dieta, per essere sana, deve essere varia ed equilibrata.

Leggi tutto...

Peso ideale: alimentazione bilanciata e attività fisica

Il peso ideale di un individuo varia in base a fattori differenti, che sono età, sesso, corporatura, altezza, massa corporea ecc. La stragrande maggioranza delle persone desidera raggiungere il proprio peso forma, per motivi essenzialmente estetici, magari per togliere quella fastidiosa pancetta che non gli permette più di indossare quel paio di jeans tanto amati.

Leggi tutto...

Vitamina B7: le caratteristiche principali

Se si desidera dimagrire potrebbe essere utile una dieta a base di Vitamina B7 (Inositolo); questa sostanza può essere una ottima alleata soprattutto nei casi di gonfiore addominale. Una dieta che si basa sul consumo di questa sostanza permette di ottenere in poco tempo il proprio peso ideale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dieta Zen: disintossicare il corpo

La dieta zen, consente di disintossicare l'organismo permettendo di perdere fino a 2 chili in una settimana. La dieta è ovviamente a base di piatti orientali e apporta solo 1.200 calorie al giorno.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Omeopatia per dimagrire: perder peso secondo natura

Negli ultimi anni il tasso di persone che soffrono di obesità e che sono in sovrappeso è aumentato notevolmente rispetto al passato. Questo è dovuto in gran parte alle cattive abitudini alimentari e allo stile di vita stressante e sedentario, che la maggior parte delle persone conduce.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top