E' il desiderio un po' di tutti quello di riuscire a perdere peso il più velocemente possibile. Chiunque vorrebbe ottenere un corpo snello in poco tempo, anche se questo dovesse comportare enormi sacrifici. Ed è proprio quello che succede a molti da qualche anno a questa parte, soprattutto dopo l'avvento della tecnologia e di internet.

Il consiglio di un'amica, l'articolo letto su internet o sulla pagina di una rivista in molti casi arrivano a sostituire i preziosi consigli di professionisti che davvero se ne intendono di dimagrimento. Ci si dedica così a diete che promettono grandi risultati, ma che spesso ti costringono ad ingurgitare disgustosi beveroni o a consumare pasti vuoti, privi dei nutrienti principali indispensabili per la buona salute dell'organismo.

L’esigenza di perdere peso si fa poi sentire durante il periodo pre-estivo quando le giornate iniziano a diventare più lunghe, il sole inizia a splendere, il nostro umore migliora e sentiamo l’avvicinarsi delle vacanze estive che per molti di noi significano solo una cosa: mare, mare e ancora mare.
Andare al mare significa mettersi in costume ed è questo che fa affiorare tutte le nostre insicurezze relative al nostro corpo e che ci fanno venir voglia di “aggiustarlo” finché c’è ancora tempo, anche se poco, ignorando che è l’intero stile di vita a mantenerci per prima cosa sani che è ancora più importante di apparire belli.

Risultati momentanei

Inizialmente è molto probabile, anzi è praticamente sicuro, che questo tipo di diete funzionino. Ma si tratta di un risultato momentaneo. Sicuramente, ognuno di voi ha avuto un'amica/o che è riuscita a perdere un grande quantitativo di chili in pochissimo tempo seguendo una rigidissima dieta trovata su internet. Ma vi siete mai chiesti cosa succede dopo?
Nella maggior parte dei casi, dopo essere riusciti a perdere un certo peso, il dimagrimento si arresta di colpo, o va molto a rilento o addirittura capita che il percorso venga stroncato per mancanza di motivazione o perchè troppo rigido. Ma cosa peggiore, tutti i chili persi vengono riacquistati in breve, con gli interessi.

Ma quali sono queste diete vuote che promettono dei grandi risultati ma che in realtà potrebbero peggiorare la situazione? Vediamolo insieme:

  1. Dieta Naturhouse
  2. Dieta Dukan
  3. Dieta del dott. Lemme
  4. Tisanoreica
  5. Dieta Herbalife
  6. Dieta dei 3 giorni
  7. Dieta a Punti
  8. Dieta Detox
  9. Dieta Del Gruppo Sanguigno
  10. Dieta Del Supermetabolismo

Quindi, bisogna fare molta attenzione quando ci si trova di fronte ad una di queste diete. In sostanza, non esiste una dieta che va bene per tutti. Ogni organismo ha bisogno di un regime alimentare ricamato ad hoc per se. La dieta prescritta ad una donna non può mai andare bene per un uomo, una ragazzina o un anziano. E' molto importante rivolgersi ad uno specialista nel settore del dimagrimento, che in un primo momento vi prescriverà delle analisi per comprendere meglio il vostro stato di salute, dopodichè calcolerà il vostro indice di massa grassa e magra. Solo dopo i giusti approfondimenti, vi sarà dato uno schema alimentare da seguire.

Come si può pensare, nel caso della dieta Tisanoreica, di riuscire a perdere peso in maniera sana alimentandosi di sole tisane? E' pressoché ovvio che, tornando a mangiare in maniera normale (probabilmente anche più di prima visto il periodo di semi digiuno), si riacquisti tutto i chili persi con gli interessi.

Ricordiamo che lo scopo di intraprendere una dieta è quello di prendersi cura del proprio corpo e della propria salute. Non ha alcun senso investire il proprio tempo nel seguire un programma di perdita di peso, incompleto o sbagliato, magari spendendoci anche del denaro, senza poi conseguire alcun risultato e, addirittura, peggiorando la situazione iniziale.

Solo affidandosi a dei professionisti e allenandosi in maniera corretta sarà possibile ottenere risultati duraturi e perdere i chili in eccesso in maniera salutare.

Qualità o quantità?

Spesso queste diete si basano sul cambiamento delle quantità di cibo da assumere durante la giornata, finendo per dare il via a periodi di digiuno più o meno prolungato e più o meno evidente.
Per evitare di cascare in queste inutili soluzioni che si presentano sempre come facili, è necessario comprendere che è la qualità del cibo, i condimenti e la relazione tra quello che mangiamo nel corso di una giornata sono elementi molto più importanti della quantità che in ogni caso va sempre calcolata in funzione di fattori come l’età, il sesso, il peso attuale e tutti fattori che riguardano il fabbisogno giornaliero.
Puntate quindi sulla scelta di prodotti naturali, evitando cibi preconfezionati e fast food, cercate di cucinare il più possibile e in questo modo vedrete che il piacere di mangiare verrà da sé perché, come molti sanno, gustare un piatto preparato con cura e attenzione lo renderà sicuramente più buono.
Imparare a mangiare è infatti l’unico passo che bisogna fare per trasformare quello che viene comunemente definito “dieta” in un vero e proprio “stile di vita”, un cambiamento che non va collegato al repentino dimagrimento in vista della prova costume, ma l’inizio di un percorso che non possiede una meta perché coincide con la vita quotidiana.
Associare la dieta ad un periodo di crudeli privazioni, pensando di privarti di qualcosa che è un tuo diritto, è il modo peggiore per iniziare, rendendo ogni sforzo vano.
Quello che chiunque dovrebbe fare, quindi, sovrappeso o meno, è comprendere che alcune abitudini fanno male a tutti (la quantità di carboidrati che si assumono in una giornata, la quantità di zucchero nel caffè, la quantità di acqua che si beve) e che tutti quanti devono necessariamente assumere uno stile di vita consono per il mantenimento del proprio peso forma.



Potrebbe interessarti

Tema sull'obesità infantile: un problema in crescente aumento

L'obesità infantile, soprattutto nei paesi sviluppati, è attualmente un problema da tenere in considerazione. Sono infatti molti i bambini a rischio di obesità; l'obesità infantile è inoltre affrontata e sottolineata da molti nutrizionisti.

Leggi tutto...

Dieta dissociata: per regolare il metabolismo

La teoria di un regime dietetico di tipo dissociato fu concepita dal Dottor William Howard Hay circa 20 anni fa, nel 1921, infatti nel mondo questo stile alimentare è conosciuto anche sotto il nome di food combining e dieta Hay.

Leggi tutto...

Dieta ingrassante: aumentare la massa muscolare

Immagine d'esempio utilizzata nell'articolo Dieta ingrassante: aumentare la massa muscolare

E’molto strano sentir parlare di una dieta ingrassante eppure ci sono persone che vivono con preoccupazione la prova costume o che comunque non sono contente del proprio aspetto fisico, perché vorrebbero eliminare i chili di troppo. 

Leggi tutto...

La dieta del minestrone: dimagrire con l'aiuto delle verdure

La dieta del minestrone fu inventata da un cardiochirurgo del Sacred Memorial Hospital di St. Louis, per soggetti obesi cardiopatici che dovevano essere sottoposti a interventi di cardiochirurgia. Essa è infatti adatta esclusivamente a chi è in sovrappeso di almeno 7-8 kg; non è perciò consigliabile a chi ha solo qualche chilo di troppo. 

Leggi tutto...

Massaggio Ayurveda: l'antico trattamento indiano

Ayurveda è un termine di origine indiana che sta a significare “scienza della vita”, Ayus “vita”, Veda “conoscenza”. In generale L’Ayurveda è un sistema di medicina nato in India più di 5000 anni fa, con lo scopo di controllare la nostra via senza l’ostacolo della vecchiaia o della malattia.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

La dieta last minute: perdere velocemente peso

La dieta last minute (o dieta dell'ultimo minuto) è una dieta ipocalorica che consente di perdere al massimo 2-3 chili ed è consigliabile seguirla al massimo per cinque giorni. Durante questo periodo bisogna evitare l’allenamento troppo duro, preferendo esercizi di stretching o pilates per rilassare e allungare la muscolatura.

Leggi tutto...

Dieta macrobiotica: alimentazione Yin e Yang

Uno dei maggiori sostenitori della dieta macrobiotica è stato Nyioti Sakurazawa, un medico e filosofo, attratto della filosofia orientale. Secondo il dottor Sakurazawa, noto anche sotto il nome di George Ohsawa, un alimentazione corretta è l’unico modo per poter mantenere il proprio peso ideale e ridurre il rischio di contrarre alcune particolari patologie.

Leggi tutto...

Dieta Plank: scopri come perdere 9 kg in due settimane

Immagine d'esempio usata nell'articolo Dieta Plank: scopri come perdere 9 kg in due settimane

Le origini della dieta Plank non sono ancora conosciute, erroneamente la si associa alla Max Planck Society, il cui fondatore è Max Karl Ernst Ludwig Planck, un pilastro della fisica contemporanea, anche se il legame è privo di fondamenta.

Leggi tutto...

Esempio di dieta per aumentare la massa muscolare

Una dieta che riguardi la massa muscolare rappresenta un regime alimentare nel quale sono assunti in prevalenza cibi che aiutano appunto lo sviluppo e la crescita della massa del nostro corpo. La dieta per la massa è dunque composta da un’alimentazione ricca di proteine e carboidrati: le proteine servono a far crescere i muscoli mentre i carboidrati forniscono energia al corpo.

Leggi tutto...

10 diete dai risultati rapidi ma poco duraturi

E' il desiderio un po' di tutti quello di riuscire a perdere peso il più velocemente possibile. Chiunque vorrebbe ottenere un corpo snello in poco tempo, anche se questo dovesse comportare enormi sacrifici. Ed è proprio quello che succede a molti da qualche anno a questa parte, soprattutto dopo l'avvento della tecnologia e di internet.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La dieta last minute: perdere velocemente peso

La dieta last minute (o dieta dell'ultimo minuto) è una dieta ipocalorica che consente di perdere al massimo 2-3 chili ed è consigliabile seguirla al massimo per cinque giorni. Durante questo periodo bisogna evitare l’allenamento troppo duro, preferendo esercizi di stretching o pilates per rilassare e allungare la muscolatura.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Fanghi anti-cellulite: tipologie e consigli per applicarli

Il nemico numero uno delle bellezza delle donne è sicuramente la cellulite, un antipatico inestetismo delle pellle che provoca l'antiestetico effetto a buccia d'arancia. Fortunatamente è possibile combattere questo problema grazie all'uso dei fanghi anticellulite, di specifici trattamenti come il linfodrenaggio, creme apposite ecc.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali esercizi fare per ridurre i dolori della lombalgia

Il mal di schiena è uno dei malesseri più ricorrenti nelle popolazioni nord occidentali, ma le tipologie di dolori alla schiena sono molteplici e ognuna ha cause e sintomatologie diverse. La lombalgia, per esempio, è una condizione dolorosa della colonna vertebrale che non è una malattia di per sé, ma sintomo di altre patologie.

Leggi tutto...
Go to Top