Dieta dei tre giorni : dimagrire in poco tempo

La dieta dei tre giorni può essere seguita in modi diversi, sono infatti possibili molte variazioni della stessa. È bene ricordare in primis che questo regime dietetico, pur consentendo di perdere circa 5 kg, va effettuato non tanto per dimagrire, ma per depurare e disintossicare l'organismo, magari dopo periodi di sbagliata alimentazione, allo scopo di eliminare grosse quantità di liquidi dal corpo.

La dieta dei tre giorni permette infatti di accelerare i processi metabolici, favorendo un più veloce modo per eliminare liquidi e grassi in eccesso.

Caratteristiche della dieta dei tre giorni

Il regime alimentare di questo regime alimentare prevede solitamente il consumo di alimenti ricchi di fibre, di molti liquidi e di tanta frutta e verdura; mancano invece i carboidrati, le proteine e i grassi di origine animale e vegetale.

Non bisogna assolutamente continuare questa dieta oltre il periodo consigliato; si correrebbero grossi rischi per la salute e si potrebbero causare delle riduzioni dei processi metabolici.

Questa dieta va inoltre effettuata una volta ogni tre mesi, nella quale è consigliabile bere tè, tisane, evitando bevande che contengano eccitanti quali alcolici e caffè.

Un esempio di programma

Di seguito è illustrato un esempio di programma della dieta dei tre giorni, che vi permetterà di depurare il corpo e perdere velocemente i chili di troppo.

  • Colazione: tè verde o in alternativa caffè d'orzo, frutta, uno yogurt magro con circa 30/40 gr di cereali integrali.
  • Spuntino: frutta fresca
  • Pranzo: un frutto, verdure cotte al vapore o bollite, assieme a 50 gr di riso integrale oppure al pane integrale.
  • Spuntino: frutta fresca.
  • Cena: 80 grammi di carne magra (tacchino, pollo ecc.) con verdure cotte al vapore o bollite; minestrone di verdure che non dovrà contenere le patate.

Consigli utili

Com’è stato già detto in precedenza lo scopo di questa dieta è depurare l’organismo dalle scorie e dalla tossine accumulate, ideale dopo le feste natalizie e le abbuffate pasquali, ma non deve assolutamente essere considerato un regime dietetico, infatti, la dieta, deve essere seguito solo per tre giorni, trascorsi i quali, è importante cercare di seguire uno stile alimentare sano ed equilibrato. Quando si decide di seguire un regime alimentare dietetico è importante consultare prima il proprio medico curante, che sarà in grado di fornire tutte le informazioni utili di cui avete bisogno. Durante la dieta tre giorno non è necessario fare attività fisica, che però può essere seguita nei giorni a seguire per tenere il corpo in allenamento e bruciare una parte delle calorie assunte con il cibo. Per attività fisica s’intende anche una semplice passeggiata a passo svelto di almeno trenta minuti, preceduta da semplici esercizi di riscaldamento e seguita da stretching.

I segreti per non riprendere i chili persi

Al termine di una dieta di questo genere, la maggior parte delle persone ha perso circa cinque chili, ma è necessario seguire un regime alimentare bilanciato per evitare di riprenderli con la stessa velocità. Di seguito sono illustrati i segreti per non riprendere i chili persi durante una dieta dimagrante.

  • Fare cinque pasti il giorno, formati da un’abbondante colazione, che serve a dare al corpo la carica di energia sufficiente per iniziare bene la giornata, uno spuntino a metà mattinata, il pranzo, uno snack pomeridiano e la cena.
  • Praticare una moderata attività fisica, che non comporta necessariamente l’iscrizione in una palestra o in piscina, ma può essere anche una passeggiata in bicicletta nel parco a ritmo sostenuto o semplici esercizi di ginnastica a corpo libero da fare anche in casa, senza l’ausilio di particolari attrezzi.
  • Bere almeno due litri acqua naturale il giorno, tè e tisane.
  • Mangiare cibi ricchi di fibre, che hanno un elevato potere saziante e aiutano la digestione.
  • Limitare il consumo di bevande gassate ed evitare gli alcolici e i superalcolici.
  • Limitare il consumo di fritti o piatti elaborati in generale.
  • Utilizzare due cucchiai di olio extravergine di oliva il giorno, da suddividere chiaramente nei vari pasti. E’utile sapere che è possibile insaporire i cibi con spezie, aceto, succo di limone.
  • Diminuire l’uso del sale, nemico della pressione e alleato della ritenzione idrica.
  • Mangiare abbondanti porzioni di frutta e verdura.



Ultimi aggiornamenti




Contatti

Per contattare la redazione del sito Buonadieta scrivere all'indirizzo email enr.mainero@gmail.com

 

Buone Feste
Iscrizione newsletter

Abbonati ai FEED

Diete



 
www.buonadieta.it di Enrico Mainero - email enr.mainero@gmail.com - Roma -